16 feb 2010

Targhe alterne in tutta la città, dal 19 Febbraio fino a Giugno?


Dopo il recente blocco delle auto, sembra che l’amministrazione comunale sia intenzionata a riproporre il provvedimento delle targhe alterne estese stavolta a tutta la città, e per un periodo decisamente più lungo, ovvero sino alle porte dell’estate.

Si sta già sistemando la segnaletica per le strade, e l’ordinanza potrebbe già entrare in vigore a partire da questo venerdì.

Dal provvedimento rimarrebbero esenti i mezzi euro4 e le altre categorie di mezzi speciali.


euro 4febbraio 2010stop autotaghe alternetarghe alterne palermo

40 commenti per “Targhe alterne in tutta la città, dal 19 Febbraio fino a Giugno?

Comment navigation

  • alfonsina 28
    17 feb 2010 alle 18:40

    Ma ragazzi…le targhe alterne io le rispetto da più di un anno !!! Ora le prorogano sino a giugno…estendendole…ma mi chiedo cosa hanno risolto in tutti questi mesi col blocco della mia piccola 500 ??? niente di niente !
    L’inquinamento è rimasto costante !!!! ergo la colpa non era della mia piccolina e di tutte le sue colleghe ma di ben altro !!!! per esempio degli autobus inquinanti o forse anche di altre macchine che a dispetto della certificazione inquinano…
    Io posso dire che con le targhe alterne non si risolve nulla !
    Anche perchè lo so perfettamente dato che lavorando e abitando al centro …soffoco ogni giorno e basta allontanarmi nelle periferie specie ventilate dalla brezza marina per star meglio…
    L’ideale sarebbe il BLOCCO TOTALE di tutte le auto euro 4 , 5 , 6 e 7 comprese .

  • Viajero Solitario 2
    17 feb 2010 alle 21:33

    Come al solito vedo un sacco di discorsi inutili alla palermitana. Le lamentele da bambini di 4 anni del tipo: “perché lui sì e io no? MIIIII non è giusto!”

    Il fatto che ci siano tanti decerebrati che hanno fatto fallire le targhe alterne nelle ztl, la giornata di blocco del traffico e, molto probabilmente, le targhe alterne in tutta la città non autorizza gli altri ad agire di conseguenza ed imitare. Io ho sempre rispettato le targhe alterne pur sapendo e vedendo con i miei occhi che quasi nessuno lo faceva. Ho preso i mezzi e ho usato i miei piedi.

    Sicuramente l’AMAT ha delle gravi mancanze. Sicuramente si perde più tempo perché i percorsi, per essere più capillari, non sono lineari. Il fatto è che si pretende di arrivare da A a B a tempi di teletrasporto. Cosa impossibile. A tutti quelli che dicono “Se prendo l’autobus mi servono due biglietti perché uno non mi basta con il tempo che perdono” rispondo: esistono i biglietti giornalieri a 3,50€, esistono gli abbonamenti agevolati solo a determinate linee. E, dirò di più, faccio un invito a queste persone. La prossima volta, prendete la vostra auto nell’ora di punta e cercate di andare dalla periferia in centro. Calcolate quanto tempo avete impiegato nel percorso e per trovare posteggio. Calcolate, sommariamente, il carburante speso e gli eventuali costi di parcheggio. Vi renderete conto che oltre a una sensibile perdita economica, non troverete nemmeno questo enorme guadagno di tempo.

  • Alexius_87 9
    17 feb 2010 alle 21:42

    Caro Viajero Solitario io ti rispondo subito dicendoti vuoi le targhe alterne a Palermo?? Ok ma che almeno siano usate solo NEL CENTRO DELLA CITTA’ NON IN PERIFERIA dove c’è una bella aria di mare hai presente qual’è la periferia di Palermo?? quella dove nessuno di voi passa MAI io ci vado spesso zona mare e lì basterebbe soltanto ri asfaltare le strade e si circolerebbe meglio a me del centro città non me ne frega nulla se voglio andarci ci arrivo anche a piedi e l’ho fatto senza lamentarmi dei km percorsi perchè A ME CAMMINARE A PIEDI PIACE E POI MI FA BENE ma da Monreale all’Arenella a piedi non posso andarci e nemmeno in autobus perchè impiegherei mezza giornata con la mia auto ci sto un’ora ok spreco carburante e tutto il resto ma li spenderei comunque questi soldi anche usando la mia macchina un giorno si e uno no!!! QUINDI SI ALLE TARGHE ALTERNE MA SOLO NEL CENTRO CITTA’ DOVE C’E’ IL VERO INQUINAMENTO!!!

