01 set 2009

Corso Tukory: L’Ass. TINERVIA in gran silenzio fa rimuovere i cordoli. I negozi oramai sono come i Mc Drive


Nel silenzio di Agosto , denunciamo purtroppo la rimozione  di tutti i cordoli in Corso Tukory.

From Siciliainformazioni:
Con una ordinanza firmata lo scorso 26 agosto l’assessore comunale al Traffico, Mario Tinervia ha disposto la rimozione dei cordoli che delimitavano la corsia destinata al transito degli autobus in corso Tukory, una delle strade più caotiche della città. Il provvedimento è stato adottato per motivi di sicurezza. Contro i cordoli si erano espressi fin da subito i commercianti della zona e del mercato di Ballarò, secondo cui la disposizione, voluta dall’Amat per agevolare il transito dei bus e ridurre i tempi delle corse, avrebbe causato la congestione del traffico. In corso Tukory è frequente vedere auto parcheggiate in doppia e tripla fila e con la presenza dei cordoli il passaggio delle vetture era ridotto a un budello.

Vengono subito in mente i commercianti, che non potevano avere le auto di molti ineducati  in sosta selvaggia lungo la corsia preferenziale, fermarsi e fare i propri acquisti.  Tanto  i negozi sono diventati simili ai Mc Drive con le auto quasi   entrar  dentro il supermarket Marotta  o in altri esercizi. 
E magari con l’appoggio di qualche consigliere comunale, giusto per poter avere qualche “ritorno”  ai fini elettorali.

E allora chi se ne frega se  il bus deve uscire dalla corsia preferenziale per colpa delle auto in sosta selvaggia.
Chi se ne importa se grazie ai cordoli, i bus avevano dimezzato i tempi di percorrenza per percorrere quel tragitto.
Chi se ne importa se la gente che prende il bus, aveva apprezzato questa miglioria.
Chi se ne importa se i cinesi scaricano la merce (contraffatta) indisturbati e con le proprie auto perennemente in sosta selvaggia.

Questa è la Palermo di pochi che decidono su tutti. Pochi che tutelano solo i PROPRI INTERESSI.

BRAVO ASSESSORE, DAVVERO UNA PERLA DI SAGGEZZA!

ANCORA UNA VOLTA LE ISTITUZIONI SI PIEGANO DI FRONTE I POTERI FORTI RAPPRESENTATI DALLA LOBBY DEI COMMERCIANTI. SE  QUESTA NON E’ MAFIA…..

 

 

Il 9 Maggio avevamo denunciato pubblicamente la sosta selvaggia in quella zona, avanzando anche alcune proposte per migliorare la viabilità. Inutile parlare di controlli dei vigili….non prendiamoci in giro. L’Assessore tutto questo tempo che ha fatto??? Evidentemente ha dato più peso agli interessi dei commercianti


amat palermoassessore mario tinerviacommercianti corso tukorycordoli corso tukoryCORSO TUKORYmario tinerviamc drivesosta selvaggiasupermercato Marottatinervia

33 commenti per “Corso Tukory: L’Ass. TINERVIA in gran silenzio fa rimuovere i cordoli. I negozi oramai sono come i Mc Drive

Comment navigation

  • Andrea 0
    02 set 2009 alle 12:44

    sono sollevato nel leggere questi commenti, ogni volta che scrivevo in modo oggettivo sulla realtà palermitana venivo tacciato di pessimismo cosmico o sfiducia… la città è completamente abbandonata a se stessa, vuota e sporca. io vivo fuori Palermo da soli 2 anni, ma ho viaggiato tanto e posso rendermi conto dell’abisso che esiste tra la nostra città ed il resto d’europa. per non parlare dell’America. ma non basta andare così lontano per rendersene conto. Napoli stessa, città caotica e sporca, ha però una vita culturale eccezionale con migliaia di eventi che attragono un gran numero di turisti. e Palermo sta a guardare. per me la rivoluzione deve partire dai cittadini, perchè se si aspettano i politici locali (troppo impegnati a fottersi i soldi) questa città non uscirà mai dalla palude in cui sta affondando. io sono serio, ci vogliono interventi eclatanti e nervosi. ed è inutile che finanziano le grandi opere (che per carità servono) se non sanno nemmeno organizzare quelle piccolezze che lascerebbero respirare la città

  • apollo78 17
    02 set 2009 alle 13:22

    Beh, il progresso culturale a mio avviso è accompagnato dal benessere economico.
    Una città come Palermo che vive quasi esclusivamente di terziario e assenza di investimenti (eccetto centri commerciali & co), non potrà andare oltre la mediocrità che caratterizza questa città.

