22 ott 2009

PFP Tommaso Natale: realizzazione deviata


Cari amici, anche qui a Tommaso Natale si lavora incessantemente.

Ci troviamo per l’esattezza al p.l.  della Marinella, all’ingresso della stazione di Tommaso Natale

 


Effettuate le fondazioni sul lato valle, ci si appresta a realizzare una deviata provvisoria, necessaria per dismettere l’attuale binario d’esercizio e realizzare le fondazioni proprio su quel lato.

La deviata comincerà all’altezza del p.l. Crocetta, dove contestualmente verranno demoliti i caseggiati nel frattempo abbandonati e opportunamente isolati (probabilmente la prossima settimana). Nel frattempo nella stazione di Tommaso Natale  da tempo sono state depositate  traversine, pali ed altro materiale.

 

 

Ricordiamo ancora  ( a scapito di coloro che in passato hanno “volutamente” diffuso panico e paure su possibili crolli di palazzi, anziani e bambini sloggiati dalle proprie case, strade interrotte, sottopassi stradali e zone isolate) che la linea sarà in questo tratto specifico abbondantemente in galleria.  Solo un breve tratto in stazione sarà a cielo aperto per poi proseguire nuovamente in galleria. Diciamo che la nuova stazione di Tommaso Natale somiglierà a Notarbartolo. Sarà realizzato anche un parcheggio nell’area del vecchio scalo merci dove attualmente vengono depositati i materiali per la costruzione dell’opera (area contrassegnata con le linee nere).


cardillolibero comitato cardilloPASSANTE FERROVIARIO DI PALERMOtommaso nataletommaso natale palermo

4 commenti per “PFP Tommaso Natale: realizzazione deviata
  • antony977 166164
    23 ott 2009 alle 9:53

    Dal pianto trasporti integrato, dovrebbe diventare la porta Nord della città come parcheggio d’interscambio e far attestare i bus provenienti dall’autostrada Palermo-Mazzara.Poi sta a vedere se il PUT prevede qualche variazione

  • dani 6
    01 nov 2009 alle 11:13

    la nuva stazione non doveva sorgere in sotteranea? spriranno i passaggi a livello?

  • antony977 166164
    01 nov 2009 alle 12:42

    @dani, certo.Spariranno i passaggi a livello nel senso che le macchine continueranno a camminnare allo stesso livello attuale, mentre i treni scorreranno qualche metro più sotto


Lascia un Commento