26 apr 2008

COMMERCIANTI E CONSUMATORI PRESENTANO RICORSO CONTRO ZTL


Il Comune di Palermo non ha mai adottato un Piano Urbano Traffico e, pertanto, "non puo’ validamente stabilire le Zone a Traffico Limitato", stando alla normativa vigente. E’ questo, in estrema sintesi, uno dei motivi del ricorso che Confcommercio, Adiconsum, Confartigianato, Federconsumatori, Unione Consumatori, Federalberghi e numerosi cittadini e imprenditori hanno presentato oggi al Tar Sicilia – Palermo, ricorso curato dagli avvocati Alessandro Parmigiano e Licia Taormina.

"Le tariffe imposte per l’accesso alle Ztl, peraltro -si legge nel ricorso- non possono essere considerate una misura a se’ stante, ma devono essere previste all’interno del Put (il piano urbano traffico) e stabilite non dal sindaco bensi’ dal Consiglio Comunale o, eventualmente, dalla Giunta Comunale". Per le associazioni di consumatori e commercianti il sistema tariffario e di accesso alle zone a traffico limitato sembra mascherare "una sorta di tassa occulta di circolazione (vista sia la vastita’ dell’area sia la tipologia di limitazione alla circolazione subordinata al pagamento di una tariffa) sotto forma di misura di salvaguardia dell’ambiente". "Tutti gli odierni ricorrenti -si legge ancora nel documento- tengono a precisare che ritengono la salvaguardia ambientale e la tutela della salute indispensabile e proprio per questo contestano un provvedimento che, oltre che illegittimo e lesivo degli interessi particolari di ciascuno degli stessi, e’ -a tali fini- non solo inutile, ma anzi peggiorativo dell’attuale situazione".


comunecomune palermopiano urbano traffico palermoricorso commercianti consumatoriZTLztl palermo

31 commenti per “COMMERCIANTI E CONSUMATORI PRESENTANO RICORSO CONTRO ZTL

Comment navigation

  • Lorele Array 0
    08 mag 2008 alle 10:28

    Un’altra cosa che mi disgusta è il costo maggiorato del 100% per chi come me abita in provincia (€ 30,00 anzichè € 15,00); “sindaco mi spiega perchè?” vuole che chi abita in provincia non debba più venire a Palermo? Perchè di questo si tratta. Secondo me l’economia della città di Palermo si impoverirà! Comunque le casse del comune si gonfieranno. Complimenti!!!Scusatemi per lo sfogo e grazie per lo spazio concessomi.

  • antony977 166208
    08 mag 2008 alle 11:16

    E’ più che comprensibile il tuo sfogo e chissà nella tua situazione quanti ce ne saranno.Si arricchiranno solo le casse comunali e potremo sapere se effettivamente gli introiti serviranno per gli scopi prefissati ovvero lotta all’inquinamento.
    Cmq….posso domandarti da dove vieni e che strada generalmente percorri?

  • Paco 7942
    08 mag 2008 alle 13:12

    in realtà le casse comunali non si arricchiranno, al comune entrano circa 5 euro a pass (gli altri vanno alla società appaltante ed alle agenzie) per un possibile parco auto di 400.000 veicoli, quindi circa 2.000.000 di euro annui

    ps: il costo in provincia è superiore giustamente, chi abita fuori non si prende lo smog di chi abita in città, alla sera torna a casa

    pps: lorele se posso darti un consiglio valuta la possibilità di trasformare la tua auto in gpl o metano, i costi ono inferiori all’acquisto di un’auto nuova e vi è un forte risparmio di carburante, inoltre dovrebbe anche esserci un contributo governativo

    ppps: se ci dici il tuo percorso abituale vediamo di suggerirti possibilità alternative ;)

  • Angelo Array 0
    08 mag 2008 alle 14:10

    Scusatemi… ma in quale stato di diritto esiste il fatto che io per tornare a casa mia debba pagare per accedere (ZTLB) e pagare per posteggiare sotto casa (le belle SCRISCIE BLU) oltre alla tassa di proprietà che non è poco??? Vi sembra corretto? Negli altri stati rilasciano i pass gratuiti se sei residente E TE LI MANDANO A CASA ! Senza uzziderti con le code… Bell’ITALIA….

