26 mag 2010

Chiusura via Malaspina: lavori nuova bretella stradale


Proseguono i lavori per la realizzazione di una bretella stradale provvisoria presso l’area Lolli in via Malaspina. Ciò per consentire la chiusura temporanea della strada presso il passaggio a livello, e  la prosecuzione delle fondazioni inerenti la nuova galleria del Passante Ferroviario.


Una visuale della strada, lato Ganci rosticceria.

La mappa inerenti i lavori

Al momento della chiusura della strada, la quale avverrà molto probabilmente fra Giugno-Luglio, ci auguriamo di non assistere  al festival  delle bugie e disinformazioni, così come avvenuto su Piazza Indipendenza….


lollipassante ferroviario lollipassante ferroviario palermopassante ferroviario via malaspina

20 commenti per “Chiusura via Malaspina: lavori nuova bretella stradale
  • emmegi 717
    26 mag 2010 alle 14:49

    Qui non si rischia (quasi) niente.
    Nel senso che non si può chiudere via Malaspina senza prima aprire la nuova bretella.
    Non penso però che sarà consentita l’ uscita da via Cantore. Quindi da via Generale di Maria si potrà raggiungere via Malaspina attraverso via Terrasanta, via Cusmano e via Catania.

  • Antonio Beccadelli 0
    26 mag 2010 alle 15:49

    A proposito (#1) della soletta in direzione Notarbartolo: qualcuna/o sa dirmi cosa diverrà a lavori ultimati? Forse un posteggio? Personalmente mi piacerebbe – ma non so se la cosa è realisticamente e tecnicamente fattibile – che divenisse una pista ciclabile con verde attrezzato che arrivi almeno sino a via Notarbartolo.

  • Fabion54 48894
    26 mag 2010 alle 16:49

    Io ancora non ho chiara una cosa…Dal ponte sulla trincea alla strada c’è un bel dislivello, dalla mappa si evince che dal “ponte” si accederà direttamente a via Malaspina, ma c’è un dislivello abbastanza consistente oltre ad esserci pure un muro, un edificio e le barriere anti-rumore!
    Non sarebbe più logico fare uscire le macchine da un cancello dell’ex posteggio subito dopo via Turrisi Colonna?
    Quindi ricapitolando:
    Da Ganci giro a dx, passo il ponte e poi a che altezza mi trovo in via Malaspina?Ci sarà uno scivolo?

  • Metropolitano 3355
    26 mag 2010 alle 17:55

    In effetti pure io avrei optato per l’uscita da via Malaspina a Piazza Lolli
    Così si collegava direttamente Via Lolli (dove c’è CD, FotoOttica e Carta Sud) a Piazza Lolli ed il relativo parcheggio (dove c’è il cinema Dante).
    In ogni caso la bretella almeno serve per evitare di chiudere il traffico quando l’impresa di scavo lavorerà per il solettone all’altezza dell’ex P/L.

  • emmegi 717
    26 mag 2010 alle 18:31

    Uscire oltre la via Catania, per chi proviene da via Notarbartolo e da via Cataldo Parisio ed è diretto verso piazza Croci, significa dover tornare indietro e fare giri viziosi.
    Figuriamoci andare molto oltre.
    In più per arrivare direttamente in via Marconi ci sarebbero da abbattere edifici ed attraversare un parcheggio privato.

  • Metropolitano 3355
    26 mag 2010 alle 19:59

    …a meno che per privato non intendevi per i residenti, boh, non ho capito.
    Ma ad ogni modo nessuno è disposto ad abbattere edifici per far passare macchine; già ci sarà la nuova connessione che in sostanza servirà solo per bypassare la parte stradale in corrispondenza dell’ex P/L perchè lì devono completare i lavori della soletta.

  • emmegi 717
    26 mag 2010 alle 20:43

    @antony977
    Nell’ ordinanza che hai riportato leggo che la nuova bretella, a doppio senso di marcia, sbocca all’ altezza di via Catania.

  • antony977 166188
    26 mag 2010 alle 21:54

    @emmegi, esatto.Bisogna anche agevolare quelli che proverranno da via Cantore.
    Altrimenti c’è il rischio che qualcuno possa usare anche qui parole quali “riserva indiana” :D

  • Metropolitano 3355
    27 mag 2010 alle 10:11

    @ tasman sea, nulla è impossibile però in base a come siamo governati anche le cose più facili diventano quasi impossibili. Sfido io se già faranno un ponte automobilistico tra via Lodato e Guadagna.

  • Antonio Beccadelli 0
    27 mag 2010 alle 10:58

    @Tasman Sea (#13)

    Ti ringrazio per l’informazione. Mi permetto, però, di dissentire dall’espressione “meraviglioso progetto” che ho letto sulla scheda da Te indicatami. Mi pare – per dirla in breve – la solita “cementificazione palazzinara” ammantata di progresso e modernità. Terribile, in particolare, a mio avviso, l’idea del grattacielo. In una Palermo cresciuta in maniera selvaggia e con un’edilizia priva di pregio, l’unica cosa che possa qualificarla (anche se i danni fatti non sono più recuperabili!) è la sistemazione a verde pubblico di ogni spazio disponibile (ovviamente non un verde “imbalsamato”, ma fruibile dai cittadini e percorribile con mezzi non inquinanti).

  • antony977 166188
    27 mag 2010 alle 13:38

    @Beccadelli, si è prevista la sistemazione a verde di tutta l’area Lolli fino a Notarbartolo.Ed un eventuale grattacielo dove conglomerare tutti gli uffici ed assessorati regionali

  • tasman sea 20
    27 mag 2010 alle 18:00

    @beccadelli
    daccordo con te in tutto. sarebbe comunque bello se quello spazio si trasformasse in un viale alberato con piste ciclabili, come nel progetto.

  • Antonio Beccadelli 0
    27 mag 2010 alle 21:09

    @Antony (#16)

    Mi permetto di far notare che la Regione Siciliana persegue da sempre la miope politica degli edifici in affitto; la spiegazione più benevola è che così risparmierebbe sulle spesse di manutenzione, la meno benevola è, invece, che dietro questa “politica” si celi la tutela di ben definiti interessi economici di natura privata.

    Per altro, la Regione Siciliana potrebbe realizzare il suo centro direzionale su una vasta area già di sua proprietà: il c.d. “fondo Gelsomino” (fra via Uditore e viale Regione Siciliana, dove, per intenderci, aveva domicilio il latitante Totò Riina). Ma tale realizzazione è molto di là da venire; si pensi soltanto che la regione Siciliana (indebitata fino al midollo) tende a vendere anche gli uffici di cui dispone (ad esempio l’edificio dell’Assessorato delle Risorse Agricole ed Alimentari è stato “ceduto” alla Pirelli Leasing).

  • piepa93 6
    28 mag 2010 alle 15:50

    ho delle foto sulla soletta che stanno facendo verso via notarbartolo, a chi invio le foto????

  • giu78 13
    31 mag 2010 alle 13:11

    speriamo che realizzino aree verdi con piste ciclabili, ma soprattutto che il tutto sia totalmente vietato alle automobili..


Lascia un Commento