04 nov 2009

Una biglietteria internazionale


Per la rubrica “diventa articolista per un giorno” pubblichiamo l’articolo di Gabriele

Alcuni giorni fa atterrando a Punta Raisi (alle ore 21.15), per la prima volta nella mia vita ho voluto provare un’esperienza unica, prendere il treno che collega l’aerostazione con la stazione centrale (ultimo treno con partenza da P.Raisi alle 22.05). Sono sceso dalle scale mobili per giungere in stazione sia per fare il biglietto che per prendere il famigerato “Trinacria Express”. Ecco la cosa che vi volevo far notare: per fare il ticket c’è solo e soltanto una macchina che eroga i biglietti (poco intuitiva), non accetta banconote e neppure carte di credito ed essendo installata in un AEREOPORTO INTERNAZIONALE è SOLO in lingua italiana. Ora mi chiedo come un solo apparecchio che stampa i biglietti (unica risorsa per avere il biglietto se atterri dopo le 20, data la chiusura della biglietteria), che non riconosce altra lingua se non l’italiano, possa soddisfare l’utenza di un aeroporto internazionale??? Ho chiesto quindi informazioni al controllore una volta sul treno e lui mi ha detto (da voci di corridoio, in quanto lui è nuovo) che una volta ve ne erano 2, ma la seconda è stata portata alla stazione di Piraineto, quando lì è stata rubata quella che c’era…


aeroporti palermoAeroporto Falcone e Borsellinotreni palermotrinacira express

26 commenti per “Una biglietteria internazionale

Comment navigation

  • antony977 165912
    04 nov 2009 alle 19:02

    …e non è da escludere un guasto in quella macchinetta, ed ovviamente non accettava banconote.Devo dire che si gustano spesso: Tommasno Natale e Francia sempre sottoposte ai vandali che ne rendono vano l’utilizzo.
    A Orleans ogni tanto la macchinetta fa la cattiva, e mi tocca andare in quella lato Palazzo Reale

  • alfonsina 28
    04 nov 2009 alle 19:59

    Innanzitutto mi scuso se sono stata polemica ma credo che mi abbia spinto l’amore per la verità ad usare toni forti.
    Io ritengo che sia una questione di fondo: pubblicare una notizia in una rubrica che si intitola così “diventa articolista per un giorno” senza verificarla, sia un fatto grave.
    Ogni notizia o và data correttamente con le dovute verifiche o non si dà.
    Siccome non credo che fosse difficile appurare che la macchinetta che dà i biglietti all’aeroporto è IDENTICA a quelle installate nelle stazioni regionali e TUTTI SANNO che accettano banconote fino a 20 euro e danno resto fino a un certo importo in monete e oltre tale importo in ricevuta di credito da cambiare in una qualunque biglietteria (e così rispondo anche all’altro utente), mi sembrava assurdo che tale conoscenza non fosse rilevata da nessuno e anzi si dava la stura a un coro di critiche ingiuste contro Trenitalia. Io penso che caro blackmorpheus (non so chi sei ho cliccato sul tuo nick ma non mi dice che sei un moderatore) dovresti lamentarti del coro di lamentele del tutto gratuite a Trenitalia, in questo caso non giustificate, anzichè della mia giusta puntualizzazione AD ALTA VOCE maiuscola.

  • alfonsina 28
    04 nov 2009 alle 20:13

    Ah scusa Blackmorpheus ho visto che sei tra i fondatori del sito, non lo sapevo.
    A maggior ragione dovresti sapere le regole sulla stampa.
    Non è polemica la mia ma solo un intervento diretto a migliorare il sito, che sino ad oggi ho trovato carino e interessante, specie per le foto.
    Spero proprio che Trenitalia non prenda provvedimenti qualora ravvisasse una diffamazione in questo post. In tal caso ne risponderebbe l’amministratore del sito.

  • Paco 7942
    04 nov 2009 alle 20:46

    Alfonsina
    questo non è un giornale ma un blog. Qui tutti noi abbiamo interesse a migliorare la nostra città. La persona che ha scritto l’articolo è assolutamente in buona fede, cosa che invece non sembra ravvisarsi nei tuoi toni duri. Evidentemente la persona in questione ha torvato guasto il sistema delle banconote, cosa possibilissima visto che si guastano spesso le macchinette. Inoltre mi è capitato di usare quelle di Notarbartolo e SPESSISSIMO inserendo banconote restituisce un bigliettino con il credito al posto del resto, così una persona che arriva di sera, come l’autore dell’articolo, è costretto a tornare il giorno dopo per farsi restituire i soldi. Senza contare i turisti che partono e se non riescono a trovare una persona alla biglietteria dell’aeroporto non avranno MAI un rimborso.

  • freddie80 1052
    04 nov 2009 alle 20:53

    Ah ah…l’altro giorno ero sul minuetto aeroporto – stazione centrale, un controllore donna doveva dare del resto a dei turisti stranieri ma non aveva soldi addosso per cui si allontana dicendo “wait for the rest”… di sicuro per lavorare sul treno non è richiesta nemmeno la minima conoscenza della lingua inglese, oppure… ;-)

  • Otto Mohr 47
    04 nov 2009 alle 22:24

    A metà Ottobre ho trovato occasione di utilizzare la biglietteria automatica della stazione di Punta Raisi e posso confermare la sua corretta funzionalità, in quanto mi ha accettato una banconota da 10 euro…quindi, forse è probabile che quel giorno la macchina era semplicemente guasta…un discorso a parte, invece, meriterebbe il fatto che le istruzioni sono soltanto in italiano e quindi non idonee per un aeroporto internazionale…


Lascia un Commento