18 ago 2008

Aggiornamento cantiere “ForumPalermo”


La Multidevelopment-C Italia, società che si sta occupando della realizzazione del centro commerciale ci ha rassicurato con una mail in merito al cantiere, che procede secondo i tempi previsti. L’inaugurazione dell’opera dunque ci è stata confermata per autunno 2009.[photoxhibit=28]


aggiornamento cantiereforumpalermolavorimulti development-c italia

10 commenti per “Aggiornamento cantiere “ForumPalermo”
  • piero82 503
    18 ago 2008 alle 1:24

    bhe ecco la differenza tra il privato e le opere programmate dal comune.
    premesso che giudico questa amministrazione la migliore rispetto a tutte le precedenti,ma apparte questo..vedete ragazzi?
    quando sono i privati a voler investire…le opere si fanno,le si fanno bene..e le si fanno entro i tempi previsti(perchè loro interesse terminare i lavori il prima possibile)!
    cmq oggi sono passato per caso,nel quartire ZEN…devo dire..che se consentono davvero di costruire il centro commerciale a zamparini…sarà un centro commerciale mostruoso(conoscendo l’imprenditore in questione)e la zona(immenso FONDO RAFFO)non credevo ci fosse tutto quello spazio in quella via.

  • Claudio Palermo 0
    18 ago 2008 alle 11:46

    bene,anche io la scorsa settimana ci sono passato e il cancello era aperto.

    per Fondo Raffo… è enorme…e attualmente rappresenta solo erbacce ,paglia e zecche

  • panormus79 311
    18 ago 2008 alle 15:42

    Anche se la costruzione dei centri commerciali dentro il tessuto urbanistico mi lascia alquanto perplesso, per via delle ripercussioni negative che possono causare al traffico, devo ammettere che è un’opera utile per una città che sta cercando di cambiare volto e adeguarsi al resto dell’Italia.
    Sono d’accordo con quanto scritto prima a proposito della differenza, in termini di efficienza, tra il privato e il pubblico, tra le due parti c’è una semplice differenza:il privato fa il proprio interessa che può anche coincidere con quello degli altri, il pubblico non fa l’interessa di nessuno…almeno qui in Sicilia

  • giovannimi76 84
    25 ago 2008 alle 18:44

    Nel caso dello Zampacenter c’e’ da sottolineare una peculiarita’ estrtamente positiva per la citta’ rispetto a tante altre opere private fatte in passato o altrove.Qui a Palemro il privato ( Zamparini) oltre a realizzare la sua struttura commericiale, si fara’ carico di realizzare tutta una serie di opere pubbliche che rimarranno al servizio della citta’ e in aprticolare del disagiato quartiere Zen. Citando oslo quelle che ricordo , parcheggi, strade, verde pubblico, sede circoscrizionale piscine, campi sportivi..insomma oltre al centro commerciale la citta’ avra’ ben altro…

  • Portacarbone 70662
    25 ago 2008 alle 19:17

    @ Panormus
    Io credo che costruire un centro commerciale in tessuto urbanistico, se fatto con criterio, può divenire quasi un doppio vantaggio: in primis, offri un servizio tramite una serie di negozi, gallerie e grandi marchi, riqualificando l’area tramite verde, e evitando lo spostamento in centro per usufruire di determinati servizi. Poi, crei un luogo di aggregazione sociale all’interno della città, visto che nei grandi centri commerciali oramai ci si passa la giornata tra compere, fast-food, multiplex ecc.
    Inoltre crei quei servizi “non comuni” (ad esempio un multiplex, un particolare marchio) che attirano spostamenti dalle altre parti della città e dell’area metropolitana, mescolando di fatto gente diversa e ceti sociali diversi.
    E’ ovvio che ci sono anche risvolti meno rosei, soprattutto a livello economico per i piccoli commercianti, ma è la legge di mercato al quale bisogna adeguarsi continuamente.

  • panormus79 311
    26 ago 2008 alle 9:26

    Era proprio a quest’ultimo aspetto che facevo riferimento, cioè al risvolto negativo verso i piccoli commercianti che non potrebbero reggere la concorrenza con centri commerciali di queste dimensioni.Io ho vissuto a Roma per lungo tempo e li i centri commerciali sono tutti fuori il centro abitato, ad eccezione di qualche ipermercato ma che vende soprattutto generi alimentari.
    Rimango perplesso sull’effetto positivo.

  • Paco 7942
    26 ago 2008 alle 11:08

    Le zone dove sorgeranno i 3 centri commerciali cittadini sono zone degradatissime e i centri possono portare solo benefici, sicuramente superiori alla perdita di qualche piccolo negozietto, quella perdita di posti di lavori sarà ampiamente ripagato dai nuovi posti di lavoro creati dal centro

  • Pingback:Vulture
  • Pingback:Life
  • Pingback:Ears

Lascia un Commento

Ultimi commenti