16 feb 2010

PFP via Lodato: impermeabilizzazione soletta nuova galleria


E’ in corso il lavoro di impermeabilizzazione  sopra la soletta della nuova galleria, che corre lungo via Lodato; le foto sono del 4-02-2010



fermata vespri policlinico palermopassante ferroviario palermopoliclinico palermoimpermeabilizzazione galleriaSISvia lodato

18 commenti per “PFP via Lodato: impermeabilizzazione soletta nuova galleria
  • matteo88 163
    16 feb 2010 alle 13:45

    Ma sapete per caso se è previsto qualche intervento di impermeabilizzazione anche ad orleans? perchè quando piove la stazione metropolitana si allaga parecchio…

  • huge 2211
    16 feb 2010 alle 13:48

    Si’. Strada che terminerà (almeno al momento) dove ora si trova il PL Vespri, al posto del quale verrà realizzata una rotonda.
    Teoricamente la strada dovrebbe poi proseguire verso il fiume Oreto, dove un nuovo ponte stradale permetterebbe di raggiungere via dell’Orsa Minore.

  • eddy 71
    16 feb 2010 alle 14:22

    Davvero??? dovrebbero collegare il Villaggio Santa Rosalia con Bonagia??? Non lo sapevo affatto… Speriamo!!!!!!!!
    Ma non è presente nei progetti dell’Italferr o sbaglio??? Non si è parlato mai di questo ponte….

    Cmq sia già solo il fatto che la superficie della galleria diventerà strada è un ottima cosa… Così chi passa dal policlinico invece di fare il giro policlinico-cimitero-civico si può immettere direttamente in corso tukory o piazza indipendenza tramite questa nuova strada…….

  • arabesk 94
    16 feb 2010 alle 16:04

    Questa nuova galleria nel tratto iniziale tra via lodato e c.so tukory mi pare ad un livello un po’ alto rispetto all’attuale sede stradale.
    La galleria oltre l’impermeabilizzazione verrà anche coperta con terreno e asfalto? quindi mi pare che nel punto dove avverrà l’innesto con la galleria esistente in c.so ruggero potrebbe venire una salita ripida rispetto al piano di cso tukori.

  • alfonsina 28
    16 feb 2010 alle 17:02

    Quanti soldi sprecati per opere assolutamente fuori da ogni contesto !
    Ogni volta che passo da queste stazioni, mi viene un magone a vedere il disastro e dissesto provocati da queste opere. Ma non hanno valutato l’impatto ambientale provocato ad esempio dai bruttissimi pannelli e costruzioni che sono stati eretti in quasi tutto il percorso e a volte in mezzo ad autentici oasi naturali come i giardini dei colli per dirne una ?

  • antony977 166164
    16 feb 2010 alle 17:21

    @alfonsina, opere al di fuori di ogni contesto?
    Ma starai scherzando spero…
    A parte che in zona Policlinico, i panelli (fono assorbenti) sono stati installati temporaneamente (la linea verrà totalmente interrata) proprio perchè ci troviamo a fianco di una struttura ospedaliera.
    Parli dei giardini dei colli, quando proprio la stessa Piana dei Colli è stata completamente deturpata con colate di cemento a mai finire.
    Confronta i giardini di cui parli (http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2009/04/22/passante-ferroviario-cardillo-cantiere-ex-ems/#more-817) e vedi adesso cosa c’è nella stessa zona :D

    E poi scusami….ti lamenti per le targhe alterne che penalizzano chi non può comprarsi un auto, e parli di soldi sprecati per queste opere.Ma di che parliamo allora? :D

  • antony977 166164
    16 feb 2010 alle 17:32

    Appunto! Utilizzare dei panelli fono assorbenti, e fra l’altro in maniera temporanea (verranno smontati) non mi sembra che provochi tutto questo danno di cui parli ;)

    Piuttosto i veri danni sono le immense colate di cemento fatte sulla Piana dei Colli!

  • monte_Pellegrino 597
    17 feb 2010 alle 0:11

    Ma cosa aspettano a riaprire l’incrocio tra via Monfenera e via Lodato che era un’utilissima ed indispensabile via di sfogo al traffico della zona Orleans?

  • Metropolitano 3347
    17 feb 2010 alle 12:06

    @ alfonsina: intanto quest’opera pubblica darà a Palermo un vero e proprio servizio Metropolitano con cadenzamento treni in meno di 10′ (e non 30 minuti allo stato attuale), e poi che cosa abbiamo da perdere sull’ambiente laddove passa la metro tra tutto quel cemento che costituisce la città ? Se per ambiente intendi la sua vivibilità e non il paesaggio (che sono due concetti differenti), sappi che sono stati installati dei pannelli fonoassorbenti per attutire il rumore durante il passaggio dei treni nei tratti in superficie, e che grazie alla metropolitana più persone potranno fare a meno del mezzo privato, in modo tale che senza l’uso delle automobili specie se inferiori ad euro4 l’aria che respiriamo ci guadagna in purezza (anche se comunque non potrà mai essere pulita come in campagna). Altro che soldi sprecati, sono soldi spesi molto bene e non sai da quanto si attendeva l’inizio di questi lavori, partiti due anni fa con 3 annni di ritardo. Posso chiederti di dove sei ?

  • bloodflower 130
    17 feb 2010 alle 15:54

    Volevo comunicarvi che il palazzo di Piazza Indipendenza è stato completamente demolito. Poco fa una ruspa stava raccogliendo le macerie!

