05 nov 2009

Amat: verso il ripristino del sistema di telecontrollo dei bus


Si va verso il ripristino del sistema di telerilevamento dei bus Amat, un sistema infatti che permetterà il rilevamento dei bus muniti di particolari ripetitori gps e di segnalarne i tempi di arrivo ed eventuali ritardi nelle apposite paline con display digitale dislocate in alcune fermate.

E’ infatti fissata al 9 Novembre la gara d’appalto per il ripristino dell’intero sistema di rilevamento.

Il telecontrollo, che in passato ha suscitato non poche polemiche circa il suo mancato avvio in esercizio, vedrà finalmente il funzionamento probabilmente la prossima primavera se verranno rispettati i tempi del Capitolato d’Appalto.

Poco più di 340 i bus dotati di apparato ripetitore, le varie paline informative dislocate lungo via Roma, via Libertà, Piazza Politeama, Piazza Massimo e via Maqueda, e i totem informativi. Tutto che dovrà essere rimesso in funzione dalla ditta aggiudicataria. Che fra l’altro dovrà possedere un esperienza in merito, pena esclusione dall’appalto.

Non resta che attendere l’aggiudicazione dell’appalto e confidare in un buon lavoro


amatapparati gpssistema di telecontrollo busTELERILEVAMENTO CENTRALIZZATO DELLA FLOTTA AUTOBUS.

Articolo successivo

11 commenti per “Amat: verso il ripristino del sistema di telecontrollo dei bus
  • Lele 6797
    05 nov 2009 alle 9:03

    speriamo che la gara ed i lavori si svolgano celermente, così da iattivare un servizio decisamente moderno e necessario. è un pò come la storia dei PMV sulle ns. autostrade limitrofe. montati nel 2007 e mai attivati. Magari stavolta l’AMAT dà il buon esempio e che faccia da traino per il resto…

  • marcozs 361
    05 nov 2009 alle 9:46

    vogliamo anche le telecamere per difendere le corsie preferenziali dalle invasioni barbariche

  • alfonsina 28
    05 nov 2009 alle 10:33

    A Palermo siamo indietro, come al solito. Invece in città come Milano il servizio funziona molto bene: le fermate hanno un display che segnala il tempo occorrente per l’arrivo del bus.

  • geppe73 12
    05 nov 2009 alle 10:38

    Io che ho lavorato per circa 6 mesi in amat come tecnico informatico, posso dirvi che c’è molta gente con buone intenzioni e voglia di fare “stoppata” da dirigenti compiacenti con la politica e con la corruzione… sarà la solita farsa dove i soliti si spartiranno la torta e il pubblico servizio andrà a farsi benedire.

  • Lele 6797
    05 nov 2009 alle 10:39

    ma anche “Napoli” nn è da meno. i display funzionano bene e sempre aggiornatissimi. sono stati installati da molti anni ma sempre funzionanti.

  • GomesiodeTristi 16
    05 nov 2009 alle 12:58

    certo, gli autobus continueranno a passare una volta ogni morte di papa, ma almeno un cristiano potrà leggere su un display quante ore deve aspettare e si può mettere il cuore in pace

  • marco70 52
    06 nov 2009 alle 2:16

    speriamo che funzioni
    xò mi piacerebbe che cambiassero tutte le pensiline con qualcosa di nuovo e con i cartelli delle fermate che si possono leggere ad altezza d’uomo, io ho la vista non buona da lontano e faccio fatica a leggere dal basso in alto…e aggiungo delle biglietterie automatiche nelle fermatedella città ove non ci sono i chioschi dell’amat.


Lascia un Commento