20 mag 2010

Ecce homines….


Sintesi dell’incontro a villa Trabia con il vicesindaco Scoma e il comitato di Cardillo:

- Non ci siamo sottratti al confronto
- Si sono presentati con bandiere e striscioni al tavolo tecnico
- Ci siamo presentati con dichiarazioni contraddittorie dei rappresentanti del comitato che avevamo raccolto in questi anni, e foto che dimostravano i lavori reali che si stanno attuando in quella zona
- Alla presenza di un contradditorio uno dei nostri è stato etichettato come “diffamatore”, “disinformatore di mestiere”, “povero disgraziato“, “cretino“, “imbecille
- Hanno preso il seguente commento dall’articolo di Mobilita Palermo “Ma poi stessimo parlando di un elegante quartiere di villini liberty o di un borghese quartiere ottocentesco, Cardillo è proprio una di quelle porcate che ha contribuito a distruggere la Piana, quindi se si dovesse parlare di vera e propria riqualificazione si dovrebbe semmai ipotizzare la totale demolizione del quartiere (ovviamente non dico sul serio, ma quando ce vò ce vò)” e l’hanno incollato al testo dell’articolo, facendo passare il tutto come un nostro pensiero, e accusandoci di volere Cardillo RASA AL SUOLO. Al di là della manovra a dir poco volgare e in mala fede, il commento era ovviamente totalmente ironico ed è pure specificato tra parentesi.
- A ogni replica, il nostro uomo (“ecce homo”!) si è visto tappare la bocca attraverso insulti, accuse e urla

Questo è il livello del confronto tanto auspicato.

Unica nota positiva di questo pomeriggio che non merita altri commenti: alla fine del “dibattito” abbiamo avuto una chiacchierata fuori col consigliere Ferrandelli, che prende le distanze dal trattamento riservatoci e che ci rassicura con la sua posizione. Il consigliere infatti concorda pienamente sul fatto che l’opera sia di importanza fondamentale per la città e che non possa essere bloccata. In quanto rappresentante della gente, ha rimarcato il suo dovere nel tentare di ottenere un interramento senza che questo comporti la sospensione dei lavori. Se verrà dimostrata la non fattibilità del tutto, il consigliere ne prenderà atto. Ferrandelli ha inoltre mostrato il suo apprezzamento per il nostro contributo, attraverso il quale abbiamo dimostrato che esiste un’altra voce in città che ha mostrato con forza la necessità di vedere completa un’opera di questa importanza quanto prima possibile per il bene di tutta la città

Articolo precedente

38 commenti per “Ecce homines….

Comment navigation

  • antony977 166188
    20 mag 2010 alle 22:52

    Che dire…
    Al mio ingresso, si è subito levata una voce “talè cu c’è”…
    Ho ascoltato in silenzio ben 10 persone appartenenti al comitato cardillo, e senza interrompere nessuno di loro.
    Un becero tentativo quello di far passare il commento (ironico) di un utente, per il pensiero di MobilitaPalermo.Troppo losco giocare in manierà così squallida.
    Infatti, 5 minuti dopo cominciava il mio intervento, accompagnato da vari insulti e ripetute interruzioni.Quel gioco losco, veniva così smentito sotto gli occhi del Vicesindaco Scoma e Ass. Rappa :D
    Nonostane le foto e l’evidenza, si sentivano solo urla nei miei confronti e quanto riportato nell’articolo.Il tutto sotto gli occhi anche di qualche giornalista lì presente.
    Parlando in disparte con altre persone, ho avuto conferme di tanta disinformazione: chi affermava che è stato tutt’ora completato un sottopassaggio per gli handicappati a Cardillo (è invece la futura fermata);
    Chi addirittura disconosceva totalmente la maxi strada, dopo aver fornito mappe dei percorsi e fotografie.
    Qualcun’altro chiedeva quale fosse il sito di MobilitaPalermo dove poter trovare queste informazioni.
    Altri che dichiaravano di commettere ripetutamente infrazioni del codice della strada, e confidenzialmente ammetteva che “..scocciava dover arrivare a casa tramite via San Lorenzo anzichè contromano tramite via Costantino…”.
    Qualcun’altro disconosceva luoghi quali l’ex e.m.s.
    Mi spiace per qualche stretta di mano, che si è ritenuta falsa dato che 10min. dopo riprendeva ad insultare.
    Non aggiungo altro.Ma mi fa piacere che quel losco tentativo di farci passare per coloro che vogliono Cardillo rasa al suolo, si sia frantumato sotto gli occhi dell’amministrazione comunale.