  • Lorele Array 0
    08 mag 2008 alle 16:25

    Ciao ragazzi, grazie per l’attenzione che avete dato ai miei post precedenti.
    Io abito a Villafrati da 8 anni ma sono un Palermitano d.o.c. e lavoro in via E. Amari, quasi al Politeama.
    Il percorso non è un problema; quello l’ho trovato; facendo via M.Marine e foro Italico, il gioco è fatto, ho problemi ad entrare in via E. Amari (ZTL A) e
    quindi posteggio la macchina dove capita e vado a piedi e la sera pregando di ritrovare la macchina ritorno a piedi e poi vado a casa.
    Paco scusami, cosa vuol dire che è giusto che paghi di più perchè io non mi prendo lo smog della città in quanto la sera vado a casa? Secondo te tutto il giorno a Palermo cosa prendo? E poi non capisco cosa significa, quasi quasi sono colpevole di non beccarmi lo smog la notte? boooohhhh?!?!?!?! Io penso invece che dovrebbe essere il contrario: chi viene da Palermo dovrebbe pagare un pass per respirare aria pulita!!!!
    Il tuo secondo ps purtroppo non è fattibile in quanto la mia macchina è diesel e non si può trasformare a gas. Mi spiegate perchè ce n’è sempre una nuova? Prima occorreva la marmitta catalitica, poi la benzina senza piombo, poi il bollino blu, le strisce blu, ora i pass, oltre alla revisione e tassa di proprietà.
    Ragazzi ora basta, non se ne può più, basta alla prepotenza di chi ci amministra che si “inventano” tasse per fare cassa. Le leggi sull’inquinamento si devono fare con tutte le carte in regola non perchè l’ha fatto Milano o Firenze. Comunque staremo a vedere. Saluti.

  • antony977 166208
    08 mag 2008 alle 18:02

    2.000.000 di euro mic sono bruscolini…..e sono sicuro che con quei soldi ripianeranno qualche debito….altro che misure contro lo smog!
    E’ una PIGGHIATA PU’ CULU!!
    Fin’ora, dagli articoli di giornale letti, le code di macchina e il traffico persistono.Come se non fosse cambiato nulla…..
    Dici bene…..prima bollino blu, e col bollino blu l’inquinamento sempre alle stelle.Poi arrivarono le targhe alterne, ma non è cambiato una mazza!

  • Dino 3
    15 mag 2008 alle 1:30

    Ciao a tutti, personalmento spero che il ricorso venga vinto e che tutto ritorni come prima, pago 308,00 euro l’Anno come tassa di possesso del mio autoveicolo (ex tassa di circolazione, trasformata solo per incassare soldi da tutti anche se non usano l’auto che posseggono), la mia auto è diesel quindi non posso fare impianto a gas, è catalitica ma purtroppo solo euro 2, a mala pena con quello che guadagno arrivo a fine mese, dovendo mantenere anche una famiglia, figuriamoci se riesco ad acquistare un’altra auto, sono di bagheria ma ho necessità di recarmi spesso a palermo, dove per parcheggiare devo pagare anche le strisce blu, per non parlare del carburante, adesso, si deve pagare anche il pass???, a questo punto mi domando, con tutte le spese che si devono affrontare solo per raggiungere il posto di lavoro, vale la pena continuare a lavorare onestamente?????? Voglio precisare che farei anche a meno dell’auto, ma da quanto sto leggendo, mi sembra che avete dimenticato i tempi di attesa dei mezzi pubblici a Palermo e soprattutto il super affollamento degli stessi, per non parlare del richio furti durante la calca….. Comunque non si può paragonare Palermo con Milano, anche perchè Milano è stata segnalata come la città più inquinata d’Europa. Ciao………

