01 dic 2008

Tram| incontro con gli ingegneri dell’Amat: a breve lavori su strada


In data 27 Novembre 2008, MobilitaPalermo si è recata presso gli uffici dell’Amat per incontrare gli ingegneri che si stanno occupando della realizzazione delle linee del tram. Notizie confortanti che legittimano quanto da noi pubblicato recentemente:

Roccella

Lungo i lavori per la creazione della rimessa è in allestimento una grande platea, spessa 4m in funzione della presenza di acqua nel terreno sottostante. Da tale piattaforma (la futura rimessa) si snoda una rampa che scenderà di quota sino a raggiungere il futuro TERMINALE, ubicato in corrispondenza della rotonda di via Laudicina.

La rampa (unica) servirà ai tram per uscire dalla rimessa a inizio giornata e rientrare in deposito alla fine del servizio.

Ci è stato assicurato che le strutture della rimessa non saranno dei semplici casermoni di raccolta, ma avranno qualche particolarità architettonica che li renderanno più gradevoli esteticamente.

Uno degli aspetti più importanti è stato apprendere dai tecnici come tutti i sottoservizi siano stati spostati/deviati in perfetta sintonia con gli enti proprietari che hanno provveduto ai lavori a proprio carico. Uno dei primi casi a Palermo di collaborazione tra le varie aziende coinvolte (in genere, la ditta che costruisce era costretta a eseguire gli spostamenti di tutti i sottoservizi a proprio carico). Dunque è stata superata una fase critica del progetto che generalmente richiede molto tempo (per la selvaggia disposizione dei sottoservizi) e che nasconde molte insidie.

Probabilmente, subito dopo le feste, cominceranno i lavori su strada, per incominciare a segnare il tracciato dei binari: si partirà dalla via Di Vittorio, per un tratto lungo 1,7 km.


cantiere tram palermopercorsitram borgo nuovotram palermotram roccellavia Di Vittorio

20 commenti per “Tram| incontro con gli ingegneri dell’Amat: a breve lavori su strada
  • piero82 503
    01 dic 2008 alle 3:23

    ottima notizia,non vedo l’ora di cominciare a vedere i binari sulla strada…da li cominceremò ad entrare in piena ottica per la realizzazione del TRAM.
    certo da li a vedere i tram,ne passerà di tempo..però i lavori procedono spediti,Quindi siamo pienamente soddisfatti!

  • manupanormus85 224
    01 dic 2008 alle 11:29

    ma quando completerenna le 3 linee? 2010?
    invece per la metropolitana leggera automatica,pensate che ce la faranno a iniziare i lavori per fine 2009?
    Grazie

  • Portacarbone 70788
    01 dic 2008 alle 13:53

    @ The Bifolk e Paco: si, il tram passerà da via Tasca Lanza, visto che giungerà sino a Corso Calatafimi e invertendo il senso di marcia nei pressi di via Pollaci (nel progetto attuale).

  • Paco 7942
    01 dic 2008 alle 16:03

    errore mio ho confuso via tasca lanza con via lanza di scalea, cmq si naturalmente come dice anche giulio passerà dalla parallele di viale regione

  • huge 2219
    01 dic 2008 alle 19:19

    Davvero ottime notizie. Bravi ragazzi!
    Personalmente sono sempre più convinto che il tram sia un’ottima soluzione, da molteplici punti di vista, pratico, economico, per i tempi di realizzazione.
    Per esempio, mi sono sempre chiesto, ma perché non sostituire le corsie preferenziali di via Libertà con due belle corsie per tram?! Realizzate in modo opportuno, se si rendesse necessario, potrebbero comunque continuare a essere utilizzate dai mezzi di soccorso e dalle forze dell’ordine (basterebbe una sede piatta con i binari incassati). Certo, ci sarebbe sempre il problema dei furbi che proverebbero a utilizzarle come avviene adesso con le corsie preferenziali, ma creare una sede parecchio più alta o anche dei semplici muretti di separazione rispetto alla sede stradale credo che già scoraggerebbe molti (almeno spero :-) ). Poi una cosa è invadere una corsia d’autobus, mezzo che in fondo l’automobilista assimila al traffico stradale, altra è camminare su dei binari, seppur incassati, e ritrovarsi alle spalle un tram!

