05 giu 2010

Riqualificazione di tre piazze storiche, approvato il progetto


E’ stato approvato il progetto, portato avanti dall’assessore al centro storico Maurizio Carta, dal nome: “Progetto di riqualificazione degli assi monumentali”, questo progetto prevede lo stanziamento di circa 12 milioni di euro per riqualificare tre importantissime piazze lungo l’asse del Cassaro, le piazza in questione sono: piazza della Vittoria, piazza Marina e piazza Bologni.
Ma vediamo meglio i particolari del progetto che interessa le tre piazze di Palermo.

L’intervento più importante è quello relativo a piazza Marina, si cerca di agevolarne la pedonalizzazione e l’uso come luogo di aggregazione. L’intervento prevede:
* rifacimento di pavimentazione e marciapiedi e ridefinizione delle aree pedonali (per 3.8 milioni di euro);
* nuovo arredo urbano (300 mila euro);
* restauro recinzione della vialla Garibaldi (170 mila euro);
* nuova illuminazione di piazza e fontana (176 mila euro).

Il secondo intervento per dimensione è quello previsto per piazza della Vittoria, l’intervento prevede:
* rifacimento di pavimentazione e marciapiedi (1.06 milioni di euro);
* nuovo arredo urbano (730 mila euro);
* illuminazione (430 mila euro);
* restauro del complesso marmoreo (672 mila euro).

Ultimo intervento, comunque importantissimo, è quello relativo a piazza Bologni e prevede:
* rifacimento di pavimentazione e marciapiedi (770 mila euro);
* illuminazione (15 mila euro);
* interramento di cavi elettrici e telefonici (46 mila euro).

L’assessore ha specificato come questo sia solo il primo passo che vedrà i successivi interventi in altre piazze del centro storico cittadino, quali: piazza San Domenico, piazza Borsa, piazza Sant’Anna, piazza Kalsa, piazza Magione e Foro Italico.

Gli intenti sono buoni, speriamo davvero che questi interventi portino ad una reale pedonalizzazione delle piazze che sono dei veri e propri gioielli abbandonati a se stessi e rovinati dalla presenza perpetua della auto. Inoltre è importante notare come a piazza Bologni si pensi all’interramento dei cavi elettrici e telefonici che spesso rovinano le facciate dei palazzi più belli, anche restaurati.


piazza bologni palermopiazza della vittoria palermopiazza marina palermopiazze palermorestauro centro storico palermorestauro palermo

34 commenti per “Riqualificazione di tre piazze storiche, approvato il progetto

Comment navigation

  • MAQVEDA 17489
    06 giu 2010 alle 14:07

    @Fabrivit, p. s. ovviamente anche a me piazza Indipendenza fa schifo per com’è, specie perchè molto battuta dai turisti.

  • Fabrivit 256
    06 giu 2010 alle 14:49

    @maqveda
    il problema non è che l’uno esclude l’altro, il problema è che non ci sono i soldi per tutto, Quindi cosa scegliere???
    Piazza Bologni:
    * rifacimento di pavimentazione e marciapiedi (770 mila euro);
    * illuminazione (15 mila euro);
    * interramento di cavi elettrici e telefonici (46 mila euro).
    Ma che interventi sono? Ma a cosa servono se il contesto fa schifo, se i palazzi attorno crollano??? Come si dovrebbe fare?
    1. Pedonalizzo (vaffanculo ai posteggiatori, ricordo che quando si provò a pedonalizzare e si acvcantonò l’idea fu anche per colpa loro)
    2. Esproprio i palazzi: non è tollerabile che dei MONUMENTI di quel livello versino in tale stato.
    3. Eseguo i lavori di contesto che sono stati finanziati ora.
    Qua non ne capiscono nulla di programmazione, 4 interventi a casaccio che non risolvono la situazione.
    Gli interventi di piazza marina SONO ASSOLUTAMENTE PROPAGANDISTICI ED ELETTORALI!! MA SCHERZIAMO CHE CON TANTE NECESSITA’ URBANISTICHE CHE CI SONO SI PARTA DA UNO DEI POSTI IN CONDIZIONI MIGLIORI?? PERCHè NON COMINCIANO COL FARE SGOMBERARE QUELL’ABUSIVO DEL VASTIDDARO??? OPPURE PERCHè NON RIDANNO UN PO DI DECORO RIDUCENDO LE OCCUPAZIONI DI SUOLO PUBBLICO DEI 200000 RISTORANTI CHE CI SONO?????
    CHE GESTIONE PESSIMA DEI NOSTRI SOLDI…
    Che vergogna, mi verggno di essere amministrato da certa gente…

