26 mag 2010

Nuove delibere per restauro e manutenzione in centro storico


Apprendiamo da una nota ufficiale:

Gli interventi di restauro, recupero e manutenzione degli edifici e degli spazi pubblici nel centro storico non sono destinati solo al recupero della qualità del tessuto urbano, ma sono una importante leva per l’economia e il mercato del lavoro in un momento di criticità. E’ importante ricordare che le maestranze che lavorano nel centro storico devono avere le idonee caratteristiche e competenze per agire con la massima professionalità.

Le delibere relative ad interventi di manutenzione in centro storico e già operative sono le seguenti (per ognuna di esse si indica una stima delle maestranze che saranno coinvolte):

50.000 euro per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sugli edifici comunali, attraverso un appalto aperto: 5 persone x 12 mesi (in corso di affidamento);

200.000 euro per manutenzione ordinaria e straordinaria sugli spazi aperti (marciapiede del Foro Italico area Palchetto, area Oratorio dei Bianchi, etc.): 4 persone x 6 mesi (affidamento entro 1 mese);

214.000 euro per un appalto pubblico relativo a 10 interventi di rinnovo degli impianti esistenti o di completamento dei punti luce: piazza San Domenico, piazza Santo Spirito, strada dei Pellegrini, salita SS. Salvatore, via Chiaramonte, via San Cristoforo, vicolo San Carlo, via Sant’Agostino, via Beati Paoli e piazza Beati Paoli, via Fastuca, salita Artale e piazza Santa Sofia e vicoli relativi: 5 persone x 5 mesi (in corso di affidamento)

400.000 euro per l’edilizia pericolante: 5 persone x 3 mesi (in corso).

5.000.000 di euro (da fondi CIPE) per interventi di manutenzione straordinaria per l’illuminazione pubblica nel centro storico (Villa Giulia, Piazza Indipendenza, Foro Italico, perimetrale del centro storico, etc.): 70/80 persone per 12 mesi (inizio entro l’anno).

Al piano di interventi urgenti si aggiungeranno le economie dei fondi per l’emergenza sismica, dalle quali sarà destinato 1 milione di euro al completamento di interventi di restauro strutturale di edifici in modo da restituirli in tempi brevi alla fruizione (uno degli interventi già decisi è relativo al Complesso dello Spasimo).

A queste risorse si affiancheranno quelle prodotte dalle economie prodotte dai bandi di finanziamento ai privati, di cui circa 1,5 milioni e mezzo di euro verranno destinati ad interventi di manutenzione degli spazi pubblici.

Infine, l’Assessorato al Centro Storico ha presentato alla Regione Siciliana un progetto esecutivo per la manutenzione ordinaria, straordinaria e l’arredo urbano di Piazza della Vittoria, Piazza Bologni e Piazza Marina per un totale di circa 12 milioni di euro: 30-40 persone per 30 mesi (in corso di finanziamento).


Edifici storicifondi centro storicofondi cipepiazze palermorestauri

9 commenti per “Nuove delibere per restauro e manutenzione in centro storico
  • Roberto1 520
    26 mag 2010 alle 8:30

    Secondo me, contemporaneamente a questi interventi, bisognerebbe fare una massiccia campagna di bonifica e controllo del centro storico che oggi è cosparso di discariche a cielo aperto dovunque. La grascia potrebbe vanificare qualsiasi seppur necessario intervento per rendere il centro storico più vivibile e più frequentabile da parte dei turisti.

  • Portacarbone 70788
    26 mag 2010 alle 9:51

    Più che altro, trovo prioritario regolamentare la mobilità, visto che il corso Vittorio Emanuele ha un manto stradale orribile, degno delle peggiori trazzere, e vi è la più totale anarchia nel sostare lungo e sopra i marciapiedi.
    Per non parlare dei motori. Io inanzitutto partirei da lì.

