25 set 2009

Nuovi rendering del Centro Commerciale di Zamparini. Lavori al via per Gennaio 2010


Finalmente nuove immagini e nuove informazioni sul Centro Commerciale di Zamparini. Ringraziamo Salvo Ricco e la rivista “I Love Sicilia” per averci fornito questi rendering. (I Love Sicilia n.47).

ScreenHunter_08 Sep. 25 14.45

I lavori del centro commerciale di Fondo Raffo, a San Filippo Neri, cominceranno all’inizio del prossimo anno. L’ultima autorizzazione, la tanto attesa “concessione edilizia“, è stata rilasciata lo scorso Luglio.

Arrivano importanti informazioni circa l’insegna dell’ipermercato del centro commerciale. Forse ci dovremo preparare ad una vera e propria invasione di Ipercoop. Dopo i 2 ipermercati all’interno dei centri commerciali Forum Palermo e Torre Ingastone, pare che il colosso delle cooperative sia intenzionato ad acquisire anche il suo terzo ipermercato nel capoluogo siciliano, proprio all’interno del centro commerciale di Zamparini. Pare che le trattative siano a buon punto, ma in corsa c’è anche , come spesso anticipato su Mobilita Palermo, il colosso francese Auchan, che ha già confermato la sua presenza all’interno del Centro Commerciale Ciachea a Carini. Il futuro Ipercoop o Auchan di Fondo Raffo avrà 38 casse.

L’area che il prossimo Gennaio 2010 diventerà un cantiere a cielo aperto è di 283 mila metri quadri. Il centro commerciale avrà una superficie di 55 mila metri quadri. Oltre all’ipermercato , ci saranno anche 116 negozi, comprese 8 medie superfici di vendita, una grande struttura commerciale per il no food di circa 5000 mq (Mandi), 7/8 tra bar e ristoranti.

ScreenHunter_07 Sep. 25 14.44

Il progetto include anche altre strutture esterne, ovvero il centro di municipalità. Ci saranno: una scuola steineriana con annesso orto e giardino, teatro, due edifici comunali destinati al centro di municipalità con funzioni direzionali e culturali, un poliambulatorio, la biblioteca e l’aula ludica, tutte aperte al pubblico. Lo sfondo sarà tutto del parco: cinque ettari con al centro la già restaurata Villa Raffo, di proprietà della Regione, che probabilmente ospiterà il museo delle carrozze o uffici regionali. Immediatamente alle spalle della struttura commerciale si troveranno tre edifici: una casa di riposo per anziani con 120 posti letto, una struttura sanitaria per pluriminorati, un impianto sportivo con palestra, campi di calcetto e piscina olimpionica.

ScreenHunter_11 Sep. 25 14.47

Per quanto riguarda la viabilità, sarà raddoppiata via San Nicola. Tre gli ingressi: da via Lanza di Scalea , via Faraone,e via San Nicola per gli Istituti, mentre da via Bianchini per i parcheggi. Infine, con un progetto già finanziato e approvato dal Comune sarà costruita la rotonda di via Besta.

Nel progetto non manca l’impronta ambientalista. “Ci sono impianti fotovoltaici -  spiega il progettista, l’architetto Vigneri – che produrranno fino a tre megawatt, ossia più del 50% del fabbisogno dell’intera struttura commerciale. Inoltre per i materiali che riguarderanno l’isolamento e le coperture delle gallerie si è tenuto conto del risparmio energetico. Manterremo intatta la collinetta all’interno del parco, che rappresenta un polmone verde, e tutti i parcheggi saranno alberati”.

Ecco i nuovi rendering del Centro Commerciale di Zamparini:

ScreenHunter_02 Sep. 25 14.42

ScreenHunter_03 Sep. 25 14.43

ScreenHunter_15 Sep. 25 14.50

ScreenHunter_05 Sep. 25 14.43

ScreenHunter_14 Sep. 25 14.50

 

ScreenHunter_08 Sep. 25 14.45

ScreenHunter_09 Sep. 25 14.45

ScreenHunter_10 Sep. 25 14.45

ScreenHunter_11 Sep. 25 14.47

ScreenHunter_13 Sep. 25 14.48

  

ScreenHunter_01 Sep. 25 14.36


auchancentro commercialeciacheafondo raffoforum palermogennaio 2010immaginiipercoopIPERMERCATOmandinegozirenderingzamparini

Articolo precedente

33 commenti per “Nuovi rendering del Centro Commerciale di Zamparini. Lavori al via per Gennaio 2010

Comment navigation

  • Lele 6797
    26 set 2009 alle 16:02

    l’unica soluzione per il dettaglio è unirsi e formare dei consorzi, ordinando la merce in maniera diretta o tramite grosse piattaforme distributive. solo così potranno essere concorrenziali. Contestualmente ingrandirsi o ampliare i reparti, inserendo altre tipologie merceologiche.

  • piero82 503
    26 set 2009 alle 17:17

    Daccordissimo con PACO(forum palermo,zamparini,torre ingastone) piu uno in provincia CIACHEA carini..sono un buon numero,darei per il futuro solo spazio ad IKEA.

    OTTIMA la struttura,credevo fosse stata insignificante..invece mi piace.

    quanto all’insegna iper,spero non si tratti di ipercoop…al massimo Auchan così fanno 2 e 2. ma la mia speranza sta nel vedere CARREFOUR.