  • IoGomesio 273
    02 set 2009 alle 14:18

    Io non capisco in che termini il signor Tinervia e tutti i commercianti interessati possano riuscire a spiegare una situazione del genere. Qual è il danno fondamentale (quello ammesso alla luce del sole) di cui si ritengono causa questi cordoli, secondo loro? Questo io vorrei capire.
    P.S. : sono appena tornato da 4 giorni a Oslo.. non ci sarebbe neanche un millesimo dei termini per sostenere un paragone tra la città norvegese e Palermo, ma giusto per raccontare un piccolo aneddoto vi dico che sia le piste ciclabili sia le corsie preferenziali per taxi e autobus a Oslo non hanno bisogno di cordoli, separè e sopraelevazioni varie: hanno difatti sede nella comune carreggiata, l’unica cosa che differenzia tali sezioni di strada è un po’ di vernice sull’asfalto. Traetene voi le conclusioni

  • freddie80 1052
    02 set 2009 alle 14:40

    Tgs ha detto che Tinervia è stato silurato da Cammarata nella sua nuova giunta. Forse Tinervia proprio sapendo che il 1 Settemrbe sarebbe stato rimosso, ha pensato bene il 26 Agosto (5 giorni prima) di firmare questa ordinanza sapendo di non doverne rendere conto a nessuno.

  • Portacarbone 70788
    02 set 2009 alle 17:30

    @ freddie80:
    a questo punto direi che Tinervia sembra essersi congedato facendo il favore a qualcuno per poi ritrovarselo successivamente?

  • boccadifalco 22
    02 set 2009 alle 19:26

    e bravo il nostro ex assessore si e spianato la strada per qualche sotto governo, si sa come vanno certe cose un favore a te uno a me!!!!!!!!!!!!!!
    da riformare non è la giunta ma tutta la classe politica palermitana e regionale. ma ci vorrebe gente che vuole fare gli interessi di questa terra e non i propri (be!!!!!! forse in questo e chiedere troppo).

  • antony977 166208
    03 set 2009 alle 0:26

    E’ semplicemente chinarsi alle lobby.
    Fare un favore agli amici. Niente di più.
    Figuriamoci se a farlo è un assessore al traffico!
    Sarebbe come se un assessore alla pubblica istruzione, un giorno si alza e non vuole più i vigili la mattina all’entrata delle scuole!!

  • IoGomesio 273
    03 set 2009 alle 0:45

    ad ogni modo, io vorrei capire quanto una situazione del genere possa giovare ai negozianti. voglio dire, davanti ad una singola putìa quante auto ci possono andare posteggiate? due, tre o quattro se consideriamo la doppia fila? e tutti gli altri potenziali (o intenzionati) clienti? che devono sorbirsi la doppia fila del negozio interessato più quella di tutte le altre attività, dunque il traffico e l’abbìli, che fanno? sono incoraggiati a recarsi in quella zona o no? secondo me assolutamente no

  • panormus79 311
    03 set 2009 alle 10:09

    La speranza è che il nuovo assessore possa ordinare il ripristino dei cordoli con vigili perennemente appostati per punire i trasgressori.
    Ieri ho sentito che a Catania i vigili e l’amministrazione comunale hanno cominciato una vera “battaglia”contro l’abusivismo nel mercato del pesce e i risultati positivi sono stati subito visibi,auspico che una cosa simile possa essere fatta anche a Palermo

  • Calò 80
    03 set 2009 alle 11:14

    Adesso spero che il Presidente dell’Amat Bellavista si faccia sentire eche il nuovo assessore al traffico non sia un pupo gestito dai commerciati come Tinervia.

  • samir 230
    03 set 2009 alle 22:13

    è una emerita BRUNELLATA!!!….INCIVILE E PASSATA DI SOTTOBANCO!!….finalmente i bus avevano ridotto lìattesa e tempi di percorrenza!!!…e i poloticanti di questa città anzicché tutelare l’ordine e il decoro cittadino si piegano a soluzioni che vanno contro esse. VERGOGNA ASSESSORE!!

    io propongo di fare una singolare protesta in concerto ocn le altra associazioni “amiche” della viabilità palermitana. Ossia andare in Corso Tukory e fare un corodolo umano tenendoci per mano facendo scorrere i bus più veloci….e chiedere a gran voce che la città venga munità di più cordoli dove ancora mancano!!


Lascia un Commento