12 ott 2009

Passante ferroviario ex E.M.S. : cantiere in evoluzione


Anche qui procedono incessanti i lavori del passante ferroviario. Ci troviamo in zona ex E.M.S., alle spalle di via Ugo La Malfa e più precisamente in Via della ferrovia a San Lorenzo.

Qui sarà ubicata la futura fermata del passante  “La Malfa”, e parte del tragitto della futura viabilità dell’intera zona Cardillo-San Lorenzo. Entro un mese circa verrà completata la deviata, che sarà poi oggetto di collaudo e verifiche da parte delle Ferrovie ai fini della messa  in esercizio. Si passerà quindi a realizzare il binario pari, che verrà realizzato in una mini trincea di circa 1,5mt   con paratie ai fianchi.

 

Punto di inizio della deviata, con canalette già realizzate. Visuale in direzione San Lorenzo

 

Percorso della deviata, con palificazione in via di completamento. Visuale in direzione Cardillo

La deviata si estenderà fino all’altezza del p.l. di via Minutilla circa

L’imbocco del futuro sottopasso stradale, lato valle. Scopo della deviata sarà di consentire  di proseguire con lo scavo definitivo del futuro sottopasso stradale. Parte della soletta infatti è già completata dal lato monte. Verrà pertanto chiusa al transito l’intera strada esistente Via della Ferrovia a San Lorenzo

 

A sx la trincea del sottopasso, sulla dx invece il tratto di strada verrà aperto proprio per consentire l’accesso in zona dalla parte del Colle Verde.

 Panoramica del punto in cui ci troviamo. Il tratto continuo in bianco è il futuro sottopasso stradale

Sicuramente se si fosse chiusa al transito la linea, si sarebbe risparmiato parecchio tempo nella realizzazione. Però non siamo a conoscenza di quanto possa costare la chiusura della linea e quanto economicamente possa pesare.

Entro 30gg circa, verranno avviati i lavori in via La Malfa, fronte la Moka Termini. Lì infatti troverà spazio una piccola rotonda che consentirà l’accesso alla nuova maxi strada per chi vorrà andare a Cardillo e San Lorenzo. E viceversa, per chi vorrà recarsi dalle medesime zone e vorrà imboccare rapidamente l’autostrada o recarsi in via La Malfa.

Ma per qualcuno non doveva diventare una “riserva indiana”???


cantiere cardillo passantecomitato cardillo contro passante ferroviarioex e.m.s.libero comitato cardilloPASSANTE FERROVIARIO DI PALERMOvia san lorenzovia ugo la malfa palermo

9 commenti per “Passante ferroviario ex E.M.S. : cantiere in evoluzione

Lascia un Commento