  • Roberto1 520
    15 mag 2008 alle 8:00

    Per veniere a Palermo dalla provincia c’è un’ottima alternativa all’auto: lasciare il mezzo privato al parcheggio custodito di via Ernesto Basile e, pagando solo 3 Euro, usufruire di tutti i mezzi pubblici della città. I tempi di attesa dei bus a Palermo non sono affatto diversi da quelli di altre città (lo dico per esperienza personale), finiamola con questo vittimismo che è solamente una scusa per fare i propri comodi. E se qualche volta i bus ritardano è proprio perchè l’eccessivo traffico veicolare e la poca disciplina alla guida bloccano anche i mezzi pubblici. Cominciamo a mettere dei limiti alla circolazione dei mezzi privati (e a farli rispettare) guardando all’interesse collettivo e non a quello del singolo (del tipo io non posso comprare un’altra auto), e poi vedremo se i mezzi pubblici continueranno ad essere in ritardo.
    Quindi secondo me ben venga la ZTL. Lo dico a mio discapito perchè possiedo un’Alfa 156 del 1998 che è Euro 2 e non posso circolare in centro. E non venite a lamentarvi dei pochi spiccioli all’anno che si pagano per il pass. Semmai lamentiamoci della disorganizzazione dei punti di distribuzione dei pass e dell’impossibilità di averli su internet.

  • Dino 3
    15 mag 2008 alle 21:45

    Caro Roberto1, che parole, vittimismo, somma a destra somma a sinistra e i pochi spiccioli diventano una cifra, non voglio assolutamente sindacare su quanto guadagni o quanto possiedi, se sei un operaio oppure un appaltante o un figlio di papà pieno di soldi, ma considera che molta della gente che non possiede un’auto EURO4, (anche se meno delle altre, inquina lo stesso), non riesce ad arrivare a fine mese per tutte le tasse che ci sono, allora perchè aggiungerne altre????, non bastano i soldi che fregano le nostre amministrazioni????, Palermo non è così inquinata come vogliono farci credere, questa è solo una scusa per rubare ancora, soprattutto per fare arricchire sempre il furbetto del quartierino che ha fatto il contratto con la ditta privata (non siciliana) che effettuerà i controlli…. Dimmi, caro Roberto1, perchè almeno per questo, il Comune non ha assunto personale del posto in modo da fare girare i soldi in città, invece di favorire la gente di fuori???? se non sai rispondere, te lo dico io, lo hanno fatto per incassare, perchè dell’inquinamento non gliene importa nulla. Comunque, prima si deve potenziare il sistema di trasporto pubblico e quando si raggiunge un certo livello, si può pensare alle ztl, ma senza fare pagare nessuno…

  • Roberto1 520
    16 mag 2008 alle 8:32

    Caro Dino, non sono un figlio di papà e vivo di stipendio anch’io. E anch’io ho difficoltà ad arrivare a fine mese. Avevo una sola auto in famiglia, acquistata (usata) 7 anni fa (l’auto ha 9 anni). Appena si è cominciato a parlare di ZTL ho comprato una piccola utilitaria Euro3 usata e pagata 3500 Euro in 36 rate. L’altra auto la uso solo per gli spostamenti lunghi. Problema risolto e regole rispettate come si fa in un paese civile. Basta un pò di buona volonta e buon senso.

  • Dino 3
    20 mag 2008 alle 12:19

    Ciao Roberto, purtroppo mi trovo in un periodo un po buio, tra qualche mese devo chiedere un mutuo per sistemare una casa, spesa prioritaria, ho n’auto di 8 anni e ti assicuro che non posso acquistare nessun’altra auto, anche se pagata 3500 euro, non voglio suscitare ne vittimismo e tanto meno pietà, però tra tutte le tasse che si pagano e credimi, io, a differenza di molti, le pago, questa mi sembra proprio superflua, anche perchè oltre che al comune, sicuramente andranno a riempire le tasche di qualcuno……. Ciao


Lascia un Commento