09 mar 2010

I vigili urbani non vedono e non sentono


Una t-shirt vendutissima tra i turisti in Sicilia è quella con raffigurato l’uomo panzuto con la coppola che impugna la lupara, e con scritto in maniera didascalica “nenti sacciu, nenti vitti“.

Si sa, i proverbi non sbagliano mai. E da qualche parte questo detto doveva pur trarre origine, ispirazione. Fin qualche tempo fa credevo tutto risalisse al tipico comportamento omertoso dei mafiosi.

Poi mi venne un dubbio: “non facciamo che tutto nasce dai nostri vigili urbani???” Non nascondo che il dubbio è ancora forte.

Già, perchè andando allo stadio da più di un decennio continuo a vedere medesime scene pietose, solo con interpreti diversi, e non so darmi una spiegazione razionale.

Allora mi son detto: “se non sono mai stati presi provvedimenti a questi problemi da più di un decennio, significa che il problema è irrisolvibile“. Poi guardo le altre città e mi rendo conto che le soluzioni ci sono. Poi penso ancora che malattie come il colera, che ha decimato intere popolazioni, sono state debellate già da un pezzo…

Decido di essere ancora più buono e penso: “forse non si risolvono questi problemi perchè non ci sono gli strumenti adatti a disposizione? “. Ripenso alle altre città, penso che l’uomo sulla luna ci è arrivato 41 anni fa e continuo a rimanere perplesso.

Poi mi impegno a fermarmi un attimo e guardare il problema da vicino, quello dei parcheggiatori abusivi e dei bagarini, e noto che i vigili sono proprio lì a due passi da loro mentre sono nel pieno del loro turno lavorativo.

A questo punto mi rilasso…la soluzione c’è…eccoli, adesso ci pensano loro a cacciarli via. E’ impossibile non vederli, non SENTIRLI!

…che stupidi questi parcheggiatori e questi bagarini che si mettono a contrattare illegalmente proprio sotto gli occhi della polizia municipale… è come fare una rapina in un carcere…

….

passano diversi minuti e addirittura li vedo interloquire (i vigili e gli abusivi). Staranno sicuramente comunicando che devono consegnare l’incasso e seguirli tutti in questura….

….

niente, gli abusivi si allontanano e continuano il loro “lavoro”, così come i vigili. Ma che si saranno detti??? Ma perchè il poliziotto non ha fatto nulla???

Allora mi fermo nuovamente e realizzo: ” i vigili urbani di Palermo non vedono e non sentono“! Per forza! E’ l’unica spiegazione possibile.

E allora mi sa proprio che quel proverbio è nato da qui, non dai mafiosi. Perchè le parole del proberbio si sposano perfettamente con questa scena…loro “NON VEDONO E NON SENTONO”. Solo così gli abusivi potevano farla franca…

Scherzi a parte.

Ogni domenica si lede la nostra intelligenza, perchè vedere SISTEMATICAMENTE questi episodi può solo offendere la dignità della gente che scema NON E’.

...e non ci si venga a dire che i vigili urbani erano lì con altre mansioni, perchè quando c’è un illecito non ci sono disposizioni che tengono e si interviene immediatamente, così come fanno i poliziotti non in servizio che sventano le rapine nelle banche, così come detta il buon senso.

e seppure l’organico non fosse sufficiente ad affrontare anche questo problema, si richiede l’intervento di una nuova volante in loco.

… e se ancora non si riesce a risolvere il problema in giornata per chissà quale altro motivo, si segnala il problema alla dirigenza della municipale affinchè venga istituito un provvedimento mirato che colpisca al cuore il problema in maniera permanente.

Perchè qui la polizia municipale si rende COMPLICE di un illecito, e non ci sono scuse che tengono. Sarebbe meglio per loro non farsi vedere in questi casi, almeno si potrebbe dire che “i vigili urbani non c’erano e non hanno potuto operare di conseguenza”.

Invece ci sono, e non fanno niente, e nessuno prende provvedimenti. E continuano a giocare con la nostra dignità. E continuano ad arrampicarsi sugli specchi.

Così come nessuno ti risponde in maniera seria e formale quando li contatti (per telefono o per email) per chiedere spiegazioni di queste oscenità della società “civile” di cui ci vantiamo di far parte nel ventunesimo secolo.

Anche questo articolo lo invieremo loro, sperando che qualcuno ci possa spiegare per filo e per segno COME, QUANDO, PERCHE’ di tante cose.

Perchè poi arriva il vigile di turno che ci dice: “non potete sparare a zero su tutti i vigili, perchè certe dinamiche non dipendono da noi”.

E allora spiegatecele queste dinamiche!

Uno scatto dal satellite:

Si ringrazia OttoMohr per gli scatti


bagarini palermopalermo calcioparcheggiatori abusivi stadioviale del fanteVIGILI URBANI PALERMO

63 commenti per “I vigili urbani non vedono e non sentono

Comment navigation

  • Franz 1
    10 mar 2010 alle 19:09

    AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHH

    Scusate l’urlo di sfogo ma stamu babbiannu? (come direbbero in Francia)

    Ho letto l’altro articolo sull’intervista al nuovo comandante dei VVUU.. ma dico io, solitamente quando ai vertici si decide di cambiare poltrone e coloro che le scaldano si pensa di cambiare in meglio… qui passiamo dalla padella alla brace??? Ma che risposte sono??? OK sapevamo della carenza di personale e se non è compito vostro perchè non avvisare i colleghi di vicina arma? Avete le radio, avete i cellulari.. chiamare 3 numerini peraltro gratuiti che vi costa cari vigili?? 112, 113, 117 oppure direttamente i cellulari della polizia penitenziaria che non guasterebbe :D

    Eh si mi sa che presto ne sentiremo parlare a Striscia!!

  • antony977 165998
    11 mar 2010 alle 0:19

    La scena della foto ricorda una cosa similare che si svolgeva per le strade di Cinisi: Badalamenti che andava a braccetto coi carabinieri del posto :(


Lascia un Commento