13 ott 2009

Passante ferroviario Cardillo: cantiere in evoluzione e…….


Cari amici ed appassionati che ci seguite da tanto tempo, oggi siamo a Cardillo dove dal mese di Luglio è in atto la costruzione  della futura fermata “Cardillo” e altri lavori inerenti il passante ferroviario.

Ci troviamo esattamente in via Monreale, la strada che incrocia la via Costantino.

 

 

Il futuro sottopasso della nuova fermata, che sarà collocata sul lato opposto quella attuale

La linea qui, proveniente dall’ex e.m.s. sarà già ribassata a 2mt. circa poi sempre più giù fino ad imboccare la futura galleria in direzione Tommaso Natale. La nuova viabilità sarà sostituita dalla futura maxi strada in costruzione  presso l’ex e.m.s.

In merito alle precedenti proteste in zona, di comitati contro il passante e di alcuni volti noti che facevano sentir voce solo in periodo elettorale, pubblichiamo la seguente lettera che ci è giunta alcuni giorni fa da un residente della zona (una delle tante lettere che ci arrivano). Lasciamo a voi il giudizio, a voi che ci avete seguito da sempre in questa vicenda.

 

  

 

Gentile redazione DirittiNegati;
Gentile comitato Mobilità Palermo;
scrivo in riferimento all’articolo sul link http://www.dirittinegati.eu/?p=1149  e firmato non si sa da chi (anonimo? è possibile sapere il nome?).
Quanto riportato, conferma le enormi bugie che sono state dette su questa vicenda, e quanto i politici ci abbiamo marciato sopra oltre gli strani personaggi che si presentavano puntuali qui da noi per seminare solo i propri interessi.
Vengo subito al dunque.
I lavori a Cardillo sono cominciati da un bel pò di tempo, compreso in via Costantino dove ho visto che . Però stranamente non vedo nessuno protestare o alzare la voce, oppure ancora andare  in giro a raccontar frottole e spargere panico.E nemmeno più un giornale parlarne. Forse non ci sono elezioni in vista. Ma ho chiesto qualcosa in giro, e dalle risposte che mi son state date (tutte unanime) sembra che FS abbia pagato compensi un pò a tutti. Adesso non voglio pensar male o stare qui a criticare determinate persone.
Dico solamente che la prossima volta che qualcuno si presenterà dietro la porta di casa mia per una raccolta firme contro il passante (o camuffata in altra maniera) , straccerò i fogli.
Per dovere di cronaca: quando nel 2007 proposi una raccolta firme per il collettore fognario lungo via Tommaso Natale (un lago durante le forti pioggie),  tanti di quelli che facevano proclami  sul passante, se ne sono fregati.
Saprò comportarmi di conseguenza  la prossima volta; anzi agirò  per altre vie senza l’ausilio di certi personaggi.Almeno l’avrò fatto per il bene della collettività e non nell’interesse di pochi, visto che in questa città i veri problemi vengono disconosciuti
Cordialmente

 


comitato cardilloPASSANTE FERROVIARIO DI PALERMOvia costantino palermovia minutilla palermovia monreale

7 commenti per “Passante ferroviario Cardillo: cantiere in evoluzione e…….
  • planner89 22
    13 ott 2009 alle 15:07

    Queste parole spiegano tutto…Vedo che con il passare del tempo a Palermo le cose vanno sempre nello stesso modo..o forse in Italia, non solo in questa città.

  • antony977 165977
    13 ott 2009 alle 15:54

    Si dovrebbero intanto vergognare i politici che ci bagnavano il biscotto durante il periodo elettorale.poi i vari cazzari…..

  • huge 2185
    13 ott 2009 alle 16:22

    Quindi questa è una persona che in buona fede aveva dato conto al comitato di Cardillo, poi “misteriosamente” scomparso?

  • antony977 165977
    13 ott 2009 alle 16:29

    Le sue parole si possono interpretare in 1000 modi, anche se avevamo già avuto qualche riscontro.
    L’abbiamo sempre ribadito che c’erano strani interessi di qualcuno….e alla fine il tempo ha fatto la sua parte :D

  • Jolas Rem 11
    13 ott 2009 alle 19:33

    Compensi pagati da Fs a parte, esistono a Cardillo molte persone (e ne conosco un paio) che pensano che i lavori del passante possano solo far bene al loro quartiere. Anch’io non ho ben chiara la posizione dell’autore della lettera, ma una cosa è certa: c’è chi capisce che una cosa è agire per il bene dei concittadini, ben altra cosa è come dice bene Antony “bagnare il biscotto”…

  • antony977 165977
    13 ott 2009 alle 19:48

    esatto Jolas ;)
    Non dimentichiamo poi alcune email in passato di alcuni residenti che chiedevano info sui lavori e qualcuno che esprimeva soddisfazione per l’inizio dei lavori

  • marco70 52
    14 ott 2009 alle 0:31

    ma forse x i conpensi si riferiva alle case da demolire pagando quelli che ci abitavano accanto al tratto ferroviario


Lascia un Commento