  • Fabrivit 256
    06 giu 2010 alle 15:05

    Lancio un’idea ai ragazzi di mobilita.
    Perchè non si comincia a lavorare veramente per la città tutti assieme? La mia idea. E’ quella di creare dei sondaggi sugli interventi più urgenti per la città divisi per zone geografiche per aree d’interesse specifiche, un esempio di sondaggio:
    Zona Cassaro (Urbanistica):
    Quali interventi di recupero ritieni più urgenti
    - Recupero Villa Bonanno
    - Recupero Piazza indipendenza
    - Recupero Piazza Marina
    - Recupero Via Venazia
    - Restauro Prospetti

    Zona Cassaro (Viabilità):
    Quali interventi di recupero ritieni più urgenti
    - Zona pedonale da cattedrale ai 4 canti
    ecc…

    Così diamo un minimo di indicazione a questa pietà di amministratori su cosa i cittadini ritengono più urgente, visto che loro ragionano solo in termini di voti elettorali

  • Andrea Bernasconi 12
    06 giu 2010 alle 19:06

    fabrivit:
    ùil mio intervento circa la possibilità di destinare soldi verso palazzi è condizionata dalla realtà degli ultimi anni: i restauri che si possono vedere in tutto il centro sotrico non ci sarebbero stati senza i famosi bandi, iniziati a fine anni ’90, in cui i proprietari avevano un contributo a fondo perduto per una certa percentuale (e la minaccia dell’esproprio in caso contrario) per rimettere su gli edifici.

    rimango dell’idea che una mole così grossa di soldi tutta in una volta (12 milioni per lavori al centro non si vedono tutti i giorni…) poteva essere dirottata per riqualificare un’intera area (scegliete voi quale) molto più degradata. Piazza Marina è uno dei posti migliori del centro, e credo che su questo non ci piova. diciamo che la considero una bella occasione sprecata per rimettere in sesto un’intera area (per questo avevo suggerito la piazza del garreffello, che di fatto è una zona di guerra).

    Su piazza indipendenza un solo appunto: credo che ora sia il momento meno opportuno per programmare qualsiasi cosa… prima devono finire i lavori del passante in quella zona e rivedere (profondamente) la viabilità.

  • Orazio 714
    06 giu 2010 alle 20:12

    Mi sembrano lavori inutili su piazze tr ale meglio tenute della città.

    Un esempio per tutti: restauro recinzione della villa Garibaldi (170 mila euro).

    L’ultimo restauro è stato relativamente recente e la recinzione è regolarmente danneggiata dai rigattieri che la domenica vi appendono di tutto, nella più totale assenza dei vigili urbani, che anche se ci fossero non conterebbero un bip.

    Vorrei dire che per dare una mano di antiruggine e vernice quella cifra mi pare anche spropositata, ma tant’è.

    Bernasconi non dice poi male, anzi, condivido.

  • Fabrivit 256
    06 giu 2010 alle 22:11

    @ Bernasconi
    Io avrei preferito che i restauri non ci fossero stati vista la mole di soldi date in mano a speculatori che hanno comprato case disastrate a prezzi da fame, le hanno ristrutturate, si sono fatti pagare con i nostri soldi per rifare i prospetti e OGGI LE RIVENDONO AL PREZZO DEI DIMANTI!!
    Ho criticato allora questo tipo di provvedimenti e sarei incoerente se non li criticassi oggi. Amia, amat e gesip e così via vanno a rotoli, l’ultima cosa da fare è dare ancora i soldi ai privati…

    Credo che siamo un po tutti daccordo sul fatto che sti lavori siano uno spreco di danaro pubblico. O meglio una cattiva gestione. Sto assessore Carta è come tutti quelli che lo hanno preceduto, inutile, come lo è tutta questa amministrazione comunale. Che pietà. DImettetevi!!!! A casa tutti!!! Peggio di questi non ce ne sono.

