10 dic 2009

Aggiornamento sanzioni targhe alterne


Sino a ieri, ore 18, sono state 196 le multe elevate agli automobilisti che non hanno rispettato l’ordinanza delle targhe alterne.

I controlli sono stati 553. (fonte AdnKronos)

Ricordiamo che il provvedimento terminerà giorno 15 Dicembre (compreso).


15 dicembretarghe alterne palermoZTL

19 commenti per “Aggiornamento sanzioni targhe alterne
  • Frank 5
    10 dic 2009 alle 15:36

    Anche io ho visto parecchi controlli e poco traffico veicolare, sembra che in parecchi rispettino l’ordinanza.

  • grillo79 321
    10 dic 2009 alle 15:56

    ragazzi se volete continuiamo a prenderci in giro, ma stamattina sono stato fermo in piazza Scaffa (ponte ammiraglio) tra le 8:15 e le 8:30 a contare le targhe…ebbene in 15 minuti ho contato 278 auto con targa pari e 255 con targa dispari…tutta la piazza bloccata e i vigili piu vicini passeggiavano in via maqueda… volete altri commenti?

  • Paco 7942
    10 dic 2009 alle 16:09

    @ grillo, non c’è bisogno di essere così aggressivo

    a parte che le auto più nuove circolano con qualunque targa, io ho girato zona leonardo da vinci/notarbartolo, zona libertà/politeama, zona piazza indipendenza e qualche targa fuori dal coro l’ho vista, ma molto poche, molti posti di blocco in giro ed auto fermate, se vuoi sindacare su quello che ho visto…

  • grillo79 321
    11 dic 2009 alle 0:08

    scusate non mi sembrava di essere stato aggressivo, piu che altro stufo, rassegnato, nel vedere che la gente se ne è proprio fregata (come sempre d’altronde – vedi ZTL) di rispettare qualunque iniziativa anti-auto.

  • civispanormitanus 164
    11 dic 2009 alle 0:35

    @grillo79
    Hai ragione a certa gente non gliene frega niente delle targhe alterne ma io, come anche Paco, in questi giorni ho notato che il traffico è veramente diminuito, ciò significa che qualcuno rispetta l’ordinanza, che qualche vigile il suo lavoro lo fa e che un po’ di gente ha preso il motore o la bicicletta o l’autobus al posto della macchina…per quanto riguarda vigili e cittadini menefreghisti sono d’accordo con te e segnatamente proporrei una bella dose di rigidità nelle autorità che per qualcuno non guasterebbe affatto!

  • saandur 16
    11 dic 2009 alle 9:47

    Buongiorno a tutti.

    Signori, signori…., forse siete tutti impazziti!!!
    Targhe alterne per tutta la città?!
    Dove c..zo stà il piano traffico!!
    Il Natale se non erro ricorre ogni anno, non trattasi di caso isolato.
    La mattina mi sveglio abito in zona periferica (Molara, San Lorenzo) devo spostarmi solo nei paraggi e non posso farlo per le targhe alterne. Ma dai…
    Meritate tutti i miei elogi per il vostro lavoro, ma i cambiamenti sono “digeribili” solo se avvengono con gradualità.
    E’ impensabile applicare a Palermo le stesse regole di città europee come Londra, le infrastrutture non sono le stesse, la gente non è la stessa…
    Sapete che fine ha fatto il sindaco (che ride)?
    Se vi capita di vederlo potete mandargli un grosso vaff… da parte mia?
    Buon Natale e Buon Anno a tutti.

  • Roberto1 517
    11 dic 2009 alle 10:28

    Sono d’accordo con saandur: le targhe alterne in tutta la città sono una follia! Rimane però il fatto che se c’è una regola, anche se sbagliata, questa VA RISPETTATA! A Palermo bisognerebbe chiudere totalmente il centro e inibire completamente la circolazione delle auto Euro 0 e Euro 1. Ma in questa città le regole sul traffico le stabiliscono i commercianti …

  • berserk87 12
    11 dic 2009 alle 10:49

    Non sono d’accordo completamente a queste targhe alterne in tutta la città, pensate agli sprovveduti che neanche sanno dell’estensione a tutta la città o a chi viene da fuori città, che non si ritrova un minimo di cartello di segnalazione e si prende una bella multa. Sono davvero furbi, ma quale abbassare inquinamento, questo è tutto un mangia mangia per fare soldi e riempire le casse del comune.

  • Paco 7942
    11 dic 2009 alle 12:18

    a parte che le casse del comune sono un bene collettivo e saremmo tutti contenti se fossero stracolme, quindi nessun mangiamangia

    gli sprovveduti si informino, amici miei sono andati a roma e come sprovveduti non hanno controllato nulla e si sono presi decine di multe, tutte arrivare un paio di mesi dopo, la legge non ammette ignoranza, chi vuole informarsi va sul sito del comune e controlla i regolamenti vigenti:
    http://www.comune.palermo.it/comune/uffici/traffico_autority/o_s_494_targhe_alterne.pdf

  • berserk87 12
    11 dic 2009 alle 18:58

    Sarebbero un bene collettivo, solo se venissero utilizzati bene, ma in questi anni non hanno fatto altro che mangiarsi soldi e altro. Si stanno nascendo tante nuove cose a palermo, come centri commerciali, ma lo stato della città? Guardatevi e vedrete ancora una volta immondizia trasbordante dai cassonetti. E poi, l’anno scorso hanno preso 400.000€ per albero di natale e addobbi, ma stiamo scherzando?

  • Paco 7942
    11 dic 2009 alle 19:29

    @berserk, spero che li spendano anche quest’anno, una città non addobbata a natale è triste. In ogni caso stanno nascendo anche imponenti ed importanti opere pubbliche e non solo centri commerciali, primo tra tutti il tram.

  • Antonio Beccadelli 0
    12 dic 2009 alle 10:54

    Le targhe alterne sono solo un espediente “furbetto”: occorre puntare alla totale, permanente chiusura al traffico veicolare del centro storico (o, almeno, della “croce barocca” costituita dal Cassaro e da via Maqueda).

    Per quanto rigurda gli addobbi natalizi, a me pare che – stante l’attuale situazione finanziaria di Palermo, “sgovernata” da “el Dieguito” – centinaia di migliaia di euro potrebbero essere utilizzati per realizzazioni permanti (ad esempio la riqualificazione arborea di via Roma o la dotazione di decenti marciapiedi in via Maqueda “bassa”, cioè il tratto da piazza Villena a porta Monriquez).

  • franz 199
    14 dic 2009 alle 9:31

    Non capisco perchè quando si parla di targhe alterne si finisce per parlare di chiusura del centro storico, come se il resto della città non fosse immersa nello smog e nel caos. Un tempo poteva avere una logica perchè tutte le attività commerciali si trovavano lì e vi confluiva tutta la città e provincia; oggi le attività commerciali sono dovunque, anzi i grossi centri commerciali sono proprio nelle zone periferiche e proprio lì il traffico è più intenso. Quindi se si deve salvaguardare la salute del cittadino certi provvedimenti devono essere presi su tutto il territorio comunale e non per 15 giorni.

  • panormocritico 12
    14 dic 2009 alle 12:20

    targhe alterne. ovvero come spostare l’inquinamento qualche metro più in là.
    purchè sia puro il “salotto della città”


Lascia un Commento