  • Otto Mohr 47
    17 feb 2010 alle 22:05

    Ma poi guardate che l’inquinamento non è solo al centro. Ad esempio la centralina che è posta a Boccadifalco, che non mi sembra proprio essere in centro, ma in periferia, rileva spesso superamenti dei limiti….

  • Viajero Solitario 2
    18 feb 2010 alle 0:03

    @ Alexius: Io la periferia la conosco perché ci vivo, la parte peggio collegata con il centro e le altre periferie, peraltro, quella che io chiamo la rive gauche di viale regione, quelli che stanno dall’altro lato della circonvallazione. La brezza del mare a casa mia non arriva, ogni tanto posso annusare gli effluvi benefici emessi dall’inceneritore di Bellolampo. Andare in centro a piedi da casa mia è impensabile. L’aria, a mio avviso, è più inquinata che nella ztl.

    Tu descrivi una periferia che non conosco, non nel senso che non ci sono stato, ma che non esiste da nessuna parte. Mi pare di dedurre che sei dell’arenella dove i tappi di traffico sono all’ordine del giorno (e conosco visto che vado spesso in zona). Probabilmente vi siete così abituati agli scarichi delle auto che la scambiate per brezza di mare.

    Ad ogni modo, se anche dovessero fare questo blocco per tutta la città, che problema vi ponete? La polizia municipale non è stata efficiente nel fare rispettare il divieto al solo centro cittadino. Figuratevi per tutta la città. Io sarò uno dei pochi cretini che rispetterà il divieto. Gli altri, a loro coscienza…

  • claudio 0
    18 feb 2010 alle 0:08

    Ciao a tutti,
    con stupore non ho letto alcun commento che riportila semplice realtà quotidiana di chi lavora …. ha figli…e deve fare i conti ogni giorno con l’organizzazione che non può prescindere dalla vita in una civiltà civile. Chi ha figli sa che la mattina c’è la scuola ..e poi si va a lavoro…poi i figli vanno presi a scuola…vanno portati dai nonni nei casi migliori….portati dalle baby sitter..o altro..tutte opzioni che prevedano subito dopo il rientro in ufficio…per pagare il mutuo le bollette, da mangiare…bene ora immaginate di doversi muovere con i mezzi pubblici che sono a palermo…ma che realtà avete in mente??!?!? Chi immagina una città con le targhe alterne in che città vive??? Quali situazioni deve affrontare ogni giorno….forse deve soltanto decidere in quale scuola di tennis iscrivere il proprio figlio che tanto accompagnerà con l’auto blu….la stessa con cui lamattina accompagna la prole a scuola…come l’assessore Cascio che la mattina accompagna con la scorta la figlia a scuola…e lo vedo ogni mattina…o forse il comune ha deciso di fare una battaglia… contro i propri cittadini essendo arrivati all’ultimo mandato possibile e qui parlo del sindaco…che ormai pensa soltanto a riempirsi la tana il più possibile da buona formica operosa che è…per rifarsi delle figuracce fatte passando dai pass e arrivando alla mancata denuncia a Galioto per lo scandalo amia e ancora la vergognosa faccenda dello skipper gesip….meditate gente..meditate…e non sparate sentenze senza farvi domande ampie avendo una visione di insieme della realtà !!!

  • fatamorgana 255
    18 feb 2010 alle 9:06

    oggi 18 febbraio ascolto di mattina Ditelo a Rgs.
    Tema: traffico,mobilità, e provvedimenti.

    Prima parla Ferrandelli e propone soluzioni quali:
    - navette per collegare i parcheggi gia ultimati (e inutilizzati) al centro città
    - ottimizzazione del carico e scarico merci nel centro città con definizione di orari,
    - taxi collettivi
    - ecc..
    devo dire tutte iniziative e proposte validissime.

    Poi prende la parola il vicesindaco Scoma il quale afferma che le targhe alterne in tutta la città sono solo un provvedimento provvisorio fino a quando verrà approvato il PUT (prima deve andare in Consiglio Comunale) e quindi verra’ riattivata ufficialmente la ZTL.

    Poi interrompe Pepi del Giornale di Sicilia dicendo che il traffico automobilistico è solo responsabile dell’8 % dell’inquinamento atmosferico e Scoma conferma, proseguendo con la proposta di rinnovare il parco veicolare del comune a gpl e metano.
    (Si in effetti per il restante 92% la responsabilità dell’inquinamento atmosferico va ascritta agli stabilimenti petrolchimici e le raffinerie del palermitano, note in tutto il mondo).