  • Otto Mohr 47
    06 giu 2010 alle 22:12

    Io proporrei invece l’assessore Carta prossimo sindaco di Palermo…uno dei pochi che si da fare!

  • Fabrivit 256
    07 giu 2010 alle 6:49

    @ Otto Mohr
    ahahahahahahahah….ahahahahahhhaahahahah…..troppo bella sta battuta…ahahahahahahaahahahah…….ahhahahhahaah scusate ma non si può non ridere….si da da faree…ahahahahhhhh.
    A BUTTARE I NOSTRI SOLDI, ECCO A COSA SI DA DA FARE L’ASSESSORE CARTA, E CI RIESCE BENISSIMO!!!! COMPLICE DI QUELLA M….CCIA DI CAMMARATA!.

  • Paco 7942
    07 giu 2010 alle 9:19

    @ fabrivit, stai scherzando, Carta si da da fare come pochi e sicuramente questi non sono soldi sprecati. Le piazze principali devono diventare gioielli, piazza marina attualmente non è messa male ma è cmq degradata secondo gli standard europei. Non scherziamo.

  • blackmorpheus 54519
    07 giu 2010 alle 9:39

    @fabrivit

    Carta è forse l’unico che si salva in tutta sta amministrazione…almeno per ora. Questo perché è un tecnico che lavora nel suo settore, non gli è stato assegnato un ruolo che non gli compete, come magari succede in altri assessorati. Certo, di belle parole finora ne abbiamo sentite, ora però vogliamo vedere i fatti, perché senza quelli le parole non contano nulla.

  • Otto Mohr 47
    07 giu 2010 alle 11:36

    Questi non sono per nulla soldi sprecati…dici che andrebbero spesi per fare altre cose, ma se hai bene letto nell’articolo c’è scritto:
    “L’assessore ha specificato come questo sia solo il primo passo che vedrà i successivi interventi in altre piazze del centro storico cittadino, quali: piazza San Domenico, piazza Borsa, piazza Sant’Anna, piazza Kalsa, piazza Magione e Foro Italico”.
    Anche se ora vogliamo vedere i fatti, sull’impegno dell’assessore non ci piove, in primis per essersi prodigato per pedonalizzare, anche se col contagoccie, dopo anni di sollecitazioni, via Roma e via Maqueda…fino ad un anno fa sarebbe stato impensabile!

  • Fabrivit 256
    07 giu 2010 alle 21:44

    @Paco
    Non scherzo e sono convinto di quello che dico, è uguale a tutti gli altri. Gli elogi del nulla, cioè di quello che ha fatto fin’oro, non mi piacciono. E se qualcosa l’ha fatta sono proprio degli interventi non necessari in questo momento.
    Scusa ma che vuol dire che è degradata secondo gli standar europei?? Facciamo così portiamo allo standard europeo piazza marina, quando vengono degli amici stranieri li porto a piazza marina e li restano perchè è l’unica secondo gli standard europei, certo come no. MA scherzi? Parli di standard europei di una piazza quando basta fare due passi e siamo a standard ZIMABABWE. PEnso sia più corretto e URGENTE portare nella media decenza le piazze che oggi sono in condizioni pietose tipo Kabul che spendere un botto di soldi per avere piazza marina “secondo gli standard europei”, fidati piazza marina per ora vabe ne così com’è, ci sono intervanti più urgenti!

    @Otto Mohr
    Guarda che anche io so leggere e scrivere, almeno a questo ci arrivo…
    Ma in questa città tutti di proclami si sono aperti la bocca di una dimensione pari a quella del…e mi fermo qua perchè non voglio essere volgare. E questo Carta se l’è aperta ancora di più, ma ancora non ha fatto nulla se non spendere male i primi soldi che gli sono passati davanti, sarà stata l’emozione???


Lascia un Commento