  • civispanormitanus 164
    20 mag 2010 alle 22:53

    Io sono sicuro che questa gente appartenga alla Palermo che è stata negli ultimi decenni, la Palermo di oggi, la Palermo del futuro, la Palermo che ci crede la pensa diversamente. Non ascoltiamo chi non ci crede, non ascoltiamo chi ci minaccia, non ascoltiamo chi ha nostalgia, questa città vuole il cambiamento, lo desidera, lo pretende e lo pretende da noi, se ci minacciano, se ci insultano, vuol dire che l loro battaglia è quasi persa!

  • samir 230
    20 mag 2010 alle 22:58

    @ Babausette……che bello il tuo MAFIA STYLE…..!!!

    proporrei una denuncia da parte del comitato per le minacce non proprio “velate”…DOBBIAMO TUTELARCI…

  • Portacarbone 70788
    20 mag 2010 alle 23:17

    Premesso che i presupposti per un “confronto” non c’erano assolutamente vista l’aria da “tiro al bersaglio” che si respirava, abbiamo voluto esserci per esporre le nostre conoscenze e metterle a disposizione di tutti (perchè comunque non avevamo niente da nascondere), ma dall’altra parte c’era tutto tranne che voglia di confrontarsi.
    Questo è il risultato e ci dispiace perchè si è persa un’occasione di dibattito e scambio di idee tra cittadini che dovrebbero remare tutti dalla stessa parte.

    Nei miei studi di urbanistica spesso si parla, soprattutto in questi ultimi anni, della mancanza di partecipazione nella pianificazione della città.
    Se per “partecipazione” dal basso si intende quella di oggi, che ben venga questa mancanza.

  • piero82 503
    21 mag 2010 alle 0:40

    Bhe FERRANDELLI non è diverso da SCOMA o qualsiasi altro politico di questa città!
    Quindi,questa solidarietà mi sa tanto di prostituzione(come tutti i politici fanno)solo per attirare a se simpatie,e cioè VOTI!

  • giacomino 7
    21 mag 2010 alle 1:21

    io non credo che il palermitano medio si svegli la mattina e decida di mettersi in mezzo ad una rotaia per sostenere qualcosa di giusto o che riguardi la pace nel mondo o i gas serra.
    Questi abitanti di cardillo, preoccupati, e giustamente – permettetemi, dei lavori che per qualche anno interesseranno la loro borgata, con la chiusura di due strade, che voi chiamate “budello”, ma sempre le uniche che per ora collegano il quartiere con la circonvallazione,… e con una strada che dovrebbe dribblare il problema, ma che per adesso è solo un cantiere, almeno così sembra dalle foto che avete prodotto …
    Questi abitanti, dicevo, sono stati istigati a fare qualcosa di eclatante per attirare l’attenzione, perchè in questa città funziona così, perchè i politici, qui, così intendono il loro lavoro … e per la cronaca, non c’era solo ferrandelli al sit-in dell’altro giorno, ma anche salvino caputo – e nessuno l’ha mai citato…
    Di questo post non amo il titolo, ECCE HOMINES…forse ECCE COMITATUM ci stava meglio… e non amo il commento di PORTACARBONE “Se per “partecipazione” dal basso si intende quella di oggi, che ben venga questa mancanza”, che lo so che è dettato dalla frustrazione e che non significa “siccome siamo più “imparati” di Voi che vivete nelle “farmville”, fate fare a Noi che ne capiamo di più” – ma tanto si avvicina…
    Onore a MobilitaPalermo perchè non si sono fatti intimidire, e se vogliono li accompagnamo ad ogni riunione con questi comitati, e spero che invece che infischiarsene, come suggeriva qualcuno, ci provino fino alla fine a rappresentare UN punto di vista diverso da chi in quel posto ci abita.
    Ma è sempre un punto di vista, e svido chiunque di Voi ad affermare che la chiusura di una strada non è un problema: esistono tante piccole strade, obsolete come le chiamano i ragazzi di mobilita, che percorriamo ogni giorno quando troviamo la coda nella strada principale e che ci risolve i problemi quando siamo in ritardo.
    Ci vuole condivisione nei progetti, e questa la può portare solo il confronto.
    Credo nel dialogo, ed infatti Ferrandelli è stato sputtanato alla prima occasione…