    A questo punto, mentre mi veniva la pelle d’oca (per le cavolate sparate da un responsabile di un quotidiano locale e confermate da un vicesindaco), io ho detto dentro di me: “ma pensano che siamo tutti cogl..ni in questa città ?”

  • The.Byfolk 43
    18 feb 2010 alle 9:09

    @ claudio: Non mi sono mai piaciuti i post dove ci si lamenta dei nostri amministratori discreditandoli.

    Tuttavia sono contento che qualcun altro manifesti i problemi di chi ha famiglia, specie con bambini piccoli, che devono andarci tutti i giorni a scuola, e non possono mica ammalarsi a giorni alterni..

    Ma ci sono anche cose più futili, necessarie per vivere bene e gratificarsi:
    DOMENICA era Carnevale! Il primo vestitino di mia figlia di 18 mesi è rimasto nell’armadio, invece che stare al giardino inglese con le altre mascherine a tirar coriandoli.. Sarei anche andato a piedi (lontanissimo) ma pioveva ogni 10 minuti..

    Mentre per strada è scesa mezza Palermo in auto, mi sono sentito il fesso della situazione. Dopo la conferma del TG e del blog mi sento tradito ed ingannato.

    DEVO ESSERE SINCERO: un’altra volta non lascio perdere una occasione così. Valeva sicuramente gli 80 Euro della multa (che probabilmente non avrei preso).

    Per eventi limitativi di tale portata il mio motto sarà:
    <>

  • Viajero Solitario 2
    18 feb 2010 alle 11:38

    Dal Giornale di Sicilia:

    Dopo l’ennesimo sforamento dei livelli massimi di smog gli assessori all’Ambiente e al Traffico accelerano per il provvedimento che limita la circolazione delle auto in tutta la città

    Palermo. Si parte lunedì 22 febbraio con le targhe alterne in tutta la città. L’ennesimo sforamento dei livelli massimi di smog ha spinto gli assessori all’Ambiene e al Traffico, rispettivamente Mario Parlavecchio e Francesco Scoma ad accelerare per mettere in vigore il provvedimento.
    Da lunedì dunque nei giorni con cifra pari potranno circolare solo le targhe pari e viceversa. L’ordinanza esenterà le auto Euro 4 e darà alcune deroghe alle categorie protette. L’assessore Scoma annuncia anche “l’attivazione di telecamere per vigilare i varchi della Ztl”. Per i trasgressori dell’ordinanza è prevista una multa da 78 euro.
    Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola oggi

    http://www.gds.it/gds/sezioni/cronache/dettaglio/articolo/gdsid/96362/

  • freddie80 1052
    18 feb 2010 alle 12:00

    Ottime le telecamere per multare i trasgressori, almeno in centro così la faranno franca in pochi.

  • gioacchino84 10
    18 feb 2010 alle 14:02

    qualcuno può elencare i dettagli dell’ordinanza?
    i ciclomotori e le moto possono circolare senza limitazioni?
    risp x favore. grazie

  • Viajero Solitario 2
    19 feb 2010 alle 1:12

    @ barracuda: tengo a precisare che è un’usanza barbara solo di alcuni che devono ripartire dopo 5 minuti. e il più delle volte l’ho visto solo a piazza giotto. dovrebbe comunque essere segnalato.

  • barracuda 36
    19 feb 2010 alle 22:23

    @Viajero Solitario
    Io ti posso confermare che al capolinea dello stadio, dove si metto in fila anche dieci autobus, questa usanza esiste, quei 5 minuti moltiplicali per tutta la giornata e per tutti gli autobus che si danno il cambio.

  • Viajero Solitario 2
    19 feb 2010 alle 22:43

    Domenica scorsa, proprio allo Stadio ho visto tutte le vetture spente. Come anche a Piazza Indipendenza e alla Staz. Centrale. Naturalmente non giustifico una cosa simile, dovresti segnalare o quantomeno chiedere spiegazione (a me sono arrivati a dire che risparmiano carburante, secondo me si preoccupano che possano non riaccendersi una volta spenti).

  • Viajero Solitario 2
    20 feb 2010 alle 1:21

    Ma visto che non è stata emessa nessuna ordinanza, lunedì si circolerà con la solita ztl in centro, no? Non credo che i nostri del comune siano così ligi al dovere da lavorare il sabato, visto che si grattano allegramente l’ombelico nei giorni feriali…


Lascia un Commento