07 ott 2008

Centro Guadagna, Primo Anniversario


E’ passato un anno dall’apertura del Centro Guadagna in via Villagrazia,era il 18 Ottobre 2007. Non si dimentica la grande folla che si creò nelle prime settimane.

Domenica ,volendo vedere la situazione a distanza di un anno, ho  fatto un salto da quelle parti intorno alle 18.

 

Per entrare da via Villagrazia c’è voluto un pò di tempo ed altrettanto per parcheggiare. All’interno la confusione era molta e i negozi affollati. Certo era Domenica, era appena finita la partita del Palermo, ma resta comunque il fatto che la gente c’era.

Ora, mi è capitato qualche volta di andarci di giorni feriali, e ho notato che la gente ci va,certo  non come la Domenica .  Di sicuro non può attrarre gente da altre parti di Palermo, anche perchè non è un centro commerciale con ipermercato ed ha solo una decina di negozi, peraltro  presenti in tutte le vie commerciali della città (tranne Brico io ,Alcott e Pittarello),ma resta comunque una buona alternativa al normale supermercato per gli abitanti della Guadagna,Bonagia,Falsomiele e Villagrazia.

In occasione del I° anniversario (la città è piena di cartelloni pubblicitari) il Centro Guadagna ha organizzato una Notte Bianca: è previsto un concerto di Andrea Mingardi, cabaret con Sasà Salvaggio e musica con  i dj di Radio Time.La conduzione sarà affidata ad Alessandro Amato.


Centri comm.centro guadagnanotte biancaSegnalati

9 commenti per “Centro Guadagna, Primo Anniversario
  • piero82 503
    07 ott 2008 alle 18:20

    bhe non è un centro commerciale,però come dite giustamente(una buona alternativa al supermercato classico)!
    per i centri commerciali verie propi..dobbiamo aspettare inio 2010:D

  • freddie80 1052
    07 ott 2008 alle 18:33

    quoto in pieno…e devo dire che quei 4 negozietti che ci sono hanno prezzi più alti rispetto il resto della città…

  • piero82 503
    08 ott 2008 alle 1:00

    la febbre proviene dal fatto che da amanti della della nostra città..la vogliamo vedere comnpetitiva con il resto delle altre grandi città,e i quanto a centri commerciali siamo sempre sempre stati indietro.
    tra qualche anno anche noi saremo competitivi e in piu il fattore occupazione,ogni grosso centro commerciale da lavoro..ecco da cosa deriva la febbre

  • IoGomesio 273
    09 ott 2008 alle 11:08

    nei centri commerciali di solito i prezzi sono più cari che altrove; “scafazzano” l’economia locale e i piccoli negozi a favore di multinazionali o grosse catene che portano altrove il denaro (non lo investono certo su palermo); la gente viene ipnotizzata e “obbligata” a comprare, comprare, comprare; varie ed eventuali. non ci vedo grossi vantaggi per la città né per il cervello (E il portafogli) dei cittadini

  • Federico II 80
    09 ott 2008 alle 11:20

    @IoGomesio
    Beh i centri commerciali innanzitutto migliorano notevolmente la viabilità. Basta vedere quello che faranno allo svincolo di Carini.
    Ti posso dire che nella città in cui vivo(Novara) hanno fatto fatto un centro commerciale abbastanza grande in un’era dove non c’era nulla. Adesso hanno fatto rotonde, sottopassi, strade nuove.
    Poi la qualità dei prodotti nei centri commerciali è decisamente più alta rispetto ad alcuni piccoli negozi che ci sono a Palermo. Peraltro questi negozi non aiutano assolutamente l’economia. Non vedo questi passi avanti a Palermo. Se sono furbi e hanno fiuto per gli affari si sapranno adattare alla concorrenza, come hanno fatto in altre città.

  • dnapanormita 62
    09 ott 2008 alle 16:22

    resta comunque una buona alternativa al normale supermercato per gli abitanti della Guadagna,Bonagia,Falsomiele e Villagrazia.
    Stiamo parlando di oltre 100.000 persone!!!

  • Metropolitano 3355
    10 ott 2008 alle 17:14

    L’anno scorso ci sono stato ed è un posto bellissimo. Peccato che per raggiungerlo c’è voluta un’ora per via delle strade strettissime dell’omonimo quartiere. Ho pensato pure di presentare una domanda per fare il cassiere quì, ma forse aspetterò che aprano i nuovi centri commerciali, di cui ne sono fiero, anche di essi.


Lascia un Commento