04 set 2009

Rimozione cordoli: ecco l’ordinanza “scandalo”!


Pubblichiamo l’ordinanza con la quale l’ex assessore al traffico Tinervia ha fatto rimuovere i cordoli da corso Tukory.

 

 

 

Leggendo attentamente, è semplicemente un’ordinanza sterile, inconsistente e che non spiega IN NESSUNA MANIERA quali siano i motivi di sicurezza che hanno indotto l’amministrazione ad eliminare i cordoli.  A leggere tale ordinanza e i commenti di chi esulta per tale provvedimento, non si sa  se è più opportuno ridere o piangere……

Da notare che  si parla di rimozione “temporanea”…..ma che significa???

Ne viene pertanto lesa l’intelligenza dei lettori.

Spiace comunque notare che il firmatario è il comandante della Polizia Municipale. Si, da Capo Area di quell’ufficio i documenti alla firma passano da lui. Ma non ci si poteva opporre? Proprio la P.M. che non ha garantito un “costante” controllo in quella zona.

Articolo successivo

16 commenti per “Rimozione cordoli: ecco l’ordinanza “scandalo”!
  • Ciccio63 6
    04 set 2009 alle 9:25

    scusate, ma visto che è possibile ricorrere al tar entro 60 gg perchè Mobilita Palermo non si rivogle ad un avvocato e propone ricorso per fare dichiarare nulla l’ordinanza ?
    Noi tutti ci lamentiamo, tentiamo di fare rumore ma sembra che tutto rimanga fermo e circoscritto all’interno di questo sito (magari sbaglio e me lo auguro)

  • IoGomesio 273
    04 set 2009 alle 11:43

    motivi di sicurezza…del signor Tinervia; come li vai a calmare tutti quei negozianti indemoniati? si rischia la pelle. dunque, per motivi di sicurezza, meglio rimuovere i cordoli (anche se -ad ogni modo- secondo me una manovra del genere -e dunque il parcheggio selvaggio, la doppia fila e tutto ciò che essa causa- è controproducente per i commercianti).
    @ Ciccio63: se è una cosa fattibile quella che dici tu (non me ne intendo) direi che è proprio una buonissima idea. Io ci sto

  • Argo 1214
    04 set 2009 alle 12:42

    Ne sto contattando uno davvero capace… Voglio vedere cosa mi dice in merito.

  • panormus79 311
    04 set 2009 alle 12:59

    Ragazzi c’è da pagare io ci sono.Se il TAR è riuscito a togliere la ZTL figuriamoci se non riesce a ribaltare una decisione così ridicola che la città (AMAT compreso) non vuole

  • Otto Mohr 47
    04 set 2009 alle 20:07

    Scandaloso…sono sempre quattro gli ignoranti che devono dettare legge e che ogni giorno condizionano la nostra vita…
    cmq cambiando discorso oggi ho letto su Repubblica che dal 21 sett per entrare dentro via delle scienze bisognerà pagare un pedaggio…speriamo che in tal modo si possa anche disincetivare l’uso del mezzo privato grazie anche all’ausilio di ben tre postazioni di bike sharing.

  • eddy 71
    04 set 2009 alle 21:22

    Anthony977 non ci tenere sulle spine, dicci cosa sai!! :D Rimetteranno i cordoli???

  • antony977 166208
    04 set 2009 alle 22:05

    Nessuno pensi che tutto rimanga circoscritto qui dentro.Abbiamo già incontrato il Presidente Bellavista ed esposto le nostre ragioni ma anche proposto delle idee sul problema.
    Attendiamo riscontro nei prossimi giorni :D
    State a guardare…..

    Cmq come dice Otto Mohr, l’ordinanza fa ben riflettere sul grado di preparazione di chi ci governa.La città la viviamo noi.

  • Metropolitano 3355
    04 set 2009 alle 23:31

    Comunque è vergognoso, viene voglia di andarsene da questa città.
    Per far del bene a 4 commercianti sfigati compromettere la viabilità tra la Stazione ed il Parcheggio di via Basile o da Via Balsamo/capolinea alla fermata della metropolitana Palazzo Reale. E rallentare sia il flusso delle automobili che degli autobus.
    Non sono affatto d’accordo con Tinervia e coi commercianti ! Ovvio

  • huge 2219
    05 set 2009 alle 0:59

    Comunque vada a finire questa storia è una vergogna che un assessore possa fare passare un provvedimento del genere nel silenzio più totale per fare l’interesse di quattro commercianti. Davvero spudorato e senza ritegno.
    Ma questo la dice lunga sul tipo di personaggi che affolano la scena politica della nostra città. I cittadini sono (quando ci sono) l’ultima ruota del carro.
    Eppure riflettendo non riesco proprio a comprendere quale vantaggio politico Tinervia sperasse di ottenere con questa mossa. Qui si parla realmente solo di qualche commerciante. Troppo pochi (anche considerando amici e conoscenti) perche’ sia un discorso di voti. Allora perche’? Un favore personale a qualcuno? Si doveva sdebitare? Ho acquisire credito per il futuro?
    Certo che poi quel “temporaneo” nel provvedimento è tutto un programma.
    Ma che vuol dire? Non è che per caso devono riasfaltare anche corso Tukory? Magari si tratta solo di questo e poi li rimettono.

  • mediomen 1143
    05 set 2009 alle 7:38

    Mettere in sicurezza i cordoli non è un problema, è la volomtà che a volte manca. Io addirittura farei dei muretti.
    Si tenga presente che il biglietto è orario, pertanto il ritardo dei mezzi Amat, o la soppressione di alcune corse, equivale, in alcuni casi, al raddoppio del costo del biglietto.

  • boccadifalco 22
    06 set 2009 alle 1:24

    certo,”temporane” come se intallare e poi smantellare questi benedetti cordoli non costasse nulla.ed intanto chi paga siamo sempre noi, sia in termini di denaro vero e di inefficienza di una città.


Lascia un Commento