05 mag 2009

Seminario “Il sistema dei trasporti su ferro” domani a Ingegneria


Giorno 06 Maggio 2009, presso la Sala Consiglio della Facoltà di Ingegneria, si terrà il seminario intitolato "Il sistema dei trasporti su ferro a Palermo", curato dal CIFI (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani).

Obiettivo del seminario sarà mostrare i cambiamenti in atto e illustrare il ruolo che le ferrovie potranno assumere nell’area palermitana ed i  vantaggi per la mobilità al suo interno.

La comunicazione, che comincerà alle ore 14:30, prevederà diversi interventi in sequenza. Di seguito il programma completo.

http://rapidshare.com/files/229453653/Ferrovie_Palermo.pdf.html

MobilitaPalermo è stata invitata all’evento, pertanto presenziamo numerosi.

 


cifiingegneripassante ferroviariosistema trasportitrasporto su ferro

8 commenti per “Seminario “Il sistema dei trasporti su ferro” domani a Ingegneria
  • justine 23
    06 mag 2009 alle 8:10

    chi parteciperà al seminario, potrà avere la possibilità di immaginare – molto probabilmente e se si sforzerà un pochettino – su cosa sarà basata la prossima campagna di comunicazione del comune, molto dibattuta negli ultimi tempi nei quotidiani e blog locali.

    Sulla realizzazione di un vasto ed efficiente sistema di trasporti urbano si giocano le chance per attrarre investimenti miliardari stranieri (inshallah) nel prossimo decennio.
    Gli arabi, consapevoli che fra 40 anni non avranno piu’ il prezioso petrolio, stanno cominciando a diversificare gli investimenti all’estero creando quelle strutture – ad es. turistico ricettive – che gli permetteranno di continuare a vivere economicamente in maniera piu’ che sostenibile.

    Non a caso il sultano degli emirati arabi uniti fa imponente capolino a Palermo, o gli amministratori locali e del mondo imprenditoriale siciliano (confindustria) si recano in arabia per stringere strategiche alleanze commerciali.

    L’apertura dei mercati di libero scambio dell’Euromediterraneo del 2010 inaugurera’ una serie di scambi commerciali sicilia-arabia. Ma i sultani e sceicchi arabi moderni pretendono la presenza di requisiti essenziali nella nostra isola per uscire i loro petrol dollari: il sistema dei trasporti sta alla base della efficiente circolazione sia di persone che di merci.
    Quelle grandi opere che per ora stanno vedendo attivi i cantieri a Palermo (tram, passante ferroviario e anello ferroviario) rappresentano i principali tasselli della futura rete di efficienti trasporti urbani, quei tasselli che cambieranno il volto di Palermo una volta terminate e che prepareranno il terreno per i futuri investimenti di compagnie straniere in cerca di nuovi mercati vergini (in primis turismo).

    Mi sbagliero’ ?
    Lo scopriremo con un apposito post su questo blog fra 10 anni !

  • blackmorpheus 54519
    06 mag 2009 alle 9:32

    il sultano dell’Oman è venuto questa estate in visita di piacere praticamente…mentre si discuteva tempo fa di un interesse della società Limitless di Dubai (quella che ha costruito le palme artificiali di Dubai) riguardo un investimento di 2 miliardi di dollari sul centro storico e il waterfront di Palermo. Ma non se n’è saputo più nulla…

  • justine 23
    06 mag 2009 alle 14:02

    Ma non se n’è saputo più nulla……………. ?????

    voi non ne spapete piu’ nulla !!!!!!!!!!!!!
    ah ah ah

  • Paco 7942
    06 mag 2009 alle 14:07

    justine, e sai parla :D non farci spinnare

    cmq in effetti anche il ultano dell’Oman è venuto per interesse e non per vacanza, come testimoniato dall’intervita fatta al suo ministro da I love Siiclia una settimana dopo la sua partenza, intervista fatta guarda caso alla camera di commercio :D

  • justine 23
    06 mag 2009 alle 15:03

    ragazzi, ci si vede fra 10 anni
    ne riparliamo allora alla luce di quello che avremo sotto gli occhi a palermo.

    la nuova colonizzazione araba, i nuovi alberghi (turismo = una delle prime industrie al mondo x fatturato), i sistemi di trasporto davvero metropolitani, un nuovo porto… nuovi scambi, nuove economie, nuovi mercati..

    attenzione non sto votando x nessuno per ora, sto solo dicendo che si apre ORA una nuova era per palermo, i cui scenari sono tutti da disegnare e realizzare.
    Chissà cosa sara’ ?!?!?!?!?! Sicuramente qualcosa di molto diverso da ora.

    in molti criticano questo sindaco e amministrazione per l’assistenza sociale e gli abbonamento amat tolti, per l’aumento della tarsu, per mancanza di programmazione culturale e per altro ancora….
    vero è !
    contemporaneamente e in silenzio questo sindaco ha inaugurato i cantieri delle piu’ grandi opere della mobilità che Palermo abbia mai visto. E ce ne accorgeremo tutti quando i cantieri delle opere arriveranno al centro e non si potra’ piu’ camminare in auto per chiusura centro. E ci dovremo convivere (senza auto in bici si gira sicuri di non essere falciati….finalmenteeee potrebbe essere il momento per fare decollare la cultura della bici per decine di migliaiai di palermitani).

    Il precedente sindaco perse molto tempo con il dilemma tram/metro’.
    Troppo tempo perso !!!
    Un teatro massimo aperto (fiore all’occhiello), un’estate ricca di eventi culturali (dove vado stasera?) e l’avviamento di un risanamento urbanistico del centro storico (per chi se lo puo’ permettere), se paragonati ai benefici collettivi (interni ed esterni, diretti e indiretti) che possono apprortare metro, tram e treni nuovi in città è roba di poco conto !!!
    E non lo dico io ma i più grandi esperti di sviluppo economico dei territori, investitori con miliardi di petroldollari e urbanisti di fama mondiale.
    Senza un sistema di trasporti efficienti, non fai muovere i cittadini, non attiri turismo, non attiri investimenti stranieri, perchè dove c’è economia alla base c’è un sistema efficace di trasporto di merci e e persone.

    Mettiamocelo bene in testa: TRASPORTI URBANI CAPILLARI ED EFFICIENTI = SACRIFICI nel breve medio termine = VANTAGGI economici e COMODITA’ e QUALITA’ VITA nel medio lungo lunghissimo termine.


Lascia un Commento