17 mag 2010

Passante Ferroviario Cardillo: avanzamento lavori


Procedono i lavori in zona Cardillo, per il raddoppio della linea e la costruzione della futura trincea ferroviaria.

Alcune immagini inerenti il cantiere presso il p/l di via Minutilla.Si nota  una parte della futura fermata, già realizzata e di cui abbiamo documentato la realizzazione qualche mese fa


L’attuale fermata Cardillo (cartello blu) sullo sfondo e poco prima la banchina della futura fermata.

Infine, la futura maxi strada di collegamento, in costruzione presso l’ex E.M.S. che migliorerà la viabilità della zona e che avrà il compito di rendere più agevoli i collegamenti fra Cardillo, l’autostrada , via La Malfa e via Scalea.

Provate a verificare gli attuali percorsi da Cardillo per raggiungere l’autostrada e via La Malfa e confrontateli con il futuro percorso (doppio senso di marcia) sopra riportato. Ancora oggi, c’è chi nega questa realtà, probabilmente spinto da qualche pregiudizio, o da interessi personali o dalla voglia di tutelare  il proprio orticello.. Come anche quello di spargere panico in zona parlando di crolli o sfolalti, senza avere alcuna conoscenza tecnica.Francamente è un film già visto e semplicemente una mentalità medievale. E finora si è visto com’è realmente andata. Chi parla di cittadini di serie B, offende semplicemente i cittadini  di altre zone interessate dai lavori. Bisogna anche crescere ma soprattutto facendo sistema, scrollandoci questa mentalità del “costruite ovunque ma non da me”…


comitato civico cardillocomitato passante cardillolavori passante ferroviario cardillolibero comitato cardillolibero comitato dei cittadini per l'interramento in galleria del passante ferroviariopassante ferroviario cardillopassante ferroviario palermoprotesta cardilloprotesta passante ferroviario cardilloSISvia minutillavia monrealevia monreale cardillo

8 commenti per “Passante Ferroviario Cardillo: avanzamento lavori
  • SalvatoreB 136
    17 mag 2010 alle 8:39

    Sobillare il popolo per i propri interesse è “Politico”!

    Ho visto che tra Cardillo e Tommaso Natale stanno facendo gli stessi scavi però lato monte, poi dopo il passaggio a livello di nuovo lato mare, probabilmente stanno facendo così per evitare di abbattere case

  • huge 2198
    17 mag 2010 alle 11:39

    @antony77, ormai la questione della maxi strada di Cardillo è diventata il tuo cavallo di battaglia! :D

  • antony977 166062
    17 mag 2010 alle 12:26

    @huge, non si tratta di avere cavalli di battaglia, ma di evidenziare cose che qualcuno vuol nascondere o non vuol parlarne volutamente.
    E’ una mentalità mediaevale quella di giocare sulle paure della gente parlando di crolli…troppa malafede

  • SalvatoreB 136
    17 mag 2010 alle 13:50

    Sono venuto a sapere che hanno bloccato un treno per una decina di minuti, c’erano giornalisti e tv, sono riusciti ad ottenere un incontro con Scoma giovedì pomeriggio alle 5, se vengo a sapere di qualcos’altro ve lo comunico

  • antony977 166062
    17 mag 2010 alle 14:09

    Fino ad ora, con tutti i lavori eseguiti sull’intera tratta, non è crollata una sola abitazione :D
    E ancora oggi vengono a parlare di pericolo crolli? :D
    Segno che qualcuno, sparge volutamente paure fra la gente, per tutelare propri interessi.

  • francesco_81 36
    17 mag 2010 alle 17:42

    l’ignoranza è un’arma nelle mani di coloro che tutelano i propri interessi..
    Ricordiamoci che i contadini non volevano i fili elettrici sopra i campi perchè attiravano il mal tempo sul raccolto…
    Ovviamente a chi vendeva candele e olio per lanterne non conveniva l’elettricità..
    bisogna trovare i “venditori di lanterne” attuali per capire chi sparge tali paure..


Lascia un Commento