19 giu 2008

TRAM: aggiornamento tecnico dagli uffici Amat


Il comitato ha ottenuto un incontro tecnico alla sede dell’Amat per capire finalmente cosa sta avvenendo riguardo una delle opere più importanti del piano integrato dei trasporti di Palermo: il TRAM. 

Partiamo da una questione che ha tenuto banco fino a qualche tempo fa anche sui giornali: lo stato dei lavori. A differenza di quanto sentito/letto, non c’è mai stata una sospensione dei lavori.

Nonostante non siano state avvistare ruspe in azione, l’iter ha proceduto all’espropriazione delle aree occorrenti, step previsto e propedeutico al normale proseguimento dei lavori. 
Va sottolineato che , quello del Tram è un progetto integrato, che prevede dunque un “progetto definitivo” e  un “progetto esecutivo”. Ci è stato assicurato che allo stato attuale, si è definitivamente passati alla parte esecutiva.
 
Tempistica
Molto tempo è ed è stato dedicato alla sistemazione e configurazione delle sottoreti, che nel territorio palermitano presentano non poche difficoltà di approccio. 
La consegna dei lavori prevista viene calcolata a partire da Ottobre 2006, data in cui è terminato il periodo di mobilitazione (90 giorni) pre-cantierizzazione, per una durata complessiva di 5 anni.
Le tre linee saranno ultimate approssimativamente con una cadenza di 44 – 48 – 52 mesi a partire dalla data di inizio lavori (ottobre 2006). Tutte e tre le linee saranno consegnate alla città nel medesimo momento dopo un periodo di collaudo.
Il tram 
Verranno utilizzati i tram bombardier (scheda), già utilizzati a Bordeaux. Uno dei modelli più sofisticati e avanzati nel panorama attuale.
I tram cammineranno per granparte su sede isolata, con affiancamento dei binari in entrambe le direzioni.
La sede tranviaria sarà protetta da una struttura in cemento e  metallo alta circa un metro, rivestita da verde pubblico.
I percorsi
A piazza Einstein, lungo la carreggiata centrale del Viale Reg. Siciliana (nei pressi del sottopasso) c’è la predisposizione a un nuovo pilone che sosterrà il percorso del tram nella rotonda soprastante.
La modifica del percorso della linea 3 (ricordiamo che prevedeva il raggiungimento di piazza Indipendenza percorrendo tutta la parte bassa di Corso Calatafimi) è dovuta al NO del Genio Civile, che ha bocciato questa tratta a causa della complicata situazione del traffico in questa zona.
Nella zona di  Roccella si sta bonificando l’area della rimessa.
Il terminal previsto ricadrà in prossimità del costruendo centro commerciale ForumPalermo e della futura fermata del passante ferroviario.
In via Castellana è stata effettuata l’espropriazione di una pompa di benzina Erg. Sono stati già apposti i sigilli.
 
Queste dunque le tante informazioni che ci sono state fornite e che ci rasserenano sulla concretezza realizzativi di quest’opera.
Rimarremo pronti a nuove consultazioni in merito per ulteriori aggiornamenti tecnici.
5 commenti per “TRAM: aggiornamento tecnico dagli uffici Amat
  • freddie80 1052
    20 giu 2008 alle 16:02

    Complimenti a chi ha ottenuto questa bella intervista, spesso un normale cittadino rimane tenuto all’oscuro di tutto quello che succede all’interno di un cantiere e tende a pensare “non ci stanno lavorando e come al solito non lo finiranno…”. Io sono del parere che sarebbe nell’interesse del comune stesso fare interviste di questo tipo ogni 3 mesi e darne diffusione a mezzo stampa a tutta la cittadinanza, per rendere un pò tutti partecipi e far vedere che si sta effettivamente lavorando. Di nuovo complimenti a tutto lo staff del comitato mobilità Palermo.

  • david.majorca 0
    09 lug 2008 alle 18:42

    Mi sto occupando personalmente della perizia di valutazione della pompa di benziana erg per la quantificazione del valore di esproprio quindi confermo la notizia.

  • piero82 503
    09 lug 2008 alle 22:38

    bhe ragazzi credetemi,sto contanto i giorni che portano all’ingresso dei tram in città,anche se vivo in una zona e non frequento solitamente zone in cui è previsto il passaggio dei 3 tram,sono comunque felice e non vedo l’ora che siano in uso..perche credo che oltre ad essere un’opera importante per la mobilità,rende l’immagine di palermo di una grande città.
    insomma,in tutte le grandi metropoli del mondo ci sono i tram,addirittura anche “paesini” come messina lo tengono..quindi era ridicolo che palermo non l’avesse.
    quindi aspettando l’inizio del 2011 per avere i nostri tram in città..godiamoci l’attesa


Lascia un Commento