  • Daniele 444
    01 dic 2008 alle 19:58

    Che bella notizia … spero davvero che i lavori per il tracciato dei binari inizino subito dopo le feste … E’ importante che i cittadini inizino a rendersi conto dell’opera, e non rimangano all’oscuro di tutto, com’è successo fin’ora …

  • huge 2219
    01 dic 2008 alle 20:47

    A proposito di quanto dice Daniele, ma dico io, possibile mai che un comune non pensi di creare un luogo dove informare dettagliatamente i cittadini che ne hanno curiosità di tutte le opere in corso in città, una sala in cui siano esposti i progetti, riportati in modo aggiornato i progressi dei lavori, in cui qualcuno sia pronto a chiarire dubbi, a dare spiegazioni… ma vi sembra una cosa così fuori dal mondo? Boh, forse sì. Eppure sarebbe una gran mossa pubblicitaria. Meglio di centinaia di manifesti farlocchi sparsi per la città. Giusto per chiarire, non è un’idea mia, posti del genere esistono in tante città. A Bologna c’è un centro apposito, in Svizzera, connesse alla costruzione dell’Alpe Tunnel (un tunnel di 57km sotto le Alpi) organizzano delle vere e proprie visite guidate ai cantieri, con i tecnici che ti mostrano i lavori e ti spiegano tutto quello che vuoi! Non dico così, ma basterebbe molto di meno!

  • Costanza 6
    05 dic 2008 alle 16:58

    @ Huge e Paco: Se non sbaglio l’anno scorso c’è stato qualcosa di simile, all’interno della sala bar del teatro Politeama; per alcuni mesi sono stati esposti i progetti. Certo sarebbe opportuno un luogo stabile e aggiornato. Certamente questo sito(grazie, soprattutto, a cittadini volenterosi e con gran senso di civiltà e responsabilità verso la propria città) è un mezzo fantastico, ma ovviamente ci vorrebbe anche un luogo ufficiale dell’amministrazione pubblica, dove tutti, anche i più “ignoranti” possano essere informati, e soprattutto constatare con i propri occhi che cambiare, in meglio, non è così “pericoloso”.

  • Ciccio 174
    05 dic 2008 alle 19:02

    Brava Costanza!
    Magari con il tempo, e con qualche adesione in più all’iniziativa, si potrebbe chiedere al Comune di mettere a disposizione un locale ad uso gratuito.
    Chissà che non ne venga fuori un bel “movimento”.

  • The.Byfolk 43
    06 dic 2008 alle 16:28

    Appurato che il tram passerà da via Tasca Lanza e quindi sotto casa mia:
    Andrà avanti e indietro (andata e ritorno) sullo stesso binario?
    La corsia riservata sarà presumibilmente sul lato monte (costeggiando case e attività) oppure sul lato a valle della carreggiata (necessario attraversamento della carreggiata da parte dei pedoni, nonchè problemi con gli svincoli)?
    Dove potrò andare con questa linea?

  • antony977 166208
    07 dic 2008 alle 13:52

    @The.Byfolk, sicuramente andrà avanti e indietro in quanto i convogli sono bidirezionali.A mio parere sarebbe più idoneo realizzare le corsie sul lato a valle della carregiata laterale.
    Con questa linea potrai recarti a Notarbartolo, oppure via Leonardo da Vinci nell’altro senso.
    Fra l’altro il tratto percorso da questa linea penso sia fra i più trafficati di tutta la circonvallazione ed anche strategico, considerando che ricadono gli svincoli Calatafimi, Pitrè, il futuro Perpignano e Da Vinci

  • Paco 7942
    07 dic 2008 alle 17:06

    Non spariamo a vanvera, mi meraviglio soprattutto di te anto.

    Anche se i convogli sono bidirezionali un binario sarà a monte e l’altro a valle, come ampiamente descritto nella descrizione dell’opera sulle nostre pagine, facendo inversione di senso di marcia presso il ponte di corso Calatafimi.

  • antony977 166208
    08 dic 2008 alle 0:54

    e che ne sapevo…mica ero aggiornato approfonditamente,e poi nn ero stato all’incontro con Amat…ci sono andato per logica :-P


Lascia un Commento