29 mar 2010

Proposta collegamento pedonale Corso Pisani-Università


Per la rubrica “Diventa articolista per un giorno” una proposta di matteo88 da discutere tutti insieme:

Salve, volevo porre la vostra attenzione su un problema molto sentito tra gli studenti fuori sede dell’Università di Palermo, ossia la difficoltà di raggiungere Viale delle Scienze direttamente dalle zone di Corso Calatafimi o Corso Pisani. Questi infatti sono costretti a percorrere tutto il corso (Calatafimi o Pisani), giungere a piazza indipendenza e infine risalire tutto viale delle scienze.
Ammesso che è vero che ci sono gli autobus, ma ammesso anche che questi spesso sono in ritardo, gli studenti che vorrebbero prendere casa in quelle zone (evidentemente più sicure e luminose della zona di via Basile), sono molto scoraggiati dal doversi fare circa mezz’ora di strada a piedi ogni giorno.
Inoltre sarebbe certamente un’ulteriore opportunità di sviluppo per quelle zone.
Per risolvere il problema basterebbe semplicemente creare una piccola stradina di SOLO ACCESSO PEDONALE che unisca Corso Pisani a Viale delle Scienze nel punto più o meno all’altezza di Via Carmelo Onorato. (potete infatti notare come in quel punto vi sia una stradina sterrata che sembra proprio svolgere questo ruolo, ma attualmente di  difficile accesso).
Altrimenti si potrebbe fare lo stesso leggermente più su e proprio alle spalle della Digisat Comunication srl, subito prima di via Vincenzo Li Muli.
Infine un’ulteriore possibilità si troverebbe direttamente da via Agostino Catalano.


corso pisani palermouniversità di palermovia catalano palermo

7 commenti per “Proposta collegamento pedonale Corso Pisani-Università
  • SalParadise 60
    29 mar 2010 alle 9:41

    Sono assolutamente d’accordo con la proposta di Matteo88! Secondo me non ha senso che chi abita nella zona di Corso Pisani/Corso Calatafimi basso debba fare un giro lunghissimo per accedere alla città universitaria, quando basterebbe costruire un breve sentiero pedonale con un accesso dal Corso Pisani per risolvere il problema. In questo modo oltretutto si incoraggerebbe chi abita in quella zona a muoversi a piedi invece di utilizzare la macchina con una conseguente notevole diminuzione del traffico.

  • Ciccio 174
    29 mar 2010 alle 10:46

    La mancanza di questo collegamento non è scandalosa, è solo la conferma della lungimiranza (o totale menefreghismo” di chi gestisce il tutto ed a tutti i livelli.
    Ridicoli.
    Peraltro un ingresso nei pressi della “Lungaro” dovrebbe garantire una certa “sicurezza”. E invece niente.
    Però mi chiedo una cosa, sinceramente: i comitati e/o le organizzazioni universitarie si sono mai mosse in tal senso?
    Perchè c’è sempre il pericolo concreto che chi di dovere possa rispondere, di fronte a questa richiesta, che nessuno ha mai sentito l’esigenza di questa opportunità… per cui…

  • Jolas Rem 10
    29 mar 2010 alle 11:31

    Concordo anch’io, ma mi chiedo una cosa: non è previsto un collegamento simile nell’ambito del progetto del parco d’Orleans? Mi era parso di capire che quest’ultimo avrebbe avuto accessi sia dall’università che da corso Pisani (ammesso che si riesca a finirlo questo parco…). Chi ricorda meglio o ne sa di più mi illumini a riguardo.

  • gkm 94
    29 mar 2010 alle 13:16

    per “noi” fuori-sede è una domanda che ci siamo posti almeno una volta nella vita… perchè non c’è un (1!) passaggio neanche pedonale dal lato calatafimi?? 2/3 terzi degli studenti esterni stanno da quel lato. Per chi poi va al Cus (come me) si chiede ancora “ma come, nemmeno un sentiero DENTRO il parco tra viale delle scienze e il centro sportivo??”

    Mi sarei convinto della bici da anni ormai, invece che da un mese (e sono molto felice!).

  • matteo88 156
    29 mar 2010 alle 15:24

    @Ciccio
    onestamente non so dirti con certezza se sia stata fatta o meno una richiesta in passato. Però da voci di corridoio so che era stata presentata anni fa una richiesta firmata dagli studenti.

    L’idea di gkm sul Cus è interessante. in effetti basterebbe un sentiero ciclabile o pedonale, e perchè no, anche una bella navetta che porta fino al Cus. Inoltre incrementerebbero notevolmente l’utenza da parte degli studenti (molti non ci vanno perchè sono a piedi).
    Io personalmente ci sono andato per un pò di mesi e lo facevo con lo scooter, ma vi assicuro che se ci fosse stata una navetta o un passaggio pedonale avrei evitato volentieri di inalare kili e kili di smog!!!

  • Portacarbone 70682
    29 mar 2010 alle 15:42

    @Jolas Rem:
    dal progetto del parco non è prevista alcuna strada o passaggio pensata appositamente per il collegamento all’area universitaria.
    Tuttavia, se non erro, mi è sembrato di scorgere un sentiero che giunge alle spalle di Scienze della Formazione, ma credo sia più che altro una via di fuga alternativa che un percorso apposito.

  • Guglielmo 1
    29 mar 2010 alle 15:45

    Per quanto ne sappia è prevista una entrata al parco d’orleans sul corso Pisani, nei pressi del numero civico 50. Coincide con un palazzo di cui ormai è rimasta solo una facciata cadente coperta in parte da lamiere, e di fronte il quale è posta una schiera di contenitori dell’amia (perennemente strabordanti sulla strada e sul marciapiede). So che però al momento non sono previsti collegamenti tra l’università ed il parco, quindi ammesso che aprano il parco, ed anche l’ingresso da corso pisani sarebbe impossibile accedere all’università. Io stesso abito in corso pisani, e per arrivare in aula impiego circa 25 minuti a piedi, pur stando a circa 600 m di distanza in linea d’aria!


Lascia un Commento