11 apr 2009

Aggiornamento fotografico GRAND HOTEL a piazza Borsa


Dopo svariati mesi di accurati restauri torna a vedere la luce la splendida facciata in stile liberty dell’ex palazzo della Sicilcassa a p.zza Borsa a Palermo. Il cantiere, durato svariati mesi, volge quindi al termine, rivelando quello che è sicuramente uno dei gioielli liberty della nostra città. La destinazione d’uso è ormai nota, lo straordinario palazzo (opera del Basile) ospiterà uno degli alberghi più lussuosi e prestigiosi d’Italia. Con ansia attendiamo quindi che gli ultimi ritocchi e collaudi vengano effettuati e che questo suggestivo angolo di città torni finalmente a vivere il suo antico splendore. Auspichiamo che la zona della piazza venga prestissimo sgomberata dalle auto posteggiate che la soffocano… 

Prospettiva da via Roma:

Particolari prospetto principale:

 

Particolare della piazza con la sede del Banco di Sicilia di via Roma (edificio di sinistra):

Ancora il prospetto principale:


alberghi palermocantieri palermocentro storico palermoGrand Hotel piazza Borsa Palermohotels palermolavori palermoLuxury Hotel Palermo

32 commenti per “Aggiornamento fotografico GRAND HOTEL a piazza Borsa

Comment navigation

  • freddie80 1052
    12 apr 2009 alle 20:05

    Siamo daccordo, ma se quello che ho scritto poco fa è vero possiamo pretendere tutte le pedonalizzazioni del mondo, ma…

  • alessandro maria 1
    13 apr 2009 alle 8:22

    @ Andrea Forse non sono stato chiaro. Sono d’accordo per la pedonalizzazione della piazza. Non sono d’accordo per la realizzazione del parcheggio sotterraneo.

  • marcozs 361
    14 apr 2009 alle 21:27

    Io sono per pedonalizzare, in ogni caso un parcheggio sotterraneo non si potrebbe fare perchè a piazza borsa è prevista una fermata della metropolitana.
    Se si scava si scava per fare la fermata!
    Ragazzi, Palermo è al 99% pianeggiante, gli under 70 potrebbero andare tranquillamente in bicilcetta, ed invece si prende l’auto anche per fare “casa propria – panificio di fronte”.

  • Ciccio 174
    15 apr 2009 alle 8:53

    Pedonalizzare? Leggete un po qui sotto…

    Rivolta contro il parcheggio dei privilegi
    Rivolta contro il parcheggio dei privilegi. Le associazioni: “No alle auto dei consiglieri in piazza Pretoria” Fai, Italia Nostra e Salvare Palermo si mobilitano per il ritiro dell´ordinanza
    Non hanno alcuna intenzione di restare a guardare piazza Pretoria trasformarsi in un parcheggio per le auto dei consiglieri comunali: associazioni, comitati e architetti sono pronti a scendere in campo per difendere la storica piazza dall´arrivo delle macchine degli inquilini di Sala delle Lapidi.

    Con un´ordinanza appena entrata in vigore, lo spazio centrale di piazza Bellini è stato vietato alle auto. Ai consiglieri comunali, quindi, non resta che trasferire le macchine in piazza Pretoria per non perdere tempo alla ricerca di un posto quando c´è la seduta del Consiglio. È la stessa ordinanza che lo prevede, dando la possibilità al presidente di Sala delle Lapidi Alberto Campagna di far parcheggiare i consiglieri in piazza in occasione delle sedute o delle conferenze dei capigruppo. Una decisione che fa indignare le associazioni che si battono per la tutela del patrimonio artistico e monumentale. «Non c´è più limite – dice Rosanna Pirajno, architetto e docente universitario, dell´associazione Salvare Palermo – Abbiamo investito tanto per il restauro della fontana e adesso la facciamo circondare dalle macchine? Perché i consiglieri non fanno una convenzione con i tassisti?». La pensa così anche Teresa Cannarozzo, docente di Urbanistica: «Darebbero lavoro e non intaserebbero il centro di auto – dice – la scelta di parcheggiare in piazza Pretoria è sconfortante. Dimostra l´incapacità degli amministratori di capire il valore del città storica, della pedonalizzazione, della valorizzazione degli spazi pubblici. La sezione regionale dell´Istituto nazionale di Urbanistica, di cui faccio parte, sta studiando questi temi, a partire dal destino dell´area Quaroni». Riccardo Agnello del Fai sintetizza con una battuta: «La macchine dei consiglieri in piazza Pretoria? Avremo un motivo in più per chiamarla piazza della Vergogna». Mentre Piero Longo di Italia Nostra contatterà gli attivisti del Comitato spazio pubblico, che si battono per la pedonalizzazione di piazza Bellini, per chiedere loro di organizzare insieme una manifestazione per piazza Pretoria: «Non accetteremo questo scempio: per di più in una piazza in cui i monumenti versano già in gravi sofferenze, come la facciata di Santa Caterina che si sta sbriciolando».