  • Panormus 201
    21 mag 2010 alle 7:30

    C’era da aspettarselo. Io non so cosa ci stia sotto o se ci siano interessi di qualcuno, certo è che questo cosiddetto Comitato di Cardillo tutto vuole tranne che il dialogo costruttivo o il confronto civile. Ma poi, chiedo: quante persone di quel gruppo si sono presentate a Villa Trabia? A mio parere, se doveva essere un “tavolo” avrebbero dovuto invitare al massimo due o tre persone per ogni parte, ma mi pare di capire che non sia stato così… o sbaglio? Quanto a Ferrandelli, quello che vi ha detto “fuori” perchè non lo ha detto pubblicamente e perchè ora non lo fa scrivere sui giornali? Se lo facesse mi diventerebbe più credibile e anche più simpatico :)

  • blackmorpheus 54519
    21 mag 2010 alle 7:38

    @Panormus

    saranno state almeno una ventina di persone con bandiere e striscioni. E menomale che si era detto uno, massimo due rappresentanti per parte… Tra l’altro all’inizio c’era solo Antonio perché noi eravamo in riunione, e si è trovato costretto ad affrontare tutta quella gente arraggiata da solo. Non ci sono parole. Ma poi lui è stato in silenzio ad ascoltare gli interventi, appena è arrivato il suo turno non lo hanno fatto parlare, lo hanno insultato e con arroganza hanno prevaricato. Dimmi tu se questi sono atteggiamenti da paese civile. Questa è gente che va lasciata sbattere e basta, quando non sei in grado di parlare civilmente, figuriamoci se sei capace di partecipare a un tavolo tecnico. Le scampagnate con torce e forconi se le facciano da qualche altra parte, non certo in un luogo istituzionale

  • fatamorgana 255
    21 mag 2010 alle 8:17

    l’intervento di babausette in questo post si commenta da solo.
    Altre parole sarebbero solo una perdita di tempo per tutti gli esseri civili.
    Il confronto e l’ascolto dell’altro non sono strumenti alla portata di tutti gli individui.
    Naturalmente, dopo questa debacle, sarebbe utile conoscere le valutazioni personali del cons. Ferrandelli (in quanto rappresentante della volontà popolare) sull’incontro tenutosi, direttamente dalla sua bocca, ehm.. volevo dire dalla sua tastiera.

  • Luca 129
    21 mag 2010 alle 9:07

    Un autogol favoloso. Si sono autospazzati via, dimostrando la falsita’ delle loro motivazioni. Chissa’ che interessi ci sono in realta’! Chissa’…
    Vediamo se Ferrandelli continuera’ a difenderli e a parteggiare con loro. MegaAutogol anche per lui!

    Tuttavia, la cosa allarmante sono le minaccie. E’ assurdo vedere come certa GENTAGLIA insulti e cerchi di intimidire nell’ambito di un “tavolo tecnico” i propri interlocutori. Il tavolo mi e’ sembrato una mera scusa per avere un contatto fisico!

