12 set 2008

Alitalia|Garraffa (Pd): il piano penalizza il sud e Palermo


Dopo la recente individuazione degli hub nazionali nell’ambito del nuovo piano nazionale Alitalia, che vede l’aeroporto di Palermo escluso dalla lista, non si fanno attendere le prime dichiarazioni dagli ambiti politici:

"Il piano della Cai per Alitalia penalizza tutti gli aeroporti del  Mezzogiorno e delle Isole, e in particolare quello di Palermo, e questo

e’ grave". Lo dice il senatore del Pd, Costantino Garraffa, vicepresidente della commissione Industria, che oggi ha partecipato all’audizione del ministro Giulio Tremonti di fronte alle commissioni competenti di Camera e Senato.
"Si tratta di un problema molto rilevante di fronte al quale stupisce il silenzio totale dei parlamentari siciliani del Pdl – sottolinea Garraffa – I collegamenti aerei della compagnia di bandiera sono particolarmente importanti per la Sicilia, sia per il turismo, sia per le migliaia di spostamenti quotidiani dei residenti che avvengono per studio e per lavoro. L’accettazione supina e acritica della relazione di Tremonti da parte dei colleghi siciliani del centrodestra – conclude il senatore del Pd – appare davvero preoccupante"(Adnkronos)


aeroporto cataniaaeroporto palermohubpiano alitalia 2008

2 commenti per “Alitalia|Garraffa (Pd): il piano penalizza il sud e Palermo
  • giovannimi76 84
    12 set 2008 alle 17:52

    ..Ma pure spazio a questa gente adesso date????..Ma non lo vedete che questo qui vuol farsi solo pubblicita’ politica???’..E’ proprio lampante il fatto che l’interesse di Garaffa sia solo quello di andare contro il governo di destra, e che dell’aeroporto di Palermo e della penalizzazione che ha subito non gliene fotte una mazza…Anche perche’ altrimenti ci avrebbe pensato prima a far qualcosa non adesso…

  • Portacarbone 70788
    13 set 2008 alle 1:56

    Non diamo spazio al tizio in questione (siamo dichiaratamente apartitici) per motivi o interessi speciali. Teniamo alta l’attenzione sulla questione riportando anche dichiarazioni, risposte ecc. dagli ambienti politici magari in attesa (o speranza) di repliche da parte degli enti e personaggi interessati.


Lascia un Commento