    Nadia Spallitta, del gruppo Un´Altra storia, si batterà per il ritiro dell´ordinanza: «Mortifica i monumenti – dice – quando la seduta del Consiglio è di mattina, i miei colleghi possono tranquillamente venire a lavoro in autobus». Polemico anche Davide Ficarra di Isolepedonali. org: «Il provvedimento cialtrone di chi non vuole rinunciare al privilegio di andare in auto dove vuole – dice – non c´è un piano per la mobilità cittadina, mentre siamo lontani dalla pedonalizzazione degli assi principali del centro». «Se non permettiamo ai consiglieri di posteggiare vicino al palazzo, alla seduta non partecipa più nessuno», taglia corto Alberto Campagna che assicura che si tratta di una misura temporanea. «Sono convinto anch´io che dobbiamo trovare una soluzione alternativa per le auto – dice – penso a piazza Borsa o a piazza Bologni: ma deve essere l´ufficio Traffico a muoversi, per fare in modo che durante le sedute ci vengano riservati dei posti». sa. s.
    (12 aprile 2009)

    Io direi che sarebbe arrivata l’ora che questi “buffoni” traslochino altrove, possibilemnte fuori dal centro storico, e che palazzo delle Aquile diventi un museo con la contestuale pedonalizzazione di tutto il comprensorio (piazza vergogna, piazza bellini, discesa dei giudici, 4 canti).

    A Roma lo stanno facendo… noi non potremmo?

    Realizzasero una nuova sede a ridosso del viale regione… cosi prendono tutte le macchine che vogliono.

  • freddie80 1052
    15 apr 2009 alle 9:20

    Sarebbe toco per la promossima seduta del consiglio farci trovare “schierati” a protezione di piazza pretoria. Così si vanno a cercare il posto altro come fanno i loro elettori.

  • huge 2148
    15 apr 2009 alle 11:27

    Perché non organizzare una raccolta firme per un’iniziativa popolare con cui chiedere formalmente al comune di pedonalizzare Piazza Bologni, Piazza Borsa, Piazza Bellini, e tutte le altre piazze che meritano di essere rivalutate?
    In base all’art.16 dello statuto cittadino, per richiedere un’iniziativa popolare servono 2000 firme. Una volta presentata, l’organo competente per materia è obbligato a decidere entro il termine fissato dal regolamento.
    E’ chiaro che un’iniziativa popolare non è nulla di vincolante e quasi certamente l’organo preposto alla decisione esprimerà parere negativo, ma quel che conta è il valore simbolico dell’azione. Mostrare a quest’amministrazione che i cittadini vogliono riappropriarsi delle proprie piazze!

  • Ciccio 174
    15 apr 2009 alle 11:34

    Sarebbe un’ottima iniziativa!

    Anzi, queste piazze dovrebbero essere unite, almeno le più vicine, da appositi percorsi pedonali… sarebbe l’inizio di una rivoluzione culturale!

  • huge 2148
    15 apr 2009 alle 12:32

    Magari, Ciccio, il mio sogno sarebbe vedere l’intero centro storico di Palermo completamente pedonalizzato. Ma non credo che quando e se una cosa simile avverrà, io ci sarò ancora! :D :D

  • Roberto1 517
    15 apr 2009 alle 13:52

    Tanti buoni propositi, sogni, belle speranze … Ma a Palermo non cambierà mai nulla fino a che a volere il cambiamento sarà al più il 10% della popolazione. Il resto se ne fottono oppure vogliono che le cose continuino ad andare così per fare i propri comodi. Servirebbero grandi campagne di sensibilizzazione per racimolare partecipazione almeno tra gli “ignavi” di questa città.

  • freddie80 1052
    15 apr 2009 alle 14:01

    Io sono favorevole alla proposta di Huge, perchè non la portiamo avanti? 2000 persone disposte a firmare ci saranno!

  • blackmorpheus 54519
    15 apr 2009 alle 14:04

    ragazzi la battaglia per piazza Bellini va avanti da mesi. I ragazzi del comitato Spazio Pubblico, di cui facciamo parte anche noi, da tempo portano avanti iniziative mirate a sensibilizzare verso la tematica della pedonalizzazione. Risultati ne sono stati ottenuti, ma la strada è ancora lunga, e la gente con cui si ha a che fare non è certo delle migliori.

  • blackmorpheus 54519
    15 apr 2009 alle 14:05

    per quanto riguarda le raccolte firme sono forme di richiesta ormai in disuso, non si ottengono mai risultati…l’unica è l’azione sul campo. Per questo è importante la partecipazione di tutti agli eventi, perchè le parole sono importanti, ma i fatti ancor di più


Lascia un Commento