  • aziz 74
    26 mag 2010 alle 16:52

    Importantissimo recuperare le piazze che sono dei veri gioielli e sarebbero un attrattiva in più per il turismo se recuperate come si deve,ovviamente pedonali e quindi senza parcheggiatori abusivi tra le scatole.

  • tasman sea 20
    26 mag 2010 alle 18:34

    esattamente che tipo di lavori sono previsti allo spasimo?
    molti locali del complesso, prima della chiusura definitiva, erano già inagibili.
    mi chiedo se non s’intenda restaurarli.

  • mars 76 0
    07 giu 2010 alle 17:00

    All’assalto di Milano, Perugia, Palermo
    in Week-end

    Sabato 12 e domenica 13 giugno torna “Allariscossa-giochi d’assalto ambientale”, iniziativa ideata dal Fai per riscoprire la storia e le tradizioni della propria città divertendosi

    Riscoprire la storia e le tradizioni della propria città divertendosi. È quello che promette Allariscossa-giochi d’assalto ambientale, iniziativa ideata dal Fai (Fondo Ambiente Italiano) e realizzata in collaborazione con Telecom Italia, con la regia di Esterni e con il patrocinio dei Comuni protagonisti che, dopo il successo dell’edizione 2009, quest’anno vede coinvolte in contemporanea, oltre a Milano (dove lo scorso anno ha richiamato più di mille partecipanti), anche Perugia e Palermo.

    Per conoscere i mille volti degli ambienti urbani e socializzare con altri protagonisti della vita cittadina, l’appuntamento è sabato 12 e domenica 13 giugno. In una notte e un giorno ragazzi, famiglie, studenti, cittadini, turisti avranno diciassette ore a disposizione per rispondere a domande, cimentarsi con prove fotografiche, coinvolgere i concittadini, sfidarsi con perfomance estemporanee, scoprire la storia e le antiche tradizioni di monumenti e luoghi dimenticati. Il tutto interagendo con i luoghi e le persone, sfruttando le molte potenzialità offerte dalle tecnologie digitali. Non mancheranno poi prove divertenti come improvvisazioni musicali all’alba, pic-nic insoliti ed esercitazioni in dialetto.

    Per partecipare a questo gioco a squadre multimediale è sufficiente iscrivere la propria squadra, composta da un minimo di 2 fino a un massimo di 5 persone, collegandosi al sito Allariscossa.it (la quota per squadra è di 15 €) o rivolgersi, a partire da giovedì 10 giugno, a uno degli infopoint allestiti per l’occasione nelle tre città (per informazioni sugli orari degli infopoint, visitare il sito di Allariscossa).

    E per le squadre vincitrici, tanti premi in palio pensati appositamente per vivere la città e il tempo libero: biglietti d’ingresso nei musei, nei cinema e nei teatri, libri e dvd, week-end fuoriporta, viaggi aerei e soggiorni all’estero. Ma anche nuove avventure, corsi di cucina, bungee jumping, attrezzature da campeggio. Di seguito il programma del gioco in dettaglio.

    Giovedì 10 giugno: apertura degli infopoint, iscrizioni e ritiro dei kit di partecipazione
    Infopoint Milano: Piazza Cadorna
    Infopoint Perugia: Piazza della Repubblica
    Infopoint Palermo: Piazza Verdi – davanti al Teatro Massimo.

    Sabato 12 giugno: – dalle ore 19 alle ore 24: feste di apertura nelle piazze degli infopoint – dalle ore 24: distribuzione delle prove alle squadre iscritte e inizio del gioco.

    Domenica 13 giugno: – dalle ore 00.01 fino alle ore 17: svolgimento libero delle prove e consegna risultati – dalle ore 19: festa conclusiva e cerimonia di premiazione delle squadre vincitrici nelle tre città.

  • mars 76 0
    07 giu 2010 alle 18:21

    Quindi si gioca pure tutta la notte, è un tour de force!
    O si fa una staffetta fra i componenti della squadra?


Lascia un Commento