02 nov 2009

La nuova rotonda stradale di Brancaccio


Continuano i lavori in merito al Passante Ferroviario. Di seguito uno scatto della zona inviatoci sulla futura rotonda di Brancaccio.

Dalla foto sembrerebbero mancare solo le ultime rifiniture. Vedremo se la rotonda verrà immediatamente aperta così com’è stato fatto con il vicino sottopasso stradale,  sempre a Brancaccio.


brancacciopassante ferroviariorotondasottopassaggi

6 commenti per “La nuova rotonda stradale di Brancaccio
  • huge 2128
    02 nov 2009 alle 15:21

    Ottimo! Manca davvero poco. Credo che adesso l’apertura dipenda solo dai programmi, perché se si volesse in un paio di settimane potrebbero aprire.

    @mediomen, ti rispondo io, sì, i binari visibili sono quelli della PA-ME.

    @eddy: ecco un link di google maps che ti mostra la zona
    http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode=&q=palermo&sll=41.442726,12.392578&sspn=15.40634,39.506836&ie=UTF8&hq=&hnear=Palermo,+Sicilia&ll=38.098822,13.382909&spn=0.001976,0.004823&t=h&z=18

    Il sottopasso sotto i binari della PA-ME costituisce il prolungamento della via Di Dio. Tramite esso sarà possibile raggiungere via Brancaccio direttamente da corso dei Mille.

    La rotonda che vedi collega il sottopasso a via Brancaccio (non visibile in foto, ma appena fuori inquadratura sulla dx).

    Le luci in fondo illuminano la futura fermata del passante di Brancaccio Residenziale, lungo la tratta diretta alla Guadagna.

    E possibile vedere anche quello che sarà il parcheggio della fermata, sul rilevato che sovrasta la rotonda e al quale si accederà dalla strada visibile al centro della rotonda stessa.

    Ai tempi degli operai m’avevano detto che l’edificio visibile sulla sx sarebbe dovuto diventare un supermarket o qualcosa di simile.

    Non visibile in foto, alla rotonda si collega anche un secondo sottopasso, di fatto parallelo a via Brancaccio, alla quale si ricollega su via Germanese.

    Alla fine i sottopassi saranno tre, quello già attivo su via Brancaccio, quello di via Di Dio visibile in foto e quello parallelo a via Brancaccio.

  • ing.giacomo 4
    03 nov 2009 alle 11:23

    Potrebbero aprirla anke tra poco, anche per abituare le persono a non utilizzare piu’ il passaggioalivello di via brancaccio, e adottare poi eventuali migliorie come segnaletica e diviete nelle strade interessate (finchè non apre non si sapre che ripercursioni avrà sul traffico locale).
    Le palificazioni credo che rimarranno a vista anche qua, forse è una scelta “stilistica-architettonica” oppure solo risparmio….Comunque nel sottopasso di via brancaccio, nei girni di pioggia tra un palo e l’altro compare un po d’acqua…sarà normale??

  • Metropolitano 3205
    10 nov 2009 alle 15:05

    Beh, torno dopo la vacanza di Halloween e dei Morti e trovo qualche cambiamento in positivo, ma anche in negativo considerando i problemi legati al Collettore Fognario Sud-Orientale, tristemente interrotti :( !

    Questo sottopasso è un’opera che io aspetto con ansia, anche se io abito in tutt’altro quartiere; perchè ogni tanto ci vado con la mia bicicletta, e passando per il passaggio a lavello esistente aspettando che il treno passi dal binario pari o dispari (o anche da entrambi a volte) e che le barriere si aprano, dico sempre e pubblicamente ed apertamente agli altri automobilisti, ciclisti e moticiclisti che come me lo attraversano, che questo passaggio a livello “s’avissi a livare” (per la sicurezza e per una corretta viabilità). Loro però ci passano spesso perchè abitano in quella zona.
    Non per me, perchè io so già che i lavori per correggere la viabilità in quella zona sono in corso per il futuro anzi imminente collegamento più sicuro e soprattutto a polemiche spente, anzi con esultanze accese. Lo dico all’unanimità, tanto per far capire a chi incontro lì in quel quartiere (sempre che loro lo capiscano ;) ) l’importanza di questo nuovo sottopasso e nuova rotatoria non a raso ma a livello inferiore rispetto alla linea ferroviaria.


Lascia un Commento