08 feb 2010

Differenziata a Palermo: ulteriori informazioni e orari di raccolta


Il nuovo sistema di raccolta porta a porta prende l’avvio da due aree campione della città di Palermo: i quartieri Politeama e Libertà, per un totale di 130.000 abitanti, suddivisi in 50.000 nuclei familiari e 4.000 utenze commerciali circa.

Sono in tutto 33 le strade di Palermo interessate dall’avvio del nuovo sistema di raccolta:

1. Via Belgio
2. Via Praga
3. Via Ausonia
4. Via Briuccia (Strasburgo – Ausonia)
5. Largo Val di Mazara
6. Via Valderice
7. Viale De Gasperi
8. P.le De Gasperi
9. Via Versilia
10. Via Restivo (De Gasperi – Marche)
11. Via Terrasi
12. Via Nebrodi (Belgio – Sardegna)
13. Via Monte Cuccio
14. Via Sardegna
15. Via Dalmazia
16. Via Marche
17. Viale Strasburgo (Belgio – De Gasperi)
18. Viale Croce Rossa (De Gasperi – Emilia)
19. Via Valdemone
20. Via Lilibeo
21. Via Trinacria
22. L.go Trinacria
23. Via Val Platani
24. Via Lo Bianco
25. Via Val di Mazara
26. Via dei Peloritani
27. Via Abruzzi (Francese – Marche)
28. Via Monti Iblei (Belgio – Sardegna)
29. Via Madonie
30. Via Val Paradiso
31. Piazza Europa
32. Via Reina
33. Via Liguria (De Gasperi – Emilia)

Di seguito i link alle guide di “Palermo Differenzia”:

- GUIDA PER LE UTENZE DOMESTICHE clicca qui

- GUIDA PER LE UTENZE COMMERCIALI clicca qui

(ecodallecitta)


kit rifiutiorari raccoltapalermo differenzia

Articolo successivo

15 commenti per “Differenziata a Palermo: ulteriori informazioni e orari di raccolta
  • Oscar83 20
    08 feb 2010 alle 18:43

    non ho capito bene….ma la fanno nel quartiere politeama libertà o nel quartiere stadio?

  • Giuseppe 4r1 1
    08 feb 2010 alle 18:47

    l iniziativa sembra interessante.
    mi chiedo dove vanno a finire i rifiuti? sempre a bello lampo o veramente in centri di riciclaggio?

  • LordPando 1
    08 feb 2010 alle 22:21

    @Oscar83
    Parte da stasera nelle 33 strade indicate nel post. Si allargherà nel corso dei mesi verso Libertà-Politeama.

    @Giuseppe4r1
    E’ garantito che i rifiuti non finiranno a Bellolampo ma in due centri per il recupero (credo siano uno a Mazara del vallo e uno in provincia di Enna).

  • Roberto1 520
    09 feb 2010 alle 9:15

    @Giuseppe 4r1: i rifiuti differenziati non sono mai stati conferiti a Bellolampo, è solo una “leggenda metropolitana”. Sono sempre stati affidati ai vari consorzi di recupero quali Comieco, Corepla, ecc..

  • Metropolitano 3285
    09 feb 2010 alle 13:07

    Sì, ma nei pressi di via Notarbartolo ed in corrispondenza della stazione l”hanno avviata la raccolta differenziata ?

  • huge 2192
    09 feb 2010 alle 13:20

    @metropolitano, per ora no. Al momento sono coinvolte solo alcune strade in zona viale Strasburgo/viale Croce Rossa/via De Gasperi.

  • eddy 71
    09 feb 2010 alle 15:39

    Grazie a LordPando per l’informazione, però per sapere di più che si deve fare? Vorrei sapere inoltre:

    - il trasporto dei rifiuti differenziati avviene in gomma o su rotaie?

    - il nome di queste aziende di Mazara del Vallo e della provincia di Enna?

    - Ci sono altre aziende partner che collaborano con loro?

    - Il risultato del riclicaggio dove viene impiegato?

    Scusate la mia fame di sapere, però è fondamentale sapere tutto il meccanismo del dopo-raccolta”.

    E poi cmq inculcherei nel cervello delle persone residenti in quelle vie, che i rifiuti non sono un problema ma bensì una RISORSA!!! Ho letto qui stesso che i comdomini prima di cominciare già si lamentavo per orari e cavolate varie….

  • Cetty77 1
    10 feb 2010 alle 1:18

    ma quando si estenderà a tutta la città come faranno quei condomini, come il mio, che non sono attrezzati per tenere i rifiuti dentro?

  • gerry69 183
    10 feb 2010 alle 12:21

    Il risultato della raccolta differenziata finisce in discarica esclusivamente se nella piattaforma sono presenti rifiuti di tipo indifferenziato. Quindi è assolutamente necessario che le varie tipologie di rifiuti non si mischino vanificando il lavoro.
    Purtroppo nel periodo di massima criticità (qualche mese fa) la raccolta differenziata veniva penalizzata dalla presenza di rifiuti (normali) nei cassonetti della carta, della plastica etc etc…

  • 4canti 101
    13 feb 2010 alle 11:51

    a quanto pare ciasuna famiglia riceverà dei sacchetti di differenti colori e con dei codici personalizzati (cioè ogni famiglia ha il suo codice di identificazione): in questo modo sarà più facile individuare i trasgressori e punirli con delle multe, poichè la ditta che seleziona i rifiuti (la “Palermo Ambiente”) potrà risalire attraverso il codice sul sacchetto alla famiglia che ha “sbagliato” (perchè ad esempio ha gettato un rifiuto indifferenziato tra i rifiuti differenziati come carta, plastica ecc.). Comunque ho saputo che nelle prime due settimane di sperimentazione quelli di Palermo Ambiente si limiteranno a fare solo dei richiami ufficiali (e non delle multe) visto che è necessario un certo periodo di “apprendimento” per i cittadini, perchè differenziare non è affatto semplice come può sembrare. Ad esempio, in un pacchetto di sigarette va separato l’involucro trasparente esterno che è di plastica, il pacchetto vero e proprio che è di carta e la carta argentata interna che è di alluminio.


Lascia un Commento