25 mag 2009

Visite a pagamento per i palazzi storici della città


La notizia è del 23 maggio e riporta la decisione presa da parte dell’amministrazione comunale che, trovatasi al verde, cerca di far cassa con un biglietto di 2 Euro per l’ingresso nei palazzi storici della città. Palazzo delle Aquile, Palazzo Galletti, Palazzo Palagonia e persino la chiesa dello Spasimo saranno quindi fruibili solo dopo aver pagato 2 Euro di biglietto d’ingresso. Da La Repubblica, leggiamo l’articolo di Sara Scarafla:

" Il Comune dalle casse vuote prova a incassare di più dai suoi monumenti e lo fa portando in giunta una delibera, propedeutica all´approvazione del bilancio e approvata dall´esecutivo cittadino due giorni fa, che fissa nuove tariffe per il 2009, per portare gli incassi da 78 mila euro, quello che è stato guadagnato nel 2007, a 105 mila [...]"

l resto dell’articolo su: http://palermo.repubblica.it/dettaglio/un-biglietto-per-entrare-in-municipio/1638926

Articolo precedente

9 commenti per “Visite a pagamento per i palazzi storici della città
  • marcozs 361
    25 mag 2009 alle 13:04

    Se l’incasso fosse utilizzato per restaurare il patrimonio storico in stato di abbandono a Palermo l’idea non sarebbe male.
    Purtroppo sappiamo a chi andranno i soldi…

  • PeppePa 35
    25 mag 2009 alle 13:28

    @ marcosz
    Mi dispiace, marcosz, ma devo dissociarmi in parte dal tuo commento. Sono d’accordo con te sul dire che questi soldi potrebbero essere utilizzati per restaurare il nostro patrimonio del centro storico, e aggiungo anche che possono servire ad altre migliaia di cose utili, ma finchè non potremo documentare che si tratterà anche in questo caso di uno spreco, ti invito a non affermare cose negative.
    Non che tu non abbia i precedenti per farlo, ma io mi auspico che la nostra città possa divenire una città migliore, ed il punto di partenza credo che sia nel cambiare la mentalità dei palermitani, che devono essere critici ma prima di tutto informati e documentati sulle azioni della nostra Pubblica Amministrazione.
    Non prenderla come un rimprovero perchè non è mia intenzione rimproverarti e anche perchè non sono nessuno per farlo.

  • MAQVEDA 17489
    25 mag 2009 alle 13:42

    Beh, certamente se questi soldi fossero destinati alla manutenzione del singolo monumento sarei felice, ma visto che questa è l’ultima barca che ben venga. Mi pare il modo più intelligente e meno traumatico di fare cassa, avrebbero potuto ulteriormente aumentare la tassa sui rifiuti nel peggiore dei casi;)

  • Panormus 200
    25 mag 2009 alle 14:13

    Chiaramente l’articolista de La Repubblica voleva ironizzare su questo aumento… ma poi si guarda bene dall’insistere, dal momento che proprio lo stesso giornale qualche anno fa lamentava il fatto che nei nostri musei (al contrario di altri nelle più grandi città) il costo dei biglietti era ridicolo.

  • piero82 503
    25 mag 2009 alle 14:42

    premesso che in moltissime città del mondo,si paga per vedere dei monumenti..quindi non vedo per cui non dobbiamo farlo anche noi, ma poi sono pienamente daccordo con MAQVEDA, credo sia il modo piu semplice ed anche intelligente di fare cassa.

  • eddy 71
    25 mag 2009 alle 21:04

    “[...] Verrà inoltre emanato un nuovo bando per la stabilizzazione degli lsu come vigili urbani: sono stati coperti solo 200 posti sui 350 previsti.”

    Ho letto bene??? Gli LSU verranno assunti come Vigili Urbani?

  • samir 230
    26 mag 2009 alle 0:13

    @ Peppepa…..ma tu credi che qualcuno mai del comune ti farebe sapere che fine fanno stì soldi?..ehehehheeh
    ma ddai!……
    io non sono “malepensante”…però nessuno mai ti dirà questa informazione….

  • PeppePa 35
    26 mag 2009 alle 0:53

    @ Samir
    Samir, il comune e tutti gli enti pubblici sono tenuti ad informare la gente del fine a cui vengono destinati tutte le entrate pubbliche.
    Qui non stiamo parlando di un impresa privata come tante, ma di un ente pubblico dello stato.

  • david.majorca 0
    29 mag 2009 alle 10:23

    Concordo con questa delibera comunale…anzi 2 euro mi sembrano anche pochi…spesso siamo portati a criticare e basta ma quando i provvedimenti, come in questo caso, sono positivi boisogna riconoscerlo.


Lascia un Commento