09 ott 2008

Piste ciclabili, segnalazione da via Zandonai


Ci sono giunte un paio di segnalazioni da via Zandonai dove è in corso d’opera  la costruzione della pista ciclabile.

Dalle prime foto, si mostrano seri dubbi sul passaggio della stessa pista in prossimità dei passi carrabili di via Zandonai e così come in altre vie.Il rischio quindi che durante i giorni di pioggia si

possano creare delle fastidiose pozze d’acqua (senza possibilità di sbocco per l’acqua). Di conseguenza l’impraticabilità dei marciapiedi in quei punti.

Dopo un sopralluogo, MobilitaPalermo ha contattato e fatto presente ciò al progettista, il quale ci ha rassicurati che i lavori non sono ultimati e che i punti interessati dovranno ancora essere portati a livello, come previsto. Si procederà prima con altre vie, fino ad interessare i tratti di via Zandonai.

Infine l’ultima foto segnaletica, ci mostra purtroppo un altro segno d’inciviltà, dove alcune auto (ma ormai è usuale vederle in altre strade interessate) posteggiano incuranti sopra la nuova pista ciclabile. Il rischio è di spaccare le piastrelle e di comprometterne il livello, oltre che impedire il transito dei ciclisti ovviamente.

Sappiamo che le piste non sono state ancora collaudate in quanto ancora sotto lavori, e di conseguenza non c’è alcuna ordinanza. Però è inammissibile che vengano tollerate auto sopra i marciapiedi e perlopiù in aree di cantiere di interesse collettivo. Stiamo studiando un’iniziativa  per rivolgere l’attenzione del comando VV.UU. 

pista ciclabile


piste ciclabili palermoVIA ZANDONAI

Articolo successivo

39 commenti per “Piste ciclabili, segnalazione da via Zandonai

Comment navigation

  • Metropolitano 3355
    10 ott 2008 alle 16:59

    Oltre ai lavori sul raddoppio ferroviario ho notato anche questi cantieri in via Zandonai, dove abito io vicino via Notarbartolo.
    Quando li terminano questi lavori, e non solo di questa pista ma di tutte le altre piste ?

  • TOR ROMEO 0
    10 ott 2008 alle 17:32

    E’ la mia impressione o si avvalgono della facoltà di non rispondere ?
    Ma che succede ?
    Ho chiesto se i marciapiedi di via Zandonai sono alti abbastanza perchè le macchine non ci salgano sopra.

  • Metropolitano 3355
    10 ott 2008 alle 17:53

    ei Romeo, ti posso dire io qualcosa, i cordoli che rappresentano il limite del marciapiede non sono nè troppo alti ne troppo bassi; volendolo proprio gli automobilisti indisciplinati potrebbero salire sul marciapiede purtroppo :(.

    Non vedo poi perchè non ti devono rispondere. A me che sono nuovo hanno risposto subito (sarà perchè i nuovi arrivati sono i più privilegiati, boh, ma sto solo ipotizzando). E’ probabile quanto lecito che non hanno letto la tua domanda sai vedi anche a me capita di leggere velocemente una pagina web in altri forum e di non accorgermi di un particolare possibilmente importante nel testo tralasciato.

  • antony977 166208
    10 ott 2008 alle 17:54

    Non è che nessuno ti voglia rispondere ma l’ultima foto è palesemente chiara e mostra macchine sopra i marciapiedi.Anche le prime 2 foto mostrano il rapporto fra altezza dello zoccolo con l’asfalto ;-)

  • Metropolitano 3355
    10 ott 2008 alle 18:03

    Io personalmente ne vedo una soltanto, forse sullo scivolo per gli invalidi che ovviamente è a livello più basso rispetto agli altri lati del marciapiede.

  • antony977 166208
    10 ott 2008 alle 18:05

    In realtà ce ne stanno 2 se ben vedi (e nn sullo scivolo dei disabili) visto che la pista è anche sul marciapiede opposto ;-)

  • Metropolitano 3355
    10 ott 2008 alle 18:14

    Toh, non lo avevo notato neppure io visto che l’altra macchina vicina a quella posteggiata sull’altro lato della strada dava l’illusione di non esserci sopra. Comunque forse lui si riferiva al resto dei marciapiedi con i cordoli ad altezza standard cioè non sugli scivoli, e lì mi pare che sia difficile salirci sopra. Ma bisogna anche sensibilizzare il pubblico ad avvisare i poliziotti quando ognuno viola le regole.

  • Portacarbone 70788
    10 ott 2008 alle 18:30

    @ Tor Romeo:
    I marciapiedi hanno un altezza nella media, circa 13-15cm. Il problema è che certuni distruggerebbero gli assi delle loro auto pur di posteggiare dove e come dicono loro, ovvero sottocasa o davanti il negozio.
    Proprio ieri, in via F. Crispi ho visto un motociclista salire a stento sulla pista ciclabile pur di eludere il traffico. L’unica soluzione sono, per me, i dissuasori.

  • TOR ROMEO 0
    10 ott 2008 alle 18:36

    @Metro: beh, grazie, certo se vanno con la prima marcia e sforzano molto il motore e la frizione ci possono arrivare di sopra chiaramente.

    @Antonio, normalmente io sì che gli rispondo a chi mi fa una domanda, a meno che io non sappia la risposta.
    Vedo che te la sapevi e non hai risposto senza che io ne capisca il perchè.
    Ti posso dire che ho visto la foto, ma come disse Metropolitano io intendevo su tutti i bordi dei marciapiedi più alti, per sapere con certezza se avessero mai la capacità di posteggiarci sopra anche con le sole ruote anteriori.
    Sugli scivoli degli invalidi che servono anche per le due ruote in questo caso anche un modellino radiocomandato può salirci. ;)

  • TOR ROMEO 0
    10 ott 2008 alle 18:40

    Giusto Portacarbone, ma i dissuasori devono essere fisici tipo delle transenne o ringhiere come sui marciapiedi di via Notarbartolo. Quelli visivi anche coi segnaletica sono come le doppie strisce continue, cioè vengono ignorate…

  • antony977 166208
    16 ott 2008 alle 12:45

    Stiamo preparando una lettera aperta da indirizzare proprio al Comando P.M.
    Cominciamo a dare questo imput e vediamo la risposta

  • panormus79 311
    16 ott 2008 alle 13:37

    Purtroppo è tempo sprecato, credimi Antony. Ad esempio ho mandato tante e-mail al sindaco,all’AMIA, al giornale di Sicilia e al comune per sottolineare lo stato di totale sporcizia in cui si trova Palermo,una vera vergogna se pensiamo anche al numero crescente di turisti che vengono in città. Ancora aspetto risposte e intanto le strade sono ancora sporche.
    Poi in questo periodo la polizia municipale è troppo impegnata per la mostra che hanno appena inaugurato, figurati se si mettono a fare il loro dovere.

  • Pingback:Maco

Lascia un Commento