    Guardate pure “babausette”.
    Denunciamolo! Vediamo poi se sotto denuncia non risalgono a lui e lo “vunciano “legalmente” a dovere!

  • huge 2216
    21 mag 2010 alle 12:24

    La reazione di Babausette dimostra chiaramente che abbiamo colpito nel segno.
    si difendono interessi privati prendendo in giro la gente di Cardillo facendogli credere d’essere dalla loro parte. arroganti a cui di un confronto non frega nulla.
    Se ancora ce ne fosse bisogno, ancora una volta una dimostrazione di come molti di questi comitati siano solo strumentali e di come del dialogo e del confronto non gliene freghi assolutamente nulla.
    Ferrandelli dovrebbe riflettere sul grave errore d’appoggiare gentaglia così, al di là delle ragioni che possono o non possono avere.
    Prima di tutto viene la civiltà e la capacità di vivere all’interno della società, e questi personaggi evidentemente non sanno cosa siano.
    Purtroppo in questa città i politici lanciano da sempre il messaggio che la violenza paga. Bruci i cassonetti? Blocchi una linea ferroviaria? Minacci qualcuno? Allora ottieni l’incontro, il tavolo tecnico, ecc… ecc…
    Cerchi di far sentire la tua voce in modo civile, protestando nelle sedi opportune. Ti ridono in faccia.
    E questo porta ad avere in giro questi pseudo comitati.
    Se chi amministra e chi siede in consiglio comunale ponesse come condizione di dialogo l’assenza di qualsiasi atteggiamento mafioso o prepotente, la metà di questi personaggi sparirebbe dalla circolazione dall’oggi al domani. Non avrebbero più presa. Non avrebbero più un ruolo.
    Stando alle condizioni attuale, ha ragione blackmorpheous, l’unica soluzione è lasciarli sbattere.
    Tanto ormai non hanno dove andare.

    PS Buona “vunciata” a tutti! ah, ah, che personaggio Babausette! Sei una barzelletta.

  • gkm 94
    21 mag 2010 alle 12:36

    Io invito a denunciare babausette, perchè i dati di log non sono conservati all’infinito. E’ giusto tutelarsi, considerato che quanto più smascherate opportunisti e mafiosucoli quanto più nemici e abbordatori politici vi fate. Il peso di mobilitaPalermo sta crescendo, aumenteranno esponenzialmente gli attacchi ed i corteggiamenti politici.

  • antony977 166188
    21 mag 2010 alle 12:58

    @huge, ho moderato il tuo commento.
    Senza dubbio, qualche minaccia o urlata non ci scalfisce minimamente…anzi.
    E certamente chi le fa, non rappresenta il pensiero generale e civile di molta gente di Cardillo e della città intera

  • civispanormitanus 164
    21 mag 2010 alle 13:19

    Non c’è bisogno di denunciare, si tratterà sicuramente di qualcuno del comitato che si è messo sul computer e a cominciato a scrivere a vanvera, se ci fossero interessi forti il passante non si sarebbe fatto o comunque le minacce non si sarebbero concentrate su un blog che non ha alcun potere decisionale, non facciamoci intimorire, ripeto minacce e insulti sono segno di sconfitta imminente per loro!

  • antony977 166188
    21 mag 2010 alle 13:40

    @civispanormitanus, l’utente in questione è stato bannato.Però cerchiamo di non essere troppo scontati o pregiudizi su chi possa essere il colpevole ;)
    L’importante è che non avrà più voce qui dentro

  • blackmorpheus 54519
    21 mag 2010 alle 14:12

    probabilmente è il solito che puntualmente si iscrive per provocare e puntualmente viene bannato. Certa gente non ha proprio nulla da fare, non diamogli importanza e torniamo a parlare di cose serie.


Lascia un Commento