26 ago 2009

Boccadifalco – City airport


Dall’1 gennaio del 2009 l’aeroporto di Boccadifalco è stato trasformato da aeroporto militare ad aeroporto civile. Questo passaggio è fondamentale per la sua progressiva trasformazione che è stata progettata dall’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) che lo renderanno un polo produttivo della città. Il progetto è stato pubblicizzato un paio di anni fa e rigarda una rivoluzione totale per il vecchio aeroporto militare, che ricordiamo è stato, fino al 1960, il principale aeroporto civile cittadino, e uno dei più trafficati scali italiani. Il progetto dell’ENAC non prevede solo un ripristino dello scalo in chiave civile, bensì varie strutture di servizio alla città, in particolare: una piccola aerostazione, un museo del volo, un centro di formazione piloti, un hotel, un centro congressi, sede per la protezione civile regionale, una postazione fissa di carabinieri, una postazione fissa di polizia ed una postazione fissa della guardia di finanza. La pista attualmente misura circa 1.250 metri ma non dispone degli spazi di sicurezza necessari per un utilizzo intensivo, infatti è prevista una lieve riduzione a circa 1.100/1.190 metri. La rimodulazione dello scalo permetterà di donare ampi terreni a Nord dello stesso che saranno ceduti alla Polizia per la creazione della “Città della Polizia” e all’AMAP. Sono stati effettuati degli studi sul possibile inquinamento acustico della zona, visto lo scarso traffico previsto non supererà gli standard previsti dalla legge. In pratica la città potrebbe essere la prima in Italia ad essere dotata di un City-Airport, strutture che in Europa stanno avendo un discreto successo, piccoli aeroporti destinati al traffico a corto raggio, facilmente raggiungibili dal centro cittadino e dai tempi d’imbarco ridotti. I primi passi verso questo ambizioso progetto sono stati fatti infatti, a parte la trasformazione da aeroporto militare, sono stati spostati tutti i mezzi della protezione civile regionale come previsto da progetto e inoltre in questi giorni il comune sta lavorando per la costruzione della “Città della Polizia”. Sarebbe interessante la trasformazione in scalo low cost cittadino, differenziando l’offerta con l’aeroporto di Punta-Raisi, ma al momento la lunghezza ridotta della pista sembra non permetterlo. Noi naturalmente vigileremo sul progetto e vi avviseremo se ci saranno ulteriori sviluppi.


aeroporto palermocantieri palermolavori palermoviaggi palermo

46 commenti per “Boccadifalco – City airport

Comment navigation

  • blackmorpheus 54519
    01 ott 2009 alle 8:23

    @monte_Pellegrino

    l’aeroporto di Comiso è pronto da secoli, il problema è puramente burocratico. Ma ci sono talmente tanti problemi (ancora l’aerostazione non è neanche finita) che già sono in ritardo di più di un anno. E prima dell’estate dell’anno prossimo non ci sarà neanche un volo. Tra l’altro mancano i collegamenti….hanno fatto un aeroporto senza i collegamenti stradali e ferroviari necessari. Insomma, ci metterà secoli a decollare…sempre che non fallisca prima. Ci sono troppi giochetti politici di sopra

  • Roberto1 517
    01 ott 2009 alle 9:51

    Sinceramente preferirei che Palermo diventasse il primo aeroporto siciliano per meriti propri e non per demeriti di Catania o perchè vengono costruiti aeroporti che tolgono pax a CT.

  • monte_Pellegrino 597
    05 ott 2009 alle 22:03

    L’aeroporto di Palermo è stato svantaggiato perchè, per la sua posizione, serve soltanto una provincia: Palermo! Quello di Catania serve sette provincie, non per propri meriti, ma per la posizione dove si trova! Ora, se perde tre provincie (che si costruiscono altrettanti aeroporti) mi parrebbe un equo ristabilimento di condizioni di partenza della “gara” e poi a quel punto vedremo chi la vincerà!

  • Calò 80
    05 ott 2009 alle 22:17

    Monte pellegrino, non è una gara tra aeroporti. Sarebbe stato più intelligente creare un aeroporto tra Acqua dei Corsari e Aspra oppure nella piana di Buonfornello(che è molto baricentrica), ma oramai è inutile piangere sul latte versato.

  • monte_Pellegrino 597
    05 ott 2009 alle 23:33

    Buonfornello, rispetto a Punta Raisi, è altrettanto lontano da Palermo, anche se era baricentrico!Però anch’esso troppo lontano! Di Aspra non sapevo, ma forse era il luogo ottimale!


Lascia un Commento

Ultimi commenti