11 set 2009

I commercianti, paladini dell’inciviltà


Al peggio non c’è mai fine… adesso “certi commercianti” ci hanno messo anche la faccia.

In cosa?


L’edizione odierna di Tele Giornale di Sicilia ha narrato della triste vicenda alla palermitana sulla rimozione dei cordoli in C.so Tukory. Nel servizio NON è stato precisato che il provvedimento è stato preso dall’ex assessore Tinervia senza motivazione esplicitamente dichiarata, che è fuggito dal suo incarico lasciandoci questa gatta da pelare, e possibilmente facendo il favore a qualcuno.

In tutto questo, sono stati intervistati alcuni commercianti della zona che, erano “ovviamente”

contenti della rimozione. Ai microfoni, riassumendo, hanno letteralmente espresso che:

  • sono felice della rimozione, era diventato un casino, la gente non sapeva più dove posteggiare.
  • è meglio così, certa gente cadeva inciampando nei cordoli, con i sacchetti in mano…
  • non si poteva più camminare

E’ intervenuto anche il nuovo Assessore all’Urbanistica Mario Parlavecchio, che ha prima criticato questo dietrofront che “spiazzerebbe i cittadini” (ne siamo sicuri?), poi ha garantito che verrà presa una soluzione alternativa.

Soluzione alternativa???

Dunque basta riunirsi in gruppetto e in questa città tutto si può distruggere, in baffo alle più alte cariche istituzionali….i cordoli erano e sono leggittimi, erano funzionali e avevano migliorato oggettivamente il trasporto pubblico. VANNO RIPRISTINATI, come e più di prima.

Il nuovo assessore esordisce male nel nuovo incarico, visto che così facendo spalleggia l’inciviltà e le cattive abitudini dei suoi concittadini che dovrà governare.

Cominciamo bene.


assessore urbanistica palermoCORDOLICORSO TUKORYmario parlavecchiotinervia

Articolo successivo

35 commenti per “I commercianti, paladini dell’inciviltà

Comment navigation

  • Giusy 72
    11 set 2009 alle 20:58

    Concordo pienamene con tutti voi!!! Perchè non si chiede al Tgs di fare un altro servizio sulla vicenda dal nostro punto di vista????

  • marcozs 361
    11 set 2009 alle 21:02

    “Laddove, invece, le violazioni consistano in condotte diverse, quale, nella specie, la circolazione in corsie riservate ai mezzi pubblici, l’accertamento può essere compiuto dal personale ispettivo delle aziende di trasporto pubblico di persone, ma non anche dagli ausiliari del traffico.”

    http://www.lexform.it/dottrina/qual-e-il-ruolo-degli-ausiliari-del-traffico/

    Siamo sicuri sicuri che il personale dell’amat giuridicamente non può esser investito di alcun titolo per tutelare le corsie preferenziali?
    Bellavista è un avvocato, faccia qualcosa!

  • blackmorpheus 54519
    11 set 2009 alle 21:35

    @marcozs

    avevamo già chiesto al comandante della municipale Purpura se non era possibile estendere alcuni poteri agli ausiliari, visto che avevano tutti questi problemi di organico. Ci ha detto che gli ausiliari non possono occuparsi di nulla, se non delle zone blu, per legge. Tra l’altro ce l’ha confermato pure il presidente Bellavista…altrimenti ci avrebbe già pensato lui a fare passare la voglia ai trasgressori per garantire un servizio autobus decente

  • antony977 166208
    11 set 2009 alle 21:48

    E poi Purpura….firmatario del provvedimento di “rimozione temporanea”…e vabuò è caposervizio ma poteva però opporsi!

  • marcozs 361
    11 set 2009 alle 22:33

    Comunque tgs fa terrorismo psicologico per cavalcare l’onda degli ascolti.
    Non ci scordiamo che quando bellavista ha annunciato la costruzione di stalli per il car sharing, Cascio ha commentato la notizia con un molto intelligente “tutti parcheggi in meno per i residenti”.
    Ed ancora dopo l’introduzione della ztl a Catania andavano ad intervistare i commercianti chiedendo se il provvedimento li danneggiava.
    Se la sicilia è quella che è, è anche colpa loro.

  • Franz 1
    11 set 2009 alle 23:52

    Non ho parole….

    Ammetto che la prima volta che mi trovai a percorrere corso tukory e mi accorsi dei cordoli pensai subito che il traffico in quel punto si sarebbe congestionato ulteriormente però da un lato ero contento perchè finalmente i mezzi pubblici, ivi compresi quelli di soccorso e di pronto intervento, potevano percorrere una corsia a loro dedicata, senza dover effettuare slalom tra parcheggi selvaggi, visto che il panormusauro rex ha bisogno di esser guidato come le capre.

    Per la questione commercianti c’è da dire che nemmeno quelli che stanno in via maqueda se la passano bene allora, eppure continuano a esser aperti e la gente li raggiunge camminando a piedi o utilizzando i mezzi pubblici.

    Ci sarà mai un team di assessori e una giunta comunale che sappia guardare e salvaguardare l’interesse di tutti i cittadini?

    Vogliamo parlare di tutti i soldi che si intascano con le zone blu? e noi continuiamo a camminare in strada piene di buche?

    C’è tanto da fare ma fin tanto chè la mentalità sarà sempre questa, potremo solo farci ingrossare il fegato senza ottenere risultati.

  • Metropolitano 3355
    12 set 2009 alle 0:08

    Ma quale soluzione alternativa ??!
    Si rimettano i cordoli e basta, prima che mi venga per davvero il volta-stomaco, e non solo per il disgusto…

  • fabio 35
    12 set 2009 alle 0:18

    fanno proprio pena…scusate ma quando ci vuole ci vuole…una volta che si era trovata una soluzione ( ottima ) solo perchè ai commercianti non va bene viene tolta senza che nessuno dice niente…mah

    io tappezzerei tutto corso tukory con dei volantini contro quei commercianti che sono contrari ai cordoli!!!

    ps: sapete qualcosa su che destinazione abbiano i locali della feltrinelli in via maqueda??

  • IoGomesio 273
    12 set 2009 alle 9:47

    propongo di mettere una lunga fila di motorini posteggiati al posto dei cordoli.. chissà, magari i palermitani li sopporterebbero tranquillamente, essendo abituati a una cosa del genere.. forse è il giallo del cordolo che li spaventa, forse è la forma e il colore di un qualcosa che ricordi minimamente l’esistenza di una LEGGE e di uno STATO che li disorienta.

  • oretista 25
    12 set 2009 alle 10:05

    Ma l’amat non dice niente? Gli autobus i loro viaggi li facevano in metà del tempo con i cordoli…boh


Lascia un Commento