  • Metropolitano 3347
    17 feb 2010 alle 16:33

    Ohhh, bene :D. Si fa più spazio ai lavori. Al contrario di coloro che si lamentano di quest’opera pubblica, vi informo che io sarei onorato oltrechè disposto, a far abbattere anche il mio palazzo (con i condomini a favore o contro) pur di far spazio ai lavori del passante, tanto ho un villino in campagna. Ma comunque dato che li fanno in sotterranea per un pelo non abbatteranno l’edificio dove abito io che sta poco prima di arrivare alla Stazione Notarbatolo (per privacy non posso dire l’indirizzo) compreso nel tratto da Lolli in poi dove ci sono le trivelle. E poi li c’è già la trincea.

    Invito agli abitanti che vivono in quegli edifici da abbattere (tipo via D’Ossuna) a sorridere, perchè per loro sarà un onore quando cederanno il loro edificio per un’opera attesa da anni a Palermo e che tanto darà alla mobilità collettiva.

  • Metropolitano 3347
    17 feb 2010 alle 20:27

    @ alfonsina: supponevo che tu fossi provinciale, ma non lo sei, per cui devi optare per una citta’ più vivibile, perchè gli esseri umani (non gli animali selvatici) che vivono in una grande città chiedono che i servizi funzionino, ragion per la quale non si deve pensare al paesaggio, cosa giustificabile in zone rurali. Questa è la mia ma anche la tua città e devi pensare di cosa essa ha bisogno.
    Ovviamente perlando del Passante Ferroviario e così anche dei tram, tu non puoi pretendere che in una metropoli come Palermo che stenta gia di suo ad adeguarsi ad una città sugli standard europei non si faccia nulla, e poi qui si parla soltanto di raddoppiare il passante che allo stato attuale funziona con un solo binario per il servizio metropolitano di base.
    Un accettabile servizio metropolitano è caratterizzato da un’alta frequenza di corse sui treni per cui di una capacità di trasporto passeggeri superiore rispetto ad un binario unico, ma sempre negli standard di un servizio suburbano uguale alle altre città, anche grandi la metà di Palermo. Ergo non si sta neppure parlando di costruire altre case, ma di raddoppiare la linea esistente, e per questo upgrade sono necessarie anche opere compensative come dei pannelli fonoassorbenti e le catenarie dalle quali il treno prende l’energia per muoversi. Se ti sembrano antiestetiche allora dovresti vedere le altre città. Quello dell”ambiente” come lo intendi tu è un falso problema. Quello che conta è avere a disposizione nella propria città un buon servizio, cosa possibile grazie ai tram (che a Palermo ingenuamente sono stati tolti da decenni ormai) e ad una linea della metropolitana a doppio binario. Che per Palermo inizialmente sarà un evento eccezionale, ma che alla resa dei conti non avrà nulla da invidiare per le altre città. Stanno facendo solo un ammodernamento, proprio per standardizzare la qualità del servizio degno di una vera metropoli, quale Palermo è, e merita quindi questi interventi. Non si tratta di opere ambiziose anche perchè dovevano esistere già da decenni. Abbi un po di saggezza e considera quanti benefici apporterà questa infrastruttura invece di pensare al proprio orticello o al paesaggio, dove in una città non c’è nulla da perdere ormai se il colore del cemento ti turba. Ovviamente abbi pazienza per la fine dei lavori che non è poi così vicina. Queste opere possono sembrarti inutili solo perchè ancora non esistono. Ecco perchè. Ma perchè non pensare ad una città più vivibile ? Perchè non guardare avanti e credere che una città come Palermo possa cambiare? In fondo non è un’utopia. Dovresti dunque esserne fiera di questi interventi che stanno facendo. Se dici quelle cose, nonostante tu vivi in questa città, dimostri che non hai a cuore il futuro collettivo di questa città che credimi non è roseo. Ma il futuro noi lo possiamo cambiare, e tu dovresti contribuire e non remare contro.

  • alfonsina 28
    18 feb 2010 alle 18:00

    Per Metropolitano
    Il tuo intervento mi è piaciuto. Pur dicendo cose apparentemente diverse, siamo d’accordo in quanto anche io ho a cuore il futuro di Palermo. Anzi ti dirò che sarò contentissima di non dovere aspettare in futuro minuti preziosi ferma a Orleans o altra stazione, la coincidenza con l’altro treno, cosa che oggi è obbligatoria per il binario unico.
    Ho letto le tue rassicurazioni sul progetto, sono andata anche a leggere altro che ho trovato in rete, e devo ammettere che sarà bello quando l’opera sarà ultimata poter andare da Roccella a Punta Raisi in poco tempo.
    L’importante però è che l’opera, a lavori terminati, si integri ben bene con l’anello ferroviario, il tram e la futura metropolitana leggera che interessa l’area urbana di Palermo e non rimanga una “cattedrale nel deserto” nel panorama delle opere pubbliche di Palermo.
    Io sono contenta che Palermo vada avanti e lavoro perchè il futuro di questa città sia ancor più roseo di quello che a volte sembra.
    Bisogna essere ottimisti e non remare contro, cosa che, credimi, vista il mio impegno sin da quando ero piccolina a favore della città, è l’ultima cosa che faccio.

  • Giuseppe 4r1 1
    23 feb 2010 alle 17:52

    salve ragazzi,
    oggi ho preso la metro e ho notato che alla stazione orlean ancora non è stato realizzato il foro per collegare la stazione stessa con la suddetta galleria.
    sapreste dirmi quando sarà effettuato? inoltre vi chiedo a che punto sono arrivati con la posa dei binari in questa zona?
    ciao e grazie :)


Lascia un Commento