  • Lele 6797
    26 set 2009 alle 19:26

    di solito, nella maggior parte dei casi, i cc di Zamparini sono associati al brand Auchan. Cmq spero anch’io per Carrefour ed Ikea.

  • Nio 156
    27 set 2009 alle 11:11

    scusate ma io per coerenza vado controcorrente a me 4 c.c. possono anche bastare ma non credo che si raggiunga la saturazione per una città come Palermo non scherziamo….si parla di un bacino di 1 milione di persone…..a catania ce ne sono circa 6 di dimensioni mastodontiche è il centro non è una landa deserta……anzi forse per me ne farei una ventina….dico siti tutti commercianti che siete così preoccupati? i bravi commercianti (piccoli e grandi) sono una delle cause del sottosviluppo commerciale di questa città della mancanza di concorrenza e dei prezzi al dettaglio più cari d’italia, nn hanno dimostrato mai un’apertura mentale opponendosi ad ogni forma di consorzio o aniziative tipo caffè concerto o pedonalizzazione dei centri storici, insomma il nulla cosmico e ora non si può piangere, forse si è goduto troppo dell’immunità dalla concorrenza della grande distribuzione, ……..forse è la volta buona ca ni liberamo ri na poco ri pirocchi arrinisciuti!!! viva i centri commerciali.

  • salvopac13 3
    27 set 2009 alle 18:00

    ciao ragazzi….aggiungo che finalmente la smetterano ti fare orari assurdi domeniche, festivi…..perlomeno se le faranno dovranno adeguarsi senza sfruttare il personale….hanno stancato sono degli sfruttatori e nessuno li controlla…che vengano i grandi marchi dal nord cosi’ almeno porteranno un po’ di educazione e regolamentazione lavorativa

  • piero82 503
    27 set 2009 alle 18:40

    bhe speriamo bene per il carrefour,anche perche al momento in sicilia,il gruppo possiede 4 ipermercati nella seconda-terza-quarta e quinti città…gli manca la prima(la piu grande);)

  • piero82 503
    27 set 2009 alle 18:46

    nio@ dei 4 centri commerciali..ti ricordo che 3 (forum-zamparini-carini)sono di grosse dimensioni, piu 1 di medie dimensioni..poiche torre ingastone non sarà mastodontico,ma non è nemmeno piccolo…ce nè stanno molti piu piccoli rispetto a questo in atre città!

  • tasman sea 20
    27 set 2009 alle 19:57

    @nio
    i pirocchi arrinisciuti non sono i commercianti, ma i politici tipo tinervia o certuni che hanno lo skipper (petyx docet…)
    se ce la prendiamo sempre e solo coi piu’ deboli, e’ una guerra dei poveri che non porta a nulla.
    aiutiamo i piccoli commercianti a vivere nella legalita’, non imponendo ma dialogando. e se qualcuno rimuove il cordolo, va semplicemente multato.
    per la cronaca etna valley a catania e’ molto in declino.

  • vincenzo 33
    28 set 2009 alle 9:39

    @marcozs
    Non capisco perchè, avendo già speso molti soldi per la costruzione del velodromo, dovremmo spenderne altri per demolirlo. Se proprio dobbiamo costruire un altro stadio, non si potrebbe costruire in un altro spazio? Per esempio nello spazio a fianco allo stesso velodromo, prima del boowling?
    Ciao.

  • Roberto1 520
    28 set 2009 alle 10:23

    Sono d’accordo al 100% con Nio: se i piccoli commercianti non sono in grado di reggere il mercato che chiudano! Al consumatore bisogna garantire un’offerta di qualità. Si organizzino per ottenere parcheggi, aree pedonalizzate, illuminazione sufficiente, pulizia delle strade, eventi di attrazione, ecc… In questo modo potranno continuare a vivere!

  • marcozs 361
    28 set 2009 alle 14:07

    @Vincenzo: i soldi per demolirlo e costruire lo stadio ce li mette Zamparini.
    La pista del velodromo è inutilizzabile ed il comune non la metterà mai a posto.
    Inoltre il comune spende soldi per la manutenzione ordinaria di una struttura che serve a pochissimi.
    Tanto vale risparmiare sti soldi ed usarli per la piscina comunale.
    Quelli che giocano a calcio in terza categoria al velodromo possono benissimo andarsene al barbera.

  • Simix 65
    28 set 2009 alle 22:52

    e basta con questo Ikea! Tanto non arriverà prima del 2012!
    In alternativa andate negli Ikea sparsi in Italia o altrimenti fatevi spedire tutto!A me arrivano dopo max 10gg!

  • robbie 1
    09 set 2010 alle 7:12

    secondo me questi centri commerciali faranno aumentare la qualita dei prodotti dei piccoli commercianti…in modo che possano trattenere quella clintela che hanno e nn farsela scappare…io lavoro in uno dei centri di via ugo la malfa e vedo i venditori di cellulari comprarli da noi per rivenderli a meno dato che a volte costano meno rispetto al loro fornitore..c’è un negoziante di bagheria che compra da noi giochi in offerta per regalarli insieme alle consolle..anche se secondo pochi rimarranno in vita…


Lascia un Commento