03 mar 2010

Quando non c’è bisogno di costruire ma di recuperare


L’utente MG. ci segnala lo stato di totale abbandono di una scuola materna in via Duca degli Abruzzi, nel quartiere Pallavicino.

Forse è il caso di tenere alta l’attenzione sul tema del recupero edilizio, visto che fin troppe volte si dice in giro che Palermo non ha più spazi liberi per nuove infrastrutture.

Cominciamo con l’attenzionare quelle che già esistono nel tessuto urbano.


istruzionepallavicinoscuola pallavicinoscuole palermosettima circoscrizione palermo

4 commenti per “Quando non c’è bisogno di costruire ma di recuperare
  • mansell 48
    03 mar 2010 alle 17:04

    si tratta di un asilo nido comunale, “la mimosa”, sito a pallavicino…

    chiuso qualche anno fa grazie alla gialla stefania petyx, principalmente per le infiltrazioni d’acqua provenienti dal tetto, a seguito di ciò personale e utenza sono stati spostati all’asilo nido la coccinella sito a s.filippo neri

    vi sono stati dei lavori in cui hanno distrutto qualche muro impregnato di muffa, periodo di campagna elettorale, e da allora giace abbandonato a se stesso!

  • mansell 48
    03 mar 2010 alle 17:07

    aggiungo che sul tetto del suddetto asilo sono presenti pannelli fotovoltaici per una potenza complessiva di 15KW, più pannelli per il solare termico.. a quanto ne so l’impianto è fermo e non funzionante dalla chiusura dell’asilo

  • samir 230
    04 mar 2010 alle 0:01

    io abito a pochi passi da questo scempio (Ciao..caro amico di quartiere Mansell!)….bhè cosa aggiungere???…è un asilo nido comuale!!!!…….
    lo spostamento presso San Filippo doveva essere momentaneo e qua dovevano essere fatti soltanto dei lavori di ristrutturazione. Questi lavori si erano intravisti in periodo elettorale, ma appena è passato tutto…sono spariti tutti…con il risultato di una scuola abbandonata, di Pallavicino senza il suo Asilo Nido comunale (gente costretta ad andare fino a San Filippo Neri)….l’erba alta metri…e il degrado più totale in bella vista!!!

    ancora i miei complimenti a chi ci amministra…..


Lascia un Commento