01 giu 2009

Viale Reg. Siciliana: il nuovo asfalto ottura i tombini


Ringraziamo l’utente D.S. che ci illustra come, in occasione dei lavori di rifacimento dell’asfalto lungo le corsie direzione Trapani di Viale Reg. Siciliana, i tombini risultino otturati dal materiale utilizzato durante i lavori.

Scongiuriamo dunque un acquazzone, e segnaliamo il tutto ad Amia.


amiaasflatobitumecirconvallazionemanto stradaleviale reg. siciliana

11 commenti per “Viale Reg. Siciliana: il nuovo asfalto ottura i tombini
  • piero82 503
    01 giu 2009 alle 2:39

    vabbe dai,non è poi una cosa così grave.
    che può succedere..che appena piove a dirotto,si allaga un’intera strada?
    vorrei capire come si fa ad essere così minkioni a lavorare in questo modo..che czz vai a mettere la pece pure sopra i tombini.

  • Lele 6797
    01 giu 2009 alle 8:31

    qui hanno ricoperto tutto, mentre dove serviva rimettere in quota quelli al centro delle corsie non l’hanno fatto. esempio prima dell’uscita x c.so calatafimi… che intelligenti!!! cmq…quando l’asfalto appena posato diventerà usurato asfalteranno l’altra carreggiata, così saremo punto e a capo…

  • Fabrivit 256
    01 giu 2009 alle 8:49

    Piccolo OT: Vi chiedo un minuto di silenzio in onore della ormai defunta FIERA CAMPIONARIA INTERNAZIONALE DEL MEDITERRANEO 1946-2008. Si parla tanto di mobilità ma la città muore, e lo si vede anche in queste cose. Tutte le grandi città europee hanno una fiera importante, qui non esiste più. Un occasione di sviluppo persa. E il responsabile è uno solo. E il paradosso è che noi continuiamo a pagare i suoi dipendenti. Rimango senza parole…

  • PeppePa 35
    01 giu 2009 alle 10:10

    Ogniqualvolta mi tocca vedere queste cose, penso che non ci sia più nulla che mi può scioccare più di così, ma vengo smentito sempre ad intervalli regolari…
    La verità è che un’alta percentuali di lavoratori e impiegati statali, sono facinorosi, farebbero di tutto per lavorare, e se lavorano, lo fanno male.
    Non dico che sono tutti i lavoratori così, ma certe cose dimostrano l’incompetenza di determinati elementi. Qui è necessaria una riforma del servizio pubblico su tutti i settori come quella che sta portando avanti il Ministro Brunetta per la Pubblica Amministrazione. Bisogna elevare la qualità dei servizi offertici, perchè queste persone vengono pagate.
    Ormai troppe volte vediamo tombini ricoperti, asfalti sprofondati (ndr: Via Castrofilippo nei pressi di Piazza Magione) oppure asfalti “a strati” che creano pericolosi dossi per i motociclisti.

  • eddy 71
    01 giu 2009 alle 11:00

    Per una volta che ci sono i tombini a livello del manto stradale……………………SONO OTTURATI!
    Anche io ormai non mi scandalizzo più, anzi mi scandalizzo quando fanno le cose giuste…
    Cmq la maggior parte dei tombini a Palermo ha un dislivello sul manto stradale anche di 5 cm sia in profondità che in superfice, causando seri problemi di sicurezza per tutti (e poi mi parlano di cordoli pericolosi).
    E’ veramente nauseante!

  • Jimmy Reptile 0
    01 giu 2009 alle 12:54

    Vorrei ricordare che è possibile conoscere il responsabile dell’appalto e del cantiere, perchè non andiamo a vedere i nomi e chiediamo loro conto e ragione del tutto?

  • gigipirandello 178
    01 giu 2009 alle 22:29

    E’ facile rimediare.
    Prendere degli stecchi – di quelli che si usano per gli stigghioli
    e forare le parti del tombino di solito usate per fare passare
    l’acqua.

    2) comprare una canoa nel caso in cui gli stecchi non
    dovessere risultare efficaci.

    3) cambiare città.

    4) ciao

  • luciano 37
    28 giu 2009 alle 10:53

    Ma non vedo piu operai che dovevano rifare tutto il manto stradale .cioe si sono fermati prima della via perpignano,non ha senso vedere una segnaletica incompleta,due corsie una rifatta dalla parte trapani e l altra senza fatta

  • franz56 199
    22 set 2009 alle 13:16

    Esistono due figure fondamentali durante l’esecuzione di lavori, sia pubblici che privati, e sono: il Direttore dei Lavori ed il Collaudatore. Se c’è stato un errore nei lavori vuol dire che nessuno dei due ha lavorato bene, oltre alla ditta che li ha eseguiti naturalmente. Inoltre dopo l’allagamento dei giorni scorsi, visto che nulla si è fatto per evitare quello che è successo ieri 21 settembre, io credo che i per i responsabili potrebbe anche ipotizzarsi un’accusa di tentata strage, dato che molti hanno rischiato di morire annegati nella propria auto, senza considerare le numerose ambulanze rimaste bloccate per ore nel traffico e l’assenza delle forze dell’ordine o della protezione civile. L’unico che resta sempre a galla comunque è il nostro beneamato sindaco che tanto la barca da 1500€ al giorno ce l’ha con tanto di marinaio; ma tanto si sà, l’ultimo a lasciare la barca è sempre il comandante.

  • CinoMedium 169
    08 giu 2010 alle 13:56

    Dopo 1 anno i tombini sono sempre otturati. Evvai a Settembre il Viale Regione Siciliana sarà nuovamente una grande piscina

  • raff 37
    01 giu 2011 alle 21:59

    ma siamo davvero a palermo……è una vergogna da primo piano,incompetente l impresa, il direttore dei lavori, il comune, gli operai , e tutta la classe dirigente, ignoranti col botto. ma dove li trovate questi personaggi??? nell uovo di pasqua???? ma chiamate un impresa svizzera, beduini del shaara….quelli forse sono piu esperti di voi